Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Zoom Torino

Zoom Torino, il bioparco immersivo a Cumiana

Pagina 1/2

Il bioparco Zoom è un luogo dove imparare, scoprire e apprezzare la biodiversità e l’importanza della tutela e della conservazione di specie animali protette in via d’estinzione. Membro dell’EAZA, l’associazione che riunisce a sé tutte le migliori realtà zoologiche europee, Zoom si occupa anche di ricerca scientifica e di sviluppo di progetti per la conservazione delle specie animali.

Il parco è diviso per habitat naturali racchiusi in due grandi macro-aree: Africa e Asia. Dal Madagascar al Sudafrica, dal Serengeti alla giungla asiatica, allo Zoom Torino si potranno osservare, da vicino, lemuri, cervi axis, giraffe, zebre, rinoceronti e molti altri animali ancora.
Tutti gli animali sono ospitati all’interno di habitat consoni alle loro esigenze, con ecosistemi accuratamente ed attentamente ricreati seguendo le precise indicazioni Swiss guidelines, tra le più rigide in termini di requisiti minimi da rispettare per garantire il benessere degli animali.

L’area dell’Africa ospita, tra gli altri, la coppia di ippopotami Lisa e Ze Maria, la savana africana, abitata da giraffe, zebre, rinoceronti e gazzelle, le lontre di Manakara con la nuova e bellissima coppia di cuccioli, un assaggio di Madagascar, due isole al centro di un lago, due penisole, una serra con piante tropicali e tanti lemuri, pellicani, fenicotteri. E ancora la baia dei pinguini, che ricrea la Boulders Beach in Sudafrica, unico luogo al mondo in cui uomini e pinguini possono nuotare insieme, in cui ammirare una colonia di pinguini africani che nuotano, passeggiano, si riposano.

Infine, per quanto riguarda le specie endemiche dell’Africa, non mancate di visitare la fattoria del baobab, in cui abitano buoi dei Watussi, asini somali, dromedari, suricati e altri ancora.

Proseguendo verso l’estremo opposto del parco (rispetto al punto di ingresso), ci si imbatte nel magico universo degli animali endemici dell’Asia. Il primo simpatico animaletto che si incontra è il panda rosso di Yangon, rappresentato da due esemplari maschi di 11 mesi, una delle 100 specie animali a maggior rischio di estinzione al mondo. Ai più piccini sembrerà di incontrare di persona il protagonista di Kung-Fu Panda!

Passando oltre, sostate all’anfiteatro di Petra (così chiamato perché ricrea alla perfezione l’originale più famoso), dove i bambini rimarranno incantati dallo spettacolo del volo dei rapaci, sapientemente guidati da 3 falconieri esperti. Appena terminato lo spettacolo, dirigetevi verso l’adiacente tempio delle tigri, 3 per la precisione, che stanno a difesa e a custodia di questo sacro edificio proprietà di un Maharaja.
Ammirare questi maestosi ed eleganti felini che si aggirano tra le “rovine” del tempio è un’esperienza che non si dimenticherà facilmente. Infine, per concludere in bellezza la visita allo Zoom, ultima tappa a corollario della giornata all’insegna della natura e degli animali è quella dedicata ai gibboni. Una passerella in legno permette di scoprire la natura dell’isola di Sumatra e la particolarità degli abitanti degli alberi: i gibboni siamanghi. Guardarli volteggiare tra una pianta e l’altra, appesi a liane o seduti sui rami più altri sarà un’esperienza divertente per grandi e piccoli.

Costo del biglietto d’ingresso: biglietto a data fissa da 16 € a 24 € se acquistato in cassa (il costo varia a seconda del giorno prescelto), da 15,50 € a 18 € (stesso discorso precedente) se acquistato online. Biglietto a data aperta da 18 € (acquisto online) a 24 € (acquisto in cassa).

