Cerca Hotel al miglior prezzo

Konya, la cittÓ di Mevlana in Anatolia Centrale, Turchia

Konya è una città dell’Anatolia centrale situata ad oltre 1.000 metri di altitudine su di un desolato altopiano, che in inverno è battuto dai gelidi venti settentrionali. Il suo nome ha origini antiche, vecchie di secoli: la leggenda dice che Perseo combattè ed uccise un potente drago, che aveva devastato tutta la città. La gente liberata dalla calamità costruì un monumento in suo onore, e cioè un obelisco in pietra con l’immagine di Perseo scolpita in essa. L’immagine, cioè l’icona utilizzando la lingua greca divenne Ikonyon fino a rimanere l’attuale Konya che ricorda appunto l’immagine legata al mito di Perseo.
Tuttavia, tra i musulmani, si racconta un'altra leggenda e cioè quella di due dervisci, amici di Allah, che scelsero di scendere proprio in questo luogo remoto, e la frase Kon Ya in arabo fa parte della conversazione verbale che portò poi alla fondazione della città. Ma aprte le leggende Konya nacque in tempi antichissimi, i questa zona ci sono testimonianza storiche vecchie di 9.500 anni e al tempo degli Ittiti Kuwanna (Konya) era una località ben affermata.

Per arrivare a Konya si pouò utilizzare un volo interno direttamente da Istanbul, oppure noleggiare un auto e recarsi sull’altopiano anatolico: Konya si trova pressoché equidistante da Ankara, Adana ed Antalya e si può quindi trovare il volo più conveniente scegliendo tra queste 3 opzioni. Per chi esplora l’interno della Anatolia occidentale, una proposta di percorso è quella che unisce la zona di Pamukkale alla regione di Isparta con i suoi laghi, fino arrivare a Konya e i suoi importanti monumenti religiosi.

Il clima di Konya è dettato dalla lontananza dal mare, cosa che lo rende marcatamente continentale. In estate domina il caldo, mitigato dall’altitudine ma con temperature massime che riescono a raggiungere i 30 °C nei mesi di luglio ed agosto. In estate si assiste in genere ad un tempo asciutto, con qualche raro temporale, a carattere isolato.
Le stagioni intermedie sono caratterizzate da temperature miti, fresce di notte, e piogge soprattutto in primavera, con picco precipitativi a maggio.
L’inverno è invece caratterizzato da minime sottozero, freddo e tempo uggioso, con possibilità di qualche nevicate specie in gennaio e febbraio.

Cosa fare e cosa vedere a Konya?
Konya è un luogo importante anche per i cristiani dato che San Paolo e San Barnaba vennero in città per uno dei loro viaggi in Asia minore intorno al 50 dopo Cristo. San Paolo predìcò in Konya ma suscitò le ire dei gentili e della comunità ebrea arrabbiano, ed assieme a Barnaba furono costretti a lasciare la città
Il vero incontro con l'Islam di Konya cominciò dopo la vittoria dei Selgiuchidi a Malazgirt nel 1071, al tempo del Suleyman Kutalmisoglu. Gli attacchi dei Crociati dal 1076 fino alla fine del 12 ° secolo, non riuscirono a strappare la città da Islam.

Il più importante luogo da visitare a Konya è il Mausoleo di Mevlana, il poeta mistico sufista e il fondatore dell’ordine dei dervisci rotanti.
Ogni anno, il 17 di dicembre 17th, in Konya si tengono le cerimonie di commemorazione di Mevlana (anniversario della sua morte) con lo spettacolo dei dervisci rotanti. Durante la festa, la danza celeste viene eseguita da uomini vestiti in abiti bianchi, che ruotano vorticosi intorno al pavimento. Questo ballo, in cui il ballerino cerca di raggiungere l'unità divina con il grande amore di Dio (Allah), è uno spettacolo che vale la pena di essere visto.

Oltre a questo importante mausoleo consigliamo la visita della scuola islamica Karatay Medrese, un tempo scuola teologica ma che oggi è utilizzata come museo delle piastrelle. Da vedere anche la Moschea Keykubat e la moschea Ince Minare (Minareto sottile).
La Moschea di Aladdin e il Palazzo sono antichi monumenti selgiuchidi e si trovano sulla collina Aladdin. La Moschea di Selimiye è invece situata vicino al mausoleo di Mevlana, ed è un bellissimo esempio di architettura classica ottomana. La costruzione iniziò durante il periodo del principe Sultan Selim II, quando era governatore di Konya nel 1558, e fu terminato nel 1587.
  •  
close