Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale delle Terme di Santa Lucia a Cervarezza

Le Fonti di Santa Lucia forniscono acque minerali allo Stabilimento Termale di Cervarezza in provincia di Reggio Emilia, in Emilia-Romagna.

Lo stabilimento termale “Terme di Santa Lucia” si trova a Cervarezza, piccola frazione montana del comune di Busana-Ventasso, in Emilia-Romagna, e più precisamente all’interno del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano. Collocate a solo una decina di km dal confine con la Toscana, e nonostante si trovino nelle immediate vicinanze del tracciato della Statale 63 che da Aulla arriva a Reggio Emilia, tali terme si trovano in una zona certamente isolata rispetto ai centri urbani principali e richiede un pò di tempo per essere raggiunta.

D’altro canto, la posizione remota della località, ad un altitudine di circa 900 metri, fanno di Cervarezza una stazione climatica e turistica molto gettonata sia d’estate per sfuggire la canicola dei mesi più caldi, che d’inverno come ottimo punto di partenza per la classica Settimana Bianca.

Le Terme di Cervarezza però non sono solo una località turistica molto apprezzata, ma anche un’ottimo rimedio contro lo stress della vita quotidiana, da cui è facile “staccare la spina” quando ci si trova fra i monti dell’Appennino lontani dal rumore e dall’inquinamento della città, con un clima molto piacevole soprattutto quando fa caldo ed un’aria purissima, quanto l’acqua che sgorga naturale ed intatta in mezzo ai boschi. I paesaggi sono un altro pezzo forte nei dintorni delle terme, ed un ottimo elemento per corroborare i trattamenti benefici con l’acqua medicamentosa della zona.

Il complesso si colloca all’interno del Parco naturale del Gigante e comprende sia l’area dedicata ai trattamenti curativi che il centro benessere di recente costruzione. E’ famoso soprattutto per l’efficacia nella cura delle malattie alle vie respiratorie e per le disfunzioni otorinolaringoiatriche.

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento termale di Cervarezza è alimentato da una sorgente di acqua medio minerale classificata come bicarbonato alcalino sodica e sulfurea, molto leggera in rapporto al suo livello di mineralizzazione e dalle proprietà marcatamente diuretiche.

Le inalazioni sono in assoluto la principale terapia termale per cui lo stabilimento è famoso in tutta Italia, e comprendono aerosol contro gli stati infiammatori acuti e cronici delle vie respiratorie e le insufflazioni per la cura e la prevenzione dell’ipoacusia rinogena, delle otiti e in generale dei processi flogistici a carico delle prime vie respiratorie.

In seconda battuta l’acqua medicale di Cervarezza può essere usata anche come bibita termale, buona persino nell’uso quotidiano di un’acqua assoluatamente purissima e ideale per garantire il corretto ricambio con l’eliminazione delle scorie del metabolismo, e per la fangobalneoterapia.

Quest’ultimo trattamento consiste nell’applicazione di impacchi di fango termale composto da acqua termale, argilla e parte organica fatta di microrganismi, ad una temperatura di circa 45 gradi, per poi far seguire il bagno termale, la reazione essudativa e la sessione di massaggio. Questa terapia viene impiegata soprattutto in caso di malattie della pelle, malattie reumatiche degenerative ed esiti di traumi.

Nel reparto dedicato ai trattamenti wellness e spa è possibile usufruire di idromassaggio in vasca a 36/38 gradi con l’acqua termale sulfurea che cura dolori e spasmi muscolari, depura la pelle, combatte gli inestetismi della pelle come la cellulite e favorisce inoltre il rilassamento di tutto l’organismo. E’ inoltre presente l’hammam per i bagni di vapore in ambiente caldo e umido a 45/50 gradi che favoriscono la depurazione della pelle e delle vie respiratorie, la sala relax per la cromoterapia e per i massaggi, la piscina termale con acqua a 32 gradi in cui vengono proposti percorsi di riabilitazione motoria, nuoto controcorrente e massaggio cervivale con cascata termale, e infine sauna termo-terapica a calore secco pari a 85/95 gradi per la stimolazione della circolazione sanguigna, la cura delle forme artropatiche e la disintossicazione dell’organismo.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Via Fonti S. Lucia, 4, 42032, Busana, Italia

tel. 0522 890226
www.termecervarezza.blogspot.it

Come arrivare
Trattandosi di una località di montagna piuttosto isolata sull’Appennino Tosco Emiliano non è difficile immaginare come l’auto o altro mezzo di spostamento autonomo siano senz’altro da preferirsi per arrivare in questa località. Chi è fornito di auto, moto o camper può infatti raggiungere comodamente Cervarezza sia dalla costa ligure-toscana che da Reggio Emilia, semplicemente percorrendo la Statale 63 che passa ad una manciata di km dallo stabilimento. Il tragitto richiede circa un’ora e venti da Reggio Emilia e poco meno di due ore dalla Spezia. Il viaggio coi mezzi pubblici è invece praticabile ragionevolmente solo da chi parte da Reggio Emilia o da altra città vicina che permette di raggiungerla comodamente in treno: in tal caso si prende il bus della Linea 3B44 che arriva direttamente senza cambi a Cervarezza in circa un paio d’ore, cui aggiungere poche centinaia di metri a piedi.
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close