Il parco è aperto da inizio marzo a inizio novembre, con orari diversi a seconda dei mesi e dei giorni della settimana. Si consiglia di visitare l’apposita sezione dedicata agli orari sul sito ufficiale alla pagina www.zoomtorino.it/orari

Durata della visita: si consiglia di spendere una giornata intera all’interno del parco, per tanti motivi che vi elenchiamo qui di seguito.

... Pagina 2/2 ... Sfama le giraffe! Pronti a dar da mangiare a quattro, altissime giraffe? Carote, insalata e cipolle sono tra i cibi di cui sono maggiormente ghiotte. E che raccoglieranno direttamente dalle vostre mani. Attività adatta dai 4 anni in poi. Durata: 30 minuti circa. Costo dell’attività: 15 € per i bambini, 5 € per l’accompagnatore (obbligatorio fino ai 9 anni d’età). Quando: tutti i giorni, con orari da verificare di volta in volta.

Vis-à-vis con le tartarughe. 124, 112 e 74. Questi gli anni delle tartarughe che accolgono i bambini nella loro serra tropicale. Ursus (la più vecchia), Ercole (quella di mezzo) e Atlante (la più “giovane”) attendono di incontrare di persona bambini e adulti e di essere accarezzate. Attività adatta ai bambini dai 4 anni in poi. Durata: 30 minuti circa. Costo dell’attività: 12 € per i bambini, 5 € per l’accompagnatore (obbligatorio fino ai 9 anni d’età). Quando: tutti i giorni, con orari da verificare di volta in volta.

Imparare l’arte della falconeria e diventa un falconiere! Emozioni uniche e scoperte interessanti, guidati da falconieri esperti che spiegheranno la vita di aquile, poiane, avvoltoi, gufi. Insegneranno come reggerli sul pugno e quali stili di vita conducano questi rapaci affascinanti. Attività adatta ai bambini dai 6 anni in poi. Durata: 30 minuti circa. Costo dell’attività: 15 € per i bambini, 5 € per l’accompagnatore (obbligatorio fino ai 9 anni d’età). Quando: tutti i giorni, con orari da verificare di volta in volta.

Un giorno da keeper. I keeper svolgono una funzione fondamentale in parchi come questo: preparano il cibo, tengono controllati gli animali, ma soprattutto instaurano un legame con l’animale davvero speciale. Questa attività insegna ai bambini come curare animali a rischio di estinzione come i lemuri o le giraffe. Attività adatta ai bambini dai 9 anni in poi. Durata: circa 3 ore e mezza. Costo dell’attività: 40 €. Fino ai 15 anni è obbligatorio essere accompagnati da un adulto. Quando: tutti i giorni, con orari da verificare di volta in volta.

Tutte le attività extra non prevedono anche l’ingresso al parco, che va pagato a parte.

E se porti bambini piccoli piccoli….nessun problema. Zoom Torino ha pensato anche a loro. Qui infatti si trovano aree attrezzate per il gioco, percorsi avventurosi nella giungla tra ponti sospesi e scivoli, aree di interazione dove i piccolini potranno dare da mangiare alle caprette tibetane, alle pecore e agli agnellini.

Informazioni utili: Zoom Torino si trova in Strada Piscina 36, a Cumiana. Prenotazioni e altri dettagli utili sul sito ufficiale del parco alla pagina www.zoomtorino.it

Come arrivare.
In auto: prendere la tangenziale Torino-Pinerolo, uscire a Piscina e seguire le indicazioni per Cumiana.
In treno: da Torino Porta Susa o Lingotto, salire sulla linea Chivasso-Pinerolo, e scendere alla stazione Piscina. Da qui una navetta gratuita vi porterà direttamente all’ingresso del parco (disponibile solo nei weekend, dal 26 marzo al 1 novembre, con partenze alle ore 10.35 e 11.35. Dall’11 giugno all’11 settembre la navetta funziona tutti i giorni).

loading...
28 Febbraio 2017 La Mostra di Escher a Catania, Palazzo della ...

Dopo il grande successo ottenuto al Palazzo Reale di Milano, il genio ...

NOVITA' close