Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Castello di Vaux-le-Vicomte, la sua storia, e la visita ai giardini

Situato a circa 1 ora da Parigi, Château de Vaux-le-Vicomte racconta un importante pezzo di storia della Francia e grazie ai suoi sontuosi giardini, ed ai suoi eventi,è in grado di catturare l'interesse delle famiglie con bambini.

Lo spettacolare Château de Vaux-le-Vicomte si trova a Maincy, a 55 km a Sud di Parigi, ed è l'occasione per una gita fuori porta dalla capitale francese, alla ricerca della tranquillità delle campagne, con il fascino antico di uno degli edifici storici più importanti di tutta la Francia.

Storia

Il castello, fatto costruire nella seconda metà del '600 da Nicolas Fouquet, è una delle dimore più antiche di Francia.
La famiglia de Vogüé, che ne è proprietaria, decise nel 1968 di restituire alla struttura tutta la sua originalità in arredi e atmosfere e di aprirla al pubblico.

L'architettura del castello porta  la firma di Louis Le Vau, primo architetto del re, definito come l'ambasciatore dello stile italiano in Francia. Venne realizzato nella seconda metà del Seicento, tra il 1656 e il 1661, per volere di Nicolas Fouquet, sovrintendente alle finanze di Luigi XIV, mentre l’architetto du Louis de Vau. A occuparsi degli affreschi e delle decorazioni interne furono Charles Le Brun, Pierre Mignard e Pierre Puget, e i giardini vennero progettati dal famoso paesaggista e architetto André Le Nôtre: per quest’impresa imponente, insomma, si mobilitarono grandi talenti dell’epoca, e ancora oggi il castello di Vaux le Vicomte strappa uno sguardo ammirato anche ai viaggiatori più esigenti. Lo stile impresso alla struttura, elaborato in base al gusto personale filtrato dai modelli appresi, divenne un punto di riferimento per le scuole di architettura francesi dell'epoca.

Gli eventi al castello e i suoi giardini

Il castello affascina soprattutto durante le festività natalizie quando si trasforma in un vero e proprio regno di luci, suggestioni e colori.

Per visitarlo in quel periodo è bene calcolare almeno due ore di fila, una per accedere alla biglietteria e un'altra per riuscire a varcarne la soglia e visitare le sale interne. Chi non riesce ad aspettare, nel caso sia vincolato, ad esempio, dagli orari delle escursioni organizzate, può consolarsi visitando le scuderie vestite a festa o i giardini realizzati in perfetto stile francese dalla stessa equipe guidata da André Le Nôtre che, per re Luigi XIV, disegnarono quelli della reggia di Versailles.

Le visite a lume di candela effettuate in estate consentono di respirare e vivere appieno la suggestiva atmosfera della reggia che viene valorizzata anche in altri momenti dell'anno, in occasione degli eventi organizzati.

A Pasqua una grande cassa piena di uova giganti occupa una porzione del giardino, ogni secondo ed ultimo sabato del mese, dalle 15 alle 18, tutte le fontane dell'immenso giardino vengono messe in funzione in sincrono, durante la giornata dedicata al Grande Secolo, il XVII, tutti coloro che lavorano all'interno del castello indossano costumi d'epoca, in estate il castello si trasforma in una arena cinematografica.

L'apice viene raggiunto nel periodo natalizio. Ogni parte del castello, comprese le scuderie che conservano delle vetture d'epoca, viene trasformata in uno scenario da favola supportato dalle decorazioni installate anche nel giardino.

Anche i bambini godono di un trattamento speciale: sono innumerevoli gli eventi studiati apposta per loro, perché si divertano e allo stesso tempo imparino a conoscere la storia e l’arte. Tra cacce al tesoro, indovinelli, piccoli spettacoli teatrali e giochi in costumi d’epoca, la visita a Vaux le Vicomte diventa un gioco appassionante che non li annoierà neppure per un momento.
Tra le attività più amate ci sono proprio quelle in maschera: nei weekend, nei giorni festivi e durante le gite scolastiche, abbigliati da principi, principesse e moschettieri, i più piccoli possono esplorare gli appartamenti privati e le sale di rappresentanza improvvisandosi, per una giornata, i veri padroni di casa.


La visita degli interni

La visita al castello permette di visitarne le sale disposte su quattro piani, ammobiliate e decorate così come Nicolas Fouquet, il suo fondatore, decise quando il complesso venne costruito. Il primo piano ospita gli appartamenti di Monsieur e Madame Fouquet.

I decori barocchi accompagnano il percorso attraverso la Grande Camera Quadrata, il Salone delle muse, la Sala giochi e la Camera del Re. I mobili, le tapezzerie e le statue dimostrano quanto il castello e tutti i suoi arredi siano stati all'avanguardia quando vennero realizzati. Il seminterrato rivela la quotidianità della vita del castello centrata sulla cucina e le cantine.

Due sono le mostre permanenti allestite, l'una dedicata a quando, durante la prima guerra mondiale, l'intera proprietà venne trasformata in ospedale militare dando sollievo a quasi 2000 soldati francesi, l'altra alle varie tappe con il quale i giardini vennero realizzati.

Informazioni utili, orari, prezzo biglietti e sito ufficiale del castello

Château de Vaux-le-Vicomte si trova a Maincy di Melun ed è aperto dalla metà di marzo all'inizio del gennaio successivo, con l'unica eccezione di tre settimane a novembre, dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 19 (ultimo ingresso 17,15).

Fuori dalle mura del castello è disponibile un'ampia area adibita a parcheggio gratuito.
Il biglietto di ingresso costa 16,50 euro (19,50 durante le festività natalizie e nelle serate a lume di candela e 17,50 durante gli eventi a Pasqua, le Grand Siecle e le proiezioni cinematografiche).
I bambini fino ai 6 anni entrano gratuitamente.

Per controllare orari e tariffe è opportuno consultare il sito: www.vaux-le-vicomte.com
Tél : +33 (0)1.64.14.41.90
email : chateau@vaux-le-vicomte.com

 Pubblicato da il 27/10/2018 - 527 letture - ® Riproduzione vietata