Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale dell'Hotel Cappetta a Contursi Terme

Le sorgenti Pruno Sottano di Contursi Terme, ricchissime di sali minerali, sono il fiore all'occhiello delle Terme Cappetta, associate ad un prestigioso Hotel. E' possibile usufruire delle terme da esterni, mentre chi prenota l'hotel non paga.

Lo stabilimento termale Cappetta , ben conosciuto tra le terme della regione Campania, è uno degli attuali sei stabilimenti in funzione nella famosa località di benessere di Contursi, in provincia di Salerno, assieme a Terme Capasso, Rosapepe, Vulpacchio, Tufaro e Forlenza. Le Terme Cappetta sorgono in posizione molto comoda da raggiungere con l’auto grazie alla collocazione in contrada Pruno Sottano, in cui sgorga l’omonima sorgente che alimenta gli impianti termali, a poche centinaia di metri dall’apposito svincolo della Statale Fondo Valle della Sele che serve la zona dei bagni di Contursi, nonostante si trovino in posizione leggermente decentrata rispetto al centro abitato principale che sorge a qualche kilometro di distanza.

La struttura si presenta come un complesso alberghiero dotato di spa geotermica oltre che di impianti per le cure termali. Terme Cappetta al pari di tutte le altre strutture termali di Contursi presenta la doppia valenza curativa e benessere, e rappresenta quindi una destinazione sia per chi cerca il semplice relax che per chi ha esigenze terapeutiche.

Storia dello stabilimento termale

Le prime notizie circa la presenza di fonti di acqua sorgiva nella attuale zona di Contursi risalgono al I secolo a.C., quando il geografo Strabone cita nei suoi scritti la sorgente di acqua ipertermale oggi chiamata Sant’Antonio al Monte. Delle fonti di Contursi parlano anche Silio Italico e Plinio il Vecchio, che annota nella sua Storia Naturale la proprietà di queste acque di “pietrificare rami e foglie”, con riferimento al notevole tenore di sostanze minerali disciolte fra le quali il calcio.

Il primo scritto che ne evidenzia il carattere terapeutico risale tuttavia al 1231, e si tratta di uno scritto dal titolo Balnea Contursi, oggi conservato a Cava de’ Tirreni presso l’Archivio della Badia di SS. Trinità. Veri e proprie esami scientifici vengono eseguiti invece nella seconda metà del Settecento, allorchè il professor Saverio Macrì dell’Università di Napoli effettua uno studio accurato arrivando a concludere la valenza terapeutica dei bagni effettuati in tali acque. Successive analisi chimico-fisiche verranno condotte da studiosi eminenti nel 1890 ad opera di Arnaldo Cantani, nel 1909 da Eugenio Caloria e ancora nel 1947.

Gli stabilimenti termali per lo sfruttamento sistematico delle abbondanti sorgenti della zona sorgono sul finire dell’Ottocento e procede senza soluzione di continuità per circa un secolo fino al terremoto dell’Irpinia del 1980, quando la maggior parte degli impianti viene distrutta. Gli stabilimenti vengono successivamente ricostruiti e resi più moderni e spaziosi.

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento Cappetta sfrutta le acque curative della sorgente Pruno Sottano. Le acque termali di Contursi si dividono fra fredde e calde e vengono classificate in tre principali categorie: sulfuree-bicarbonato-calciche, sulfuree-bicarbonato alcalino terrose e sulfuree-bicarbonate alcalino terrose salse.

Tali acque vengono utilizzate sia per le cure termali, utilizzate nell’ambito della balneoterapia, della fangoterapia, delle inalazioni e delle cure ORL soprattutto contro osteoartrosi, reumatismi, sinusite e bronchite cronica, che per alimentare gli impianti della spa termale quali piscine e centro benessere. Il Centro wellness termale delle Terme Cappetta comprende in primo luogo le tre piscine con acqua sulfurea a 32 gradi, di cui una interna, una esterna ed una idromassaggio che fa parte del Percorso Benessere.

L’ingresso alle due piscine termali indoor e outdoor è gratuito per tutti gli ospiti della struttura alberghiera. Possono comunque accedere ospiti esterni all’hotel, che pagano un prezzo veramente irrisorio di 10 euro per la giornata intera o di 5 euro dopo le 14 (5 euro i bambini per la giornata intera).

Il percorso wellness comprende anche altri trattamenti di benessere spa tradizionali quali il classico percorso Kneipp, docce emozionali e massaggi sia classici che della tradizione orientale.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Nazionale S.S. 91 km 102, 84024 Contursi Terme, SA - ITALIA
tel. 0828 995403

Sito web: termecappetta.com

Come arrivare
L’auto ed ogni altro mezzo di spostamento autonomo sono i mezzi migliori per arrivare alle Terme Cappetta, grazie all’Autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria che lambisce la cittadina termale e presenta un apposito svincolo, dal quale poi si devia sulla Statale 691 del Fondo Valle del Sele, per un tempo di percorrenza complessivo da Salerno di circa tre quarti d’ora. Coi mezzi pubblici l’alternativa più comoda e veloce è rappresentata dal treno, che arriva a destinazione in meno di quaranta minuti, anche se è poi necessario aggiungere il tempo di trasferimento dalla Stazione FS fino allo stabilimento che richiede un altro quarto d’ora con il bus locale della Sita Sud.