Cerca Hotel al miglior prezzo

Port Vila, la capitale della Repubblica di Vanuatu

Pagina 1/2

Port Vila è una città di circa 35.000 abitanti dal 1906 capitale e porto principale del piccolo stato insulare di Vanuatu, situato nel bel mezzo del Sud Pacifico. Edificata intorno all’omonima baia semicircolare sulla costa sud-occidentale dell’isola di Efate, la capitale si allarga sui ripidi pendii delle colline offrendo splendidi scorci delle insenature e delle isole. Nel 1906 fu dichiarata sede del governo anglo-francese appena costituito, perciò vanta alcuni affascinanti edifici di epoca coloniale. Grazie al suo bel porto, alla sua atmosfera vagamente francese ed al clima particolarmente favorevole, Port Vila è una delle cittadine più attraenti di tutto il Sud Pacifico.

La principale zona commerciale di Vila segue la costa per circa un chilometro, perciò si può facilmente visitare a piedi. Lini Hwy, l’arteria principale, corre parallela al lungomare, mentre Rue Carnot e Rue de Paris delimitano l’area conosciuta come Chinatown, dove si potrà trovare di tutto, dagli stereo giapponesi ai cappelli di paglia, dalle sigarette cinesi alle balle di lana. Durante la seconda guerra mondiale, l’esercito americano stabilì stazioni radar note come Numero Uno, Due e Tre. La Numero Due e la Numero Tre hanno mantenuto il loro nome in bislama, Nambatu e Nambatri, ed oggi sono tra i quartieri residenziali più eleganti di Vila; Nambawan è invece diventato l’Independence Park.

Tra le attrattive principali della capitale spicca il National Museum of Vanuatu, un eccellente museo e centro culturale che ospita un’ampia collezione di manufatti tradizionali esposti in modo accurato, tra cui tamtam, grandi canoe a bilanciere, copricapi rituali e ceramiche della cultura lapita e di Wusi. Alle pareti sono appese numerose fotografie ed è possibile vedere filmati sulle cerimonie e le usanze più curiose del paese, oltre che sulle leggende da secoli tramandate dagli abitanti.

Molto apprezzati sia dai turisti che dagli abitanti, i mercati di Port Vila rappresentano l’occasione giusta per svagarsi e per conoscere meglio certe parti della città. Il variopinto mercato all’aperto di Vila è operativo da lunedì fino al mezzogiorno di sabato, con in vendita sulle bancarelle ogni genere di frutta e verdura a prezzi bassissimi, fiori, gioielli, sculture in legno ed altri souvenir prettamente turistici. Una piacevole zona verde segue la diga marittima dopo il campo giochi fino al Nambawan Market & Cafè, dove si può navigare in rete con tecnologia senza fili, fare uno spuntino, mangiare un gelato e trovare oggetti d’artigianato.

... Pagina 2/2 ... Vista la vicinanza e l’ottimo servizio offerto dai trasporti non si potrà fare a meno di visitare le isole di Iririki, Erakor e Hideaway. Il viaggio in traghetto, operativo 24 ore al giorno, è molto divertente, nonché gratuito. Il primo traghetto salpa per Iririki, un’isoletta a soli 300 metri dal lungomare di Vila. Il secondo parte da un piccolo molo subito a sud del resort Le Lagon in direzione di Erakor, una delle isole-gemme della capitale. Il terzo salpa da Mele Beach, circa 9 chilometri a nord di Vila, e conduce alla piccola ma animata Hideaway. Tutte queste isole hanno piccole spiagge di sabbia bianca o corallina e deliziosi resort. Durante la giornata è piacevole fare delle passeggiate, oppure si possono noleggiare nei centri di sport acquatici kayak, catamarani o l’attrezzatura da snorkeling.

Se state guidando lungo la strada che corre verso Klem’s Hill non potrete non fermarvi alle Mele-Maat Cascades. Pozze d’acqua sorprendentemente limpida immerse nella foresta tropicale si susseguono intorno alla cascata principale alta ben 35 metri, mentre un piccolo sentiero permette di raggiungere la cima servendosi di corde già predisposte. Circa un chilometro a sud delle cascate si trova invece la Secret Gardens, una riserva che propone diversi ambienti naturali, una casa di cannibali e numerose piante esotiche. Qui si potrà vedere e toccare un granchio delle palme da cocco o una brillante iguana a bande verdi, oltre ad apprezzare esempi dei differenti stili architettonici usati nei bungalow. Molto bello è anche l’Ekasup Cultural Village, un villaggio kastom nel quale viene portato avanti uno stile di vita in linea con le tradizioni delle popolazioni del Sud Pacifico.

Il clima è tropicale, caldo ed umido per buona parte dell’anno. La temperatura media annua è di 25 gradi, con gennaio che è il mese più caldo, durante il quale si registrano valori compresi tra 30 e 24 gradi, e agosto il più “freddo”, con massime di poco superiori ai 26 gradi e minime che possono scendere al di sotto dei 20. Le precipitazioni sono abbondanti, nell’ordine dei 2.200/2.300 mm all’anno, e tendono ad intensificarsi nel corso dei mesi compresi tra gennaio e marzo, senza dubbio il periodo peggiore per visitare Port Vila e Vanuatu.

Port Vila è servita dal più importante aeroporto dello stato: il Bauerfield Airport, situato 6 chilometri a nord del centro. Lo scalo è collegato alla città da un efficiente servizio di navette, ma in alternativa si potrà anche prendere un taxi. Per muoversi a terra si potrà contare sui numerosi minibus, che scarrozzano turisti da una parte all’altra dell’isola a prezzi modici, anche se a Vila vi sono numerosi autonoleggi dove noleggiare auto e moto. Dal porto partono i collegamenti marittimi per le altre isole dell’arcipelago.
loading...
close