Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Deutsches Museum

Deutsches Museum a Monaco di Baviera: il pił grande museo al mondo di scienza e tecnologia

Pagina 1/2

Volete vedere il telefono di Bell, la calcolatrice di Leibniz e i primi pneumatici Dunlop? Se siete a Monaco di Baviera, e ancora di più se in compagnia dei vostri bambini (fidatevi, si divertiranno moltissimo), andate al Deutsches Museum, uno dei più grandi musei al mondo dedicato alla scienza e alla tecnologia.

In questo enorme spazio museale, che con 35 sezioni suddivise in sei livelli si estende per oltre 40 mila metri quadrati, troverete anche la stamperia di Gutemberg, gli emisferi di Magdeburgo, modelli di aerei e automobili, microscopi del XVII° secolo e molti altri oggetti (in tutto ce ne sono 28 mila).

A fondarlo nel 1903 fu l’ingegnere tedesco Oskar von Miller; tre anni più tardi il museo venne aperto ufficialmente al pubblico: oggi conta più di un milione di visitatori che nell’arco dei dodici mesi si divertono a percorrere i 9 km (si, avete letto bene!) per vederne tutte le sezioni. Ospitato sull’isola Coal lungo il fiume Isar - il progetto di costruzione dell’edificio venne affidato all’architetto Gabriel von Seidl in seguito alla fondazione del museo – è una delle mete imperdibili per chi si reca nella città bavarese.

La visita al Deutsches Museum

Il tour inizia dal piano interrato dove si trova di tutto su miniere e trattamento dei minerali, ambiente, nano e biotecnologia e dove il “Kinderreich” (il regno dei bambini) sorprenderà i più piccoli con centinaia di cose interessanti da scoprire: dalla chitarra gigante al camion dei pompieri con la scala sino ai modelli meccanici e ai giochi d’acqua. Un ampio spazio a loro dedicato (dai 3 agli 8 anni) che rende questo luogo una perfetta attrazione per la famiglia perché grazie agli oggetti esposti, ai giochi educativi e ai laboratori permette ai bambini di apprendere concetti scientifici in modo semplice e divertente.

Al pianterreno è invece ospitato ciò che riguarda petrolio e gas naturale, carta, vetro e metallo, macchine motrici, ingegneria idraulica, navigazione e tecnica dell’automatizzazione. Qui si può assistere a dimostrazioni di tecniche dell’alta tensione e al movimento di un modellino di ferrovia (alle 11, alle 14 e alle 16) oltre che entrare nella riproduzione di una galleria lunga 400 metri. Il primo piano racconta aneddoti e curiosità di fisica, strumenti musicali, storia del museo e chimica scientifica mentre al secondo ci si può immergere nel mondo della ceramica così come in quello della tecnologia tessile, della soffiatura del vetro, di giocattoli tecnici, foto e film e visitare la Grotta di Altamira. E poi ancora astronomia, geodesia, informatica, tecnologia alimentare, pesi e misure al terzo piano per concludere fra gli ampi spazi dal 4° al 6° piano scoprendo i segreti dell’astronomia, il funzionamento di una stazione radioamatoriale, il Giardino delle Meridiane (ne sono ospitate 21) e il Planetario di Zeiss (dimostrazione alle 10 e alle 14 con biglietto acquistabile a parte al costo di 2€).

Grazie a simulatori, workshop e postazioni interattive, il museo è in grado di risponde alle tante curiosità sul pianeta spiegando storia e utilizzi delle tecnologie che con il tempo hanno permesso la quotidianità che viviamo oggi.

Avete ancora tempo da dedicare a questa interessante attrazione di Monaco? Non perdete allora una sosta al simulatore di volo: è uguale a quello utilizzato dai piloti in fase di formazione e vi farà scoprire l’ebrezza della velocità. Dopodiché entrate nel modellino che riproduce fedelmente la cellula umana ingrandita di ben 350 mila volte. E infine recatevi nella torre del museo, uno dei simboli di questa attrazione con quattro strumenti meteorologici (termometro, igrometro, anemometro e barometro) incastonati sulla facciata. Qui gli appassionati di fenomeni atmosferici potranno visitare una stazione dotata di strumenti all’avanguardia mentre i fans del celebre fisico de Foucault vedranno da vicino un enorme pendolo che con una palla di piombo (di 30 kg!) e un filo d’acciaio di 60 metri ripropone l’esperimento fatto a suo tempo dal francese sulla rotazione del nostro pianeta.
... Pagina 2/2 ...
Il Deutsches Museum ha anche due sedi distaccate: una a Monaco, il Verkehrszentrum, in Theresienhohe 14 (raggiungibile con la metropolitana U4 e U5 con fermata Schwanthalerhofe) dove tre padiglioni accolgono veicoli stradali e ferroviari; l’altra a Oberscleissheim, 20 km a nord di Monaco, in Effnerstrasse 17, che espone elicotteri, simulatori di volo, aerei e tutto ciò che riguarda la storia dell’aeronautica.

Informazioni utili, orari e prezzo dei biglietti per visitare il museo

Aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17; chiuso il 1° Gennaio, Martedì Grasso, Venerdì Santo, 1° Maggio, 1° Novembre, 24-25-31 Dicembre.

Tariffe di ingresso: 11€ adulti; 23€ family ticket (due adulti con bambini fino a 15 anni); 16€ biglietto cumulativo Deutsches Museum + Verkehrszentrum + Flugwerft Schleissheim; 4€ bambini dai 6 ai 15 anni; 7€ over 65, portatori di disabilità e gruppi con più di 20 persone.

Il museo può essere facilmente raggiunto con i mezzi di trasporto pubblico: tram 16 (Deutsches Museum), 17 (Fraunhoferstrasse) e 18 (Isartor); bus 52 e 62 (Baaderstrasse) e 132 (Boschbrucke); U-Bahn linee 1 e 2 (Fraunhoferstrasse); S-Bahn linee Stazione Isartor.

Maggiori informazioni: sito ufficiale

 Pubblicato da il 13/04/2017 - 4.080 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
24 Aprile 2017 La Uglia di Pignola

La sera che precede la terza domenica di maggio (20 maggio), il centro ...

NOVITA' close