Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Villa Monastero

Villa Monastero: a Varenna la casa museo sul Lago di Como

Pagina 1/2

Villa Monastero è fra gli edifici che più danno lustro al patrimonio storico-architettonico-artistico italiano, una struttura che incontra ogni anno a Varenna, in provincia di Lecco, il favore di migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo per ammirare il bello indiscutibile. La posizione strategica è uno dei segreti del suo successo di pubblico: trovarsi affacciata sul Lago di Como rappresenterebbe per qualunque sito d’interesse un vantaggio enorme da sfruttare a occhi chiusi.

Villa Monastero è in primis una Casa Museo che fa da testimone imperitura a ben quattro secoli di storia, in particolare l’Ottocento, una centuria concitata nel quale la residenza nobiliare è stata a lungo abitata e frequentata da illustri personaggi della mondanità di allora, consesso culturale assai animato che ha intensamente vissuto i 14 ambienti e i suoi arredi unici, la Sala del Biliardo e la Sala della Musica, la Camera padronale e il Salotto Mornico, tutti interni oggi inseriti in tour emozionanti e coinvolgenti. Questo nodale spazio museale ha ricevuto nel 2004 il prestigioso riconoscimento dalla Regione Lombardia, che ne ha premiato la straordinaria accessibilità e la ricchezza complessiva. La Villa ricopre anche il risonante ruolo di Centro Convegni dopo essere stata antico convento e residenza patrizia: un locale polivalente il cui target è fin dalla sua creazione la cultura espressa attraverso incontri, conferenze, seminari e concili universitari possibili in 5 differenti stanze dalle diverse caratteristiche, peculiarità e dimensioni, eleganti esteticamente, tecnologiche logisticamente. La sala principale, da cui si gode una meravigliosa vista sul lago, è intitolata a Enrico Fermi, il Premio Nobel per la Fisica che qui tenne alcune sue lezioni.

Può una suadente sirena architettonica non circondarsi di natura lussureggiante e splendore rigoglioso? Ovviamente no, ergo a tale scopo accorre il sontuoso Giardino botanico che di specie rare abbonda, suddividendo le stesse in aree predisposte tramite terrazzamenti in grado di offrire un colpo d’occhio notevole da prospettive sempre nuove, un percorso emozionante fra colori, forme e profumi delle quattro stagioni che va da Varenna fino alla frazione di Fiumelatte, oltre 2 km di tour. Sia in esterno che in interno non mancano le attività didattiche organizzate per gruppi e scolaresche in visita, laboratori che stimolano la volontà di conoscere e apprezzare un gioiello assoluto dello Stivale. Inoltre, Villa Monastero non ha mai voluto avere un’esclusiva di fruizione ed è quindi emblematico a tal proposito lo spazio espositivo usufruibile da chiunque voglia mostrare la sua arte, fotografie, dipinti, sculture e oggetti d’arte pronti a essere risaltati degnamente (il costo si aggira sui € 500,00 alla settimana).

Villa Monastero ha dalla sua un dinamismo che ben si adatta al calendario di eventi programmato a Varenna: le sue mura sono perciò a disposizione per accogliere manifestazioni nell’arco di tutto l’anno, ad esempio la Caccia al Tesoro Botanico a Pasquetta, il Carnevale e San Valentino a febbraio, visite guidate per i diversamente abili e il Presepe allestito nel periodo natalizio.

La storia di Villa Monastero è una storia di graduale emancipazione a partire dalla sua fisionomia di convento femminile cistercense fondato sul finire del XII secolo, poi trasformato in dimora signorile dai Mornico e passato al tedesco Walter Knees. Diviene bene pubblico nel 1936 grazie alla concessione del naturalista milanese Marco De Marchi, nel 1940 viene aperto anche il Giardino botanico e il Centro Congressi nel 1953. Passa in gestione alla provincia di Como negli anni Settanta (la proprietà è del Consiglio Nazionale delle Ricerche), poi nel 1996 se l’aggiudica la provincia di Lecco, cui si deve l’istituzione della Casa Museo.

... Pagina 2/2 ... Villa Monastero fa spesso e volentieri da location a matrimoni civili e ai relativi ricevimenti, con il Giardino Botanico a far da sfondo ai servizi fotografici voluti dalle coppie che qui convolano a nozze. Sebbene sia un po’ indelicato, risulta però utile snocciolare qualche costo: € 1.200 per utilizzo diurno, € 1.500 per l’utilizzo oltre l’orario di chiusura al pubblico. Un’occasione da non perdere per conservare un ricordo unico e intramontabile.

Informazioni utili per visitare Villa Monastero

Dove: Via Polvani, 4 - Varenna (Lecco)
Orari di apertura: consultare il programma dettagliato e differenziato per mese e stagione.
Sito ufficiale: www.villamonastero.eu
Contatti: segreteria tel. 0341/295450, via mail villa.monastero@provincia.lecco.it
Tariffe: ingresso giardini + casa museo € 8.00 intero, € 5.00 ridotto (over 65, gruppi di almeno 10 persone, ragazzi dai 12 ai 18 anni e studenti dai 18 ai 24 anni), gratuito bambini under 11, diversamente abili e possessori Abbonamento Musei Lombardia.
Come arrivare: in auto si deve percorrere la SS36 del Lago di Como e dello Spluga in direzione Lecco; attiva la stazione ferroviaria di Varenna-Esino; in bus si usufruisca della linea D21 Bellano-Varenna-Esino-Ortanella; in battello si sfrutta la rete di navigazione del Lago di Como; tre gli aeroporti di riferimento, ovvero Bergamo Orio al Serio (66 km), Milano Linate (80 km) e Milano Malpensa (120 km), tutti molto comodi.

Ti interessa l'argomento? Leggi anche l'articolo sulle ville storiche più belle del Lago di Como.

 Pubblicato da il 01/09/2017 - 207 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close