Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Goreme

La valle di Goreme e lo straordinario paesaggio della Cappadocia

Pagina 1/2

La valle di Goreme è un affascinante luogo dove sia la ricchezza storica che la bellezza naturale vivono fianco a fianco. Come risultato di un intensa migrazione cristiana, nell'ottavo secolo da parte di gente comune e di ecclesiastici che erano in fuga dalla repressione e andavano a nascondersi qui, furono costruite abitazioni, chiese e monasteri per creare le loro residenze e i loro luoghi di culto: per questo la valle di Göreme è diventata uno dei più importanti centri religiosi dell'Anatolia. Queste strutture che hanno creato con la tecnica della scultura su pietra sono tra i luoghi più straordinariamente intensi di tutta la Turchia.

Goreme si trova nel centro magnifico della Cappadocia, a circa 15 km ad est di Nevşehir e a 5 km ad ovest di Urgup. Per chi vuole vistare per suo conto la regione conviene volare su Ankara o su Adana e da qui noleggiando un auto addrentarsi nell'altopiano dell'Antolia Centrale in direzione di Nevşehir. Esiste un aeroporto a Tuzla, ma è utilizzato soprattutto da voli charter dei tour organizzati.

Il clima di Goreme è quello classico dell'Anatolia Centrale. Estati calde ed asciutte, con temperature che raggiungono in genere valori di 26-28 °C e questo grazie all'altitudine che si mantiene intorno ai 1.000 m di quota. E' questo il periodo migliore per visitare la Cappadocia, nel semestre che va da metà maggio fino alla fine d'ottobre.
In inverno il clima risulto freddo, con temperature notturne sottozero tra dicembre e marzo, e la possibilità di nevicate. I mesi più piovosi sono quelli primaverili, ma senza eccessi.

Goreme: cosa fare e cosa visitare.
La carattteristica principale e più famosa delle chiese di Goreme risiede nei loro affreschi. Durante l'epoca iconoclasta, raffigurano motivi geometrici e simbolici, come il pesce, i galli e l'uva; dopo la chiusura del periodo iconoclasta, ritraggono invece santi e scene religiose, ed è questo tipo d'affresco che domina a Goreme. Comune denominatore delle opera è la meravigliosa suggestione dei colori che si sposano con il contorno di rocce tufacee.
La valle di Goreme viene anche definita come "il museo all'aperto di Goreme" (Goreme Acik Hava Muzesi) ed è meta di parecchi tour organizzati. E' quindi consigliabile visitare l'aera all'apertura del mattino, quando le chiese risultano meno affollate.

... Pagina 2/2 ... Tra le varie chiese da visitare a Goreme segnaliamo la Tokali Kilise, considerata forse la più bella oltre che uno degli edifici più grandi. Contiene splendidi affreschi, sopratutto quelli situati in basso in una specie di cripta.
Un altro luogo da visitare è la Karanlik Kilise il cui nome tradotto potrebbe suonare come chiesa buia, visto che nel passato l'edificio presentava un carenza di finestre. All'interno si trova una magnifica collezione d'affreschi. La Barabara Kilise contiene invece pitture assimilabili al perido tardo-iconoclasta.

Due importanti tecniche sono utilizzate per le pitture delle chiese.La prima è l'applicazione di vernice su di uno strato di intonaco bagnato. La seconda tecnica impiega direttamente il muro di pietra, oppure il terreno. Il tufo difatti, non avendo alcun assorbimento di umidità, ha mantenuto gli affreschi nella loro originale brillantezza.

Goreme è una parola che deriva dal greco: Κόραμα ("Korama"), ed una altra delle sue importante caratteristica è che si trova vicina alle valle dei "camini di fata" (peribacalar Vadisi), affascinanti formazioni rocciose, aasimilabili alla tipologia delle piramidi di terra, e cioè formate da erosione differenziale che grazie alla presenza di rocce più dure che proteggono le rocce tenere sottostanti, ha creato una serie di pilastri impressionanti.
Il Parco Nazionale di Göreme (Göreme Milli Parklar) è stato aggiunto al Patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 1985 è si trova nella provincia di Nevşehir in Anatolia centrale.


loading...
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close