Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Museo del Soldatino e della Figurina Storica

Il Museo del Figurino Storico di Calenzano

Pagina 1/2

Fondato nel 1996 e stabilitosi nella prestigiosa sede del Castello di Calenzano, il Museo del Figurino Storico è un'iniziativa di pregio che offre attività didattiche, ludiche e culturali, allo scopo di trasmettere i valori del territorio e valorizzarne la storia.

Modellismo, informatica, archeologia, strumenti audiovisivi, rievocazioni storiche, queste e altre attivtà ancora vengono messe a disposizione dei visitatori, oltre a laboratori didattici che accompagnano alla scoperta di un glorioso passato. La vera star di questo museo è, a tutti gli effetti, il soldatino. Di qualsiasi genere e forma.

Siano essi di piombo o piatti, di stagno o prodotti con segatura di legno, i soldatini raccontano una storia antica e alcuni di quelli esposti nel museo possono essere addirittura considerati reperti archeologici. A partire dall'epoca di Luigi XIV, procedendo nel secolo XVIII, i soldatini presero sempre più piede tra i balocchi preferiti dai bambini. Famosi sono quelli di stagno prodotti a Norimberga e Strasburgo, riprodotti a foggia di figurine piatte. Meno commercializzati, ma pur sempre presenti, nello stesso periodo videro la luce anche i soldatini semitondi o a tutto tondo, in piombo.

Con l'avvento della Grande Guerra la produzione di soldatini si sposta progressivamente da quelli semi-piatti in piombo a quelli in "pasta", meno costosi. Da quelli prodotti in cartapesta, segatura e colla di pesce a quelli realizzati mischiando un impasto di caolino, colla alla caseina e segatura. Tra le maggiori aziende italiane che fecero propria la tecnica di utilizzo di colle, gesso e cartapesta ricordiamo nomi storici quali la Xiloplasto e la Società Anonima Lavorazione Plastiche e Affini, oltre alla Lucchesia. Nomi che, per gli appassionati del genere, evocano ricordi senza dubbio emozionanti. Con l'avvento della plastica, intorno agli anni '60, la foggia dei soldatini cambiò radicalmente, rendendo queste piccole opere d'arte più alla portata di tutti.

Il percorso espositivo del Museo si articola in aree ben distinte, passando dalla nascita del soldatino come balocco per piccini, presentandone le diverse tipologie e spiegandone i processi di produzione dei vari pezzi, proseguendo quindi nella zona dedicata alla didattica, nella quale il visitatore avrà modo di fare un viaggio nel passato, incontrando gli Etruschi, la civiltà romana, il Medioevo, fino a raggiungere l'epoca della caduta della Repubblica Fiorentina.
Il passo successivo conduce attraverso l'Età Napoleonica, il Risorgimento e la Grande Guerra. La visita al museo si chiude con una vasta sezione dedicata agli combattenti, ai mezzi e agli eventi legati alla Seconda Guerra Mondiale.
... Pagina 2/2 ...
Essendo un museo che propone, in ogni tappa, una didattica ben specifica per far meglio comprendere ai ragazzi e ai visitatori in generale la storia, le tradizioni e il passato, attraverso l'esposizione dei soldatini, si consiglia di portarci i bambini dai 7 anni in poi.

Durata della visita: 2 ore circa.
Costo del biglietto d'ingresso: l'ingresso al museo è gratuito
Orari e apertura del Museo: giovedì e venerdì dalle 15 alle 20, sabato e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19.30
Informazioni utili: Calenzano si trova tra Firenze (da cui dista circa 14 Km) e Prato (a circa 6 Km) e può essere raggiunta facilmente sia in auto (Autostrada A1, uscita casello Calenzano-Sesto Fiorentino; Autostrada A11, casello Prato Est), sia in treno (dalla stazione ferroviaria Firenze Santa Maria Novella si prosegue con le linee bus ATAF 2, dalla stazione ferroviaria di Prato si prosegue con la linea bus CAP CPC). Per ulteriori informazioni, visitare il sito ufficiale del Museo alla pagina www.museofigurinostorico.it

loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittà World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close