Cerca Hotel al miglior prezzo

Isparta e i laghi pił belli della Turchia

Isparta, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Isparta si trova in una terra famosa per le coltivazioni delle rose (celebre il suo olio di rose) e per i suoi bellissimi laghi dove le montagne si specchiano nelle acque tranquille e cristalline, formando una cornice sublime ad una delle più belle città nella regione del Mediterraneo. Circa il 45% del territorio di Isparta consiste di altipiani. E tra le montagne impervie si trovano anche molte grotte impressionanti.

Per arrivare ad Isparta si può utilizzare l’aeroporto situato appena ad est della città, ma se provenite dalla costa Egea, conviene seguire dalla zona di Kusudasi la E87 in direzione di Denizli e Pamukkale. Da Dnizli si segue la D320 per Konya e presso Dinar si svolta verso sud-est per Isparta. Dalla costa mediterranea si procede direttamente da Antalya verso Isparta, seguendo per la D685.

Il clima nella regione di Isparta ha caratteristiche continentali, con estate calde con scarse precipitazioni, autunni e primavere generalmente miti ed inverni piuttosto freddi. Non è raro vedere gelati, parzialmente e lungo le coste, i laghi della regione. In estate il caldo supera punte di 32-33 °C mentre i mesi più piovosi e freddi sono quelli di dicembre e gennaio.

Cosa vedere e cosa fare a Isparta?
La città non offre molte attrazioni al visitatore, ma è una tappa obbligata per chi si reca a visitare il vicino lago di Ergirdir e Beysehir. L'Ulu Cami(Grande Moschea) del 15 ° secolo si trova qui in centro con il suo minareto attraente, assieme la Firdevs Bey Camili e alcune chiese bizantine. Antiocheia (Psidian Antiochia), la città antica di Yalvac e le rovine a Bayat sono gli altri monumenti di un certo interesse della zona.

Isparta è cambiata ripetutamente di mano nel corso della storia, e perciò tiene molti segni dei periodi precedenti. Presso il museo della città si trova una ricca collezione di monete antiche, bene vari resti romani e opere d'arte dal e periodo Ottomano. La fontana Yilan Koran e il minareto Kinik sono altri monumenti spettacolari, mentre Yalvac, e Sarkikaraagac, sono due altri siti con radici antiche. A sud di Isparta, sulle montagne dei monti Taurus si trovano i resti archeologici di Sagalassos, che sono in fase di restauro. Da segnalare i resti del tempio.

Altri luoghi da visitare nei dintorni sono il lago Golcuk (13 km a sud-ovest da Isparta), il lago di Egirdir, Milas, Pinarpazari, Camyol, e la Foresta Kasnak, famosa per vari tipi di farfalle e la sua fauna.
I due parchi nazionali in Isparta sono quelli di Kovada e Kizildag, che richiamano i visitatori con le loro bellezze naturali e i resti archeologici. Il Lago di Kovada è costituito da baie e spiagge, è circondato da boschi, e possiede una fresca atmosfera come il Parco Nazionale del Kizildag che risulta invece fitto di migliaia di alberi di cedro che rendono piacevole il paesaggio.
Presso Burdur si trovano delle grotte intersessanti, e quella di Insuyu è considerata la seconda cavità naturale per grandezza nel mondo.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close