Cerca Hotel al miglior prezzo

L'acropoli di Pergamo (Bergama) sulla costa dell'Egeo in Turchia

Pergamo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Situata tra Çanakkale e Troia a nord, e Smirne, Efeso e Kusadasi, a sud, la città di Pergamo (Bergama, Pergamon), v’attende con il suo carico di storia e di cultura. La città ebbe un grande sviluppo a seguito della caduta dell’impero di Alessandro Magno, quando sotto il regno di Eumenes II la città raggiunse il suo massimo splendore e la sua Acropoli rivaleggiava per bellezza con quella di Atene.
In quel periodo anche la biblioteca di Pergamo divenne uno dei centri culturali del mondo antico, e con i suoi 200.000 libri era di fatto il secondo centro culturale al mondo, dopo la grande biblioteca di Alessandra d’egitto. Fu proprio a causa di questa “rivalità” ed a una sorta di embargo dei fogli di papiro (l’unica carta dell’epoca) da parte dell’Egitto, che la civiltà di Pergamo sotto la guida illuminata di Eumene II, produsse una carta alternativa, proveniente dalla concia delle pelli, e che da allora prese il nome di Pergamena.

Per arrivare a Pergamo si può volare su Smirne (Izmir) e da qui risalire verso nord lungo la costa attraverso la strada E 87, oltrepassando le città di Menemen e Allaga. Poco dopo il villaggio di Kurfalli la E 87 piega verso Canakkale, e si segue la D 240 che conduce a Pergamo (Bergama)

Il clima della zona di Pergamo è ideale per organizzare la propria vacanza nel semestre più caldo e meno piovoso dell’anno e cioè il periodo compreso tra fine maggio e fine ottobre, quando le piogge diventano assolutamente episodiche e sporadiche, e le temperature crescono fino ai massimi di 31-33 °C dell’estate, il periodo giusto per godere delle spiagge che si trovano non troppo distante. Infatti l’acquadell'Egeo tra luglio e settembre si mantiene in genere su temperature comprese tra 22-24 °C

Cosa fare e cosa vedere a Pergamo?
L’Acroploi domina la città ed il luogo di più grande fascino della città. Una strada dal centro risale alla montagna per circa 6 km e vi conduce alla città alta.
Nell’Acropoli, i resti che si vedeno sul lato sinistro, mentre si entra, sono le tombe monumentali erette nel corso del periodo ellenistico, a fianco si trovano dei negozi. Quando si immette l'Acropoli, le rovine che rimangono alla vostra sinistra, sono le fondamenta del Propylon (porte monumentali), che sono state costruiti da Eumene II. Passando per la piazza si nota ciò che resta del tempio di Atena, costruito durante il tempo di Eumene II. La famosa Biblioteca di Pergamo, che conteneva 200.000 libri, era situata a nord della piazza.
Antonio, perdutamente innamorato di Cleopatra, prese tutti i libri della biblioteca per donarli a Cleopatra come un regalo di nozze, ed anche per consolarla del terribile incendio della Biblioteca di Alessandria.

All'interno l'Acropoli ci sono case, caserme militari e magazzini militari chiamati arsenali. Da notate il bel Tempio di Traiano, un edificio in marmo che è stato restaurato da archeologi tedeschi. Nelle vicinanze si trova il magnifico Teatro di Pergamo

Il Teatro di Pergamo è uno dei teatri più ripidi del mondo, questo a causa della morfologia e degli spazi ridotti dell’Acropoli, ed ha una capacità di 10.000 posti ed è stato costruito nel 3 ° secolo. Il teatro ha subito variazioni nel corso del periodo romano sotto il regno di Caracalla. Vi è un portico lungo quasi 250 m e largo circa 16 m di fronte al teatro. La strada che si trova sul fronte del teatro conduce al Tempio di Dioniso (conosciuto a Roma come Baccus, dio del vino). Il tempio fu costruito nel 2 ° secolo e fu ricostruito in marmo nel corso del periodo di Caracalla (211-217 dC).

Il famoso Altare di Zeus Pergamo, a forma di ferro di cavallo, si trova sulla parte sud del teatro, e fu voluto da Eumene II (197-159 aC), per ricordare la vittoria contro i Galati. L'altare originale, fu portato via da Pergamo nel 1871 e condotto in Germania dal ingegnere tedesco Carl Humann. Ora è esposto presso il Museo di Pergamo a Berlino, in un modo conforme al suo originale.
A sud dell’ Altare, si trova l'Agorà (mercato) con al centro un piccolo altare. Dentro Pergamo non c’è molto da vedere ma segnaliamo il Tempio di Serapide, costruito in onore della divinità egiziana. Si tratta di un edificio a forma di basilica (chiamato anche basilica rossa – Kizil Avlu) costruita sotto il regno di Adriano, poi, nel 4 ° secolo, è stato convertito in una chiesa dedicata a San Giovanni.

Il museo archeologico merita una visita e si trova dentro Pergamo città, mentre l’importante Asclepion (Asklepion, l'antico complesso medico cioè un ospedale), si trova fuori dalla città. È ormai riconosciuto che l’Asklepion, costruito nel nome di Esculapio, dio della medicina e della sanità, fu fondato dal 4 ° secolo avanti Cristo. Esso contiene altri locali accessori come un piccolo teatro con una capienza di 3500 persone, stanze dove i pazienti venivano guariti dal suono dell'acqua e della musica, il tempio di Eusculapio e la biblioteca. Uno dei più importanti personaggi della Asclepion fu Galeno. Tra le varie curiosità qui all’ Asclepion, i sogni dei pazienti venivano analizzati da loro medici (sacerdoti), a scopo terapeutico, e tutto ciò avveniva 2.000 anni prima che Sigmund Freud introducesse nel mondo occidentale le stesse tecniche!

  •  

News più lette

12 Dicembre 2017 La mostra di Frida Kahlo a Milano, Museo ...

La passione, l’arte, la femminilità, il profondo amore per ...

NOVITA' close