Cerca Hotel al miglior prezzo

Il parco dei dinosauri a Matelica: Le Pietre del Drago

Il Parco dei Dinosauri di Matelica, chiamato Le Pietre del Drago, ospita 16 rettili a grandezza naturale, dal Tirannosauro al Velociraptor.

Divertirsi è una cosa seria, al Parco dei Dinosauri! Eh sì, perché il Parco dei Dinosauri Le Pietre del Drago di Matelica, nelle Marche, su oltre 1 ettaro di terreno sono stati collocati ben 16 dinosauri a grandezza naturale all’interno di un habitat accuratamente ricreato. I bambini andranno matti per le specie presenti e si divertiranno un mondo ad osservarli da vicino e a scoprire, così, tutti i segreti di questi enormi, antichi abitanti della Terra. Scopriamo quindi insieme quali dinosauri si trovano nel parco e cosa li rende così speciali ed unici.

Il Velociraptor
Lungo 1,80 metri per 15 kg di peso, questo bestione della preistoria è uno dei più spaventosi e feroci predatori dell’epoca in cui visse.. Carnivoro, abitò sulla terra circa 70 milioni di anni fa nella zona della Mongolia e della Cina. Agilissimo ed estremamente veloce, cacciava soprattutto in gruppo ed era contraddistinto dagli enormi e pericolosissimi artigli, con i quali feriva la vittima. La sua conformazione lo rende uno dei parenti più prossimi dei primi uccelli.

Il Triceratopo
Il più caratteristico e riconoscibile di tutti i dinosauri, era lungo fino a 9 metri e poteva pesare fino a 6 tonnellate. Erbivoro, il triceratopo visse nella zona di Stati Uniti e Canada all’incirca 68-65 milioni di anni fa. Il primissimo ritrovamento di questo animale risale al 1880, anche se però non è mai stato rinvenuto uno scheletro completo ma, di volta in volta, crani, corna e denti. L’enorme testa era sormontata da tre, giganteschi corni, che però non usava per cibarsi, visto che prediligeva soprattutto erba, foglie e ramoscelli.

L’Albertosaurus
Lungo fino a 10 metri e pensate circa 5 tonnellate, anche l’Albertosaurus era carnivoro e visse all’incirca 68-65 milioni di anni fa nell’America del nord. Cugino prossimo del Tirannosauro per via del suo essere bipede, disponeva tuttavia di una stazza meno imponente. I suoi denti aguzzi, enormi e seghettati potevano triturare le prede in un attimo. Gli artigli ricurvi simili ad un uncino, poi, lo aiutavano nella caccia.

L’Oviraptor
Scoperto in Mongolia nel 1920, questo predatore bipede e aviforme era caratterizzato da un’ampia cresta e dal becco, privo di denti. Lungo all’incirca 1,5 metri e pesante appena 30 kg, si cibava per lo più di molluschi e uova e popolò l’area del Deserto del Gobi intorno a 80-70 milioni di anni fa.

Il Tethyshadros Insularis
Uno dei soli tre dinosauri scoperti in Italia, nella zona di Trieste, era simile agli ardosauri del nord America, solo più piccolo. Era lungo appena 4 metri e pesava “solo” 500 kg. Abitò in Italia intorno a 78 milioni di anni fa.

L’Anchilosauro
Erbivoro vissuto in nord America e Asia circa 70 milioni di anni fa, era lungo da 5 a 8 metri e pesava fino a 4 tonnellate. La tua testa tozza e larga era sormontata da grossi corni triangolari ed era interamente ricoperto da una spessa corazza ossea, con aculei appuntiti e una coda che terminava con una grande mazza ossea. La sua costituzione gli serviva per difendersi dai predatori più grandi di lui come, ad esempio, il temibile Tirannosauro.

Il Dimetrodonte
L’ultimo della serie proposta dal Parco dei Dinosauri era un rettile vissuto 280 milioni di anni fa. Lungo appena 3 metri per 250 kg di peso (!), il Dimetrodonte era un carnivoro e abitava la zona del nord America. Nonostante sia inserito in questa rassegna, in realtà non era un dinosauro. Coloratissimo e di corporatura massiccia, la testa era caratterizzata da forti mascelle e i denti anteriori erano lunghi e affilati.

Durata della visita: 3 ore circa.

Costo del biglietto d’ingresso e orari: il parco è aperto tutti i giorni, dal 1 marzo al 31 ottobre, dalle 9 al tramonto. Nei restanti mesi è possibile visitarlo previo appuntamento telefonico. Il biglietto costa 5 € a persona, gratis i bambini sotto i 4 anni.

Dove mangiare: all’interno dell’area è presente il T-Rex Bar Ristoro che propone un ampio menu adatto a tutti. Panini, primi, carne alla brace e altre golosità. A prezzi super-contenuti! In alternativa, si può accedere gratuitamente all’area pic-nic del parco, nel caso in cui si preferisca pranzare al sacco.

Dove si trova: il Parco dei Dinosauri Matelica Le Pietre Del Drago si trova sulla SP 256 Muccese al km 29.700, a Matelica MC.

Per informazioni visitare il sito ufficiale alla pagina www.lepietredeldrago.it

Scopri gli altri luoghi dove vedere i dinosauri in Italia
18 Dicembre 2017 Cosa fare a Guadalupa: una settimana nei ...

Paradiso caraibico e parte di quelle Antille che punteggiano l’oceano ...

NOVITA' close