Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare San Giacomo

Visitare la Chiesa di San Giacomo a Chioggia

Pagina 1/2

Il lapalissiano ruolo che ricopre la Cattedrale di Santa Maria Assunta deriva dal prestigio della sua storia, eppure il primato di frequentazione a Chioggia, cittadina di 49.000 abitanti in provincia di Venezia, appartiene alla ben più esigua (in termini spaziali) chiesa di San Giacomo. L’affluenza massiccia di fedeli e turisti si spiega per la strategica ubicazione dell’edificio, che dal ‘700 sorge esattamente nel centro storico della località perla del Veneto, precisamente lungo il principale Corso del Popolo. e rappresenta una tappa obbligatoria tra le attrazioni da vedere a Chioggia.

Come il Duomo, anche quest’esemplare architettonico ecclesiastico ha dovuto celermente sostituire una preesistente struttura romanica di ben altra entità, forte di tre ampie navate ma necessitante di una completa ricostruzione causa progressivo degrado delle proprie fondamenta.

La storia della Chiesa di San Giacomo a Chioggia

Il progetto di Domenico Pelli impose la riduzione a una sola navata, i lavori proseguirono e nel 1790 (cioè dopo mezzo secolo, anzi per l’esattezza 46 anni, dall’inizio delle operazioni edili) la chiesa ebbe la sua ufficiale consacrazione con conferimento da parte di Papa Pio X del titolo di "basilica" nel 1806, anno in cui le venne assegnata in custodia l’icona de La Madonna della marina (diversamente chiamata Madonna della Navicella), che la leggenda narra fosse stata trovata nel 1508 dall’ortolano Baldassarre Zalon su ispirazione della Vergine apparsagli in sogno il 25 giugno di quell’anno, sogno che dette poi adito alla costruzione del Santuario della Madonna della Navicella.

In questa visione onirica, la Madonna vestita di nero compariva sulla spiaggia di Sottomarina nell’atto di sostenere sulle proprie ginocchia il corpo di Cristo ferito dagli innumerevoli peccati dei chioggiotti, invitati questi ultimi a espiare le loro colpe, non bestemmiare più, evitare la lascivia dei liberi costumi, santificare e non profanare le feste onde evitare che la furia divina si abbattesse sulla cittadina. Al termine del sogno, si narra che l’ortolano la vide scomparire a bordo di un’imbarcazione senza timoniere, inoltrandosi al di là dell’orizzonte.

Cosa vedere all'interno di San Giacomo

Oggi nella chiesa di San Giacomo, in una nicchia sotto il quadro, è deposto lo “zocco”, cioè la porzione del tronco di legno insanguinato sul quale la Vergine sedeva. L’immagine iconografica si trova in posizione sovrastante l’altare maggiore, è assai venerata ed è contornata da moltissimi ex-voto, le tolèle, simbolo della devozione popolare.

E’ solo una delle tante opere racchiuse entro le sacre mura della chiesa (a facciata semplice in pietra con timpano sovrapposto), dove coesistono una pala d’altare - la cui parte inferiore viene attribuita unanimemente al Giambellino, mentre la parte superiore al Chiozzotto, pittore locale allievo di Giovanni Battista Piazzetta – e il trittico di affreschi che unifica in un grande spettacolo visivo il volto della Madonna (trapiantato da Palazzo Granaio), la Gloria di San Giacomo Apostolo dipinto da Mauri su una superficie di ben 223 metri quadri caratterizzanti il soffitto, e il Fanciullo guidato da un angelo di Antonio Marinetti.

Troneggia con toni assoluti l’immagine gloriosa dell’apostolo San Giacomo, impugnante il bastone da pellegrino e con alcune conchiglie cucite sulla veste, un’opera compiuta dal Bevilacqua nel 1793.
... Pagina 2/2 ... La chiesa di San Giacomo si ritiene essere nella sostanza il tesoro di Chioggia, un edificio imprescindibile a cui gli abitanti tengono in maniera viscerale, un simbolo religioso, un estratto di cultura clericale e la profonda materializzazione di un’incisiva volontà di credere.

Come arrivare a San Giacomo

In auto da Milano inserirsi sulla A4, uscire a Padova – zona industriale e prendere la SS516 in direzione Piove di Sacco – Chioggia – Sottomarina; da Bologna bisogna prendere la A13, uscire a Padova sud e infine prendere la SS516 per Chioggia – Sottomarina. In treno avvalersi della linea ferroviaria AndriaLoreo – Chioggia. L’aeroporto più vicino è quello di Venezia, collegato a Piazzale Roma da autobus di linea e da qui a Chioggia da autobus ACTV.
Una volta in città, la chiesa è raggiungibile in autobus con le linee 4 e 4L.

Informazioni utili per la visita

Chiesa di San Giacomo
Dove: C.so del Popolo, Chioggia (VE)
Orari sante messe: dal lunedì al venerdì e prefestivi ore 18, il mercoledì ore 9, festivi ore 8 – 9.30 – 11
Sito ufficiale: www.sgiacomoapostolo.altervista.org
Contatti: il parroco è Don Vincenzo Tosello, contattabile al numero telefonico 041/400584 o via mail all’indirizzo sangiacomochioggia@libero.it


 Pubblicato da il 13/08/2016 - 204 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close