Cerca Hotel al miglior prezzo

La Medina di Asilah: escursione a sud di Tangeri, Marocco

Pagina 1/2

In riva all'immensità dell'oceano Atlantico Asilah si trova a pochi chilometri da Tangeri, affacciandosi a sud di una lunga spiaggia di grande fascino, spesso spazzata dai venti tesi dell'oceano. Appena oltrepassata la marina, la cittadella della Medina vi colpisce con i bastioni imponenti e le mura portoghesi, che chiudono lo spettacolare centro storico fatto di una fitta trama di stradine tutte da scoprire.

Per arrivare ad Asilah si può volare su Casblanca e prendere l'autostrada A1 che si dirige verso nord in direzione di Rabat e Tangeri. Superat la loclaità di Larache e il fiume Oued Loukos, e la zona archeologica di Lixus, si giunge alla città di Asilah, posta a circa una mezz'ora d'auto da Tangeri.

Il periodo migliore per visitare la zona di Asilah e godere della sua lunga spiaggia è l'estate, quando il tempo si mantiene quasi costantemente soleggiato (da giugno e settembre cadono circa 50 mm solamente) e le temperature massime raggiungono valori intorno ai 28 °C.
Anche le fresche acque dell'oceano si scaldano a valori accettabili, non paragonabili a quelli del mediterraneo ma raggiungendo valori di 22-23 °C. Le onde però sono straordinariamente intense, e fanno la gioia degli appassionati di surf, kite surf e windsurf.
In inverno le acque dell'oceano si raffreddano fino a valori di 16 °C, e i giorni di pioggia rendono il clima generalmente più grigio. Le massime mediamente si posizionano sui 16-17 °C mentre le minime sono comprese tra i 9-10 °C, salvo qualche raro episodio più freddo.
I mesi più piovosi sono generalmente novembre e dicembre.

Cosa fare e che cosa vedere nella regione di Asilah?
La città di asilah offre grandi spunti agli appassionati di fotografia. La Medina tutta racchiusa dalle mura (remparts) e i bastioni, che sfidano l'oceano, grazie ad una creazione militare portoghese, è un vero gioiello.
... Pagina 2/2 ...Una fitta rete di stradine, con le case bianche in cui s'accendono edifici dipinti di azzurro, porte e finestre colorate di verde, con macchie di colori di fiori e bouganville che si aprono su di improvvisi scorci di oceano.
Le mura comprendono due ingressi principali: Bab el Kasbah e Bab el Homar mentre in centro domina la torre di El Hamra.
Passeggiando per le stradine è facile imbattersi in alcuni murales che derivano da svariate atività artistiche effettuate duranti i vari festival che si aono tenuti in Asilah.

Sul mare al di sopra delle mura svetta la sagoma del Plais de Raisuli, che venta un età di circa 100 anni. Viene utilizzato specialmente durante il mese del Festival Internazionale di Asilah che solitamente si tiene in agosto.
La spiaggia si sviluppa a nord di Asilah in direzione della città di Briech. Interrotta solamente dalla foce di qualche corso acqua, la spiaggia è un lungo nostro di selvaggia bellezza con alcuni tratti che presentano un profondità di oltre 400 m. Le onde dell'oceano frangono fragorosamente e per lunghi tratti la spiaggia assomiglia più ad un deserto in riva al mare.
Camminando da Asilah verso sud la costa diventa pietrosa con qualche piccola caletta che s'alterna a speroni rocciosi. Più a sud si aprono la Playa Paraiso e la spiaggia Tindafel.



loading...
close