Cerca Hotel al miglior prezzo

Er Rachidia (Ksar es Souk), vacanza nella valle dello Ziz e nell'oasi di Tafilalt

Er Rachidia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Il più grande centro del sud del Marocco dopo Ouarzazate, l'antica Ksar es Souk, ora chiamta Er Rachidia, si trova in una posiziona strategica per chi s'appresta ad esplorare una delle aree più affascinanti del Marocco.
Il paesaggio è dominato dal percorso del fiume Ziz (Oued Ziz) che segna il paesaggio con delle splendide gole, e regalando vastissimi palmeti che seguono il percorso delle acque raccolte dalle montagne dell'Atlante e che scendendo lungo l'oasi del Tafilalet affrontano l'arsura del deserto perdendosi successivamente tra le sabbie del Sahara.

Per arrivare alla località di Er Rachidia si possono utilizzare due percorsi principlai. Uno proveniendo dalla zona di Ouarzazate, raggiungibile sia da Marrakech che da Agadir. Lungo il percorso che da Ouarzazate conduce a Er Rachidia lungo la strada N10, ci sono alcune deviazioni molto spettacolari, presso Boulmalne du Dades si può imboccare la strada n° 6901 che si inoltra nelle spettacolari Gorges du Dades, dove i colori delle rocce raggiungono livelli incredibili, e poco più avanti, presso la città di Tinerhir si imbocca la n° 6902 in direzione nord verso le strettissime Gole del Todra, anch'esse di enorme fascino.
Per chi invece proviene da nord, dalla catena dell'Atlante lungo la N13, può sempre consolarsi con belle fotografie lungo le gole del fiume Ziz.

Er Rachidia si trova nelle zone più aride del Marocco ed è quindi adatta per una vacanza praticamente ad ogni stagione. In estate il caldo diventa problematico, le temperature diurne diventano insopportabili e raggiungono valori prossimi (e a volte superiori) ai 40 °C. In questo periodo è meglio limitare le escursioni alle prime ore del mattino. In inverno, specie di notte le temperature possono scende a valori rigidi, ed è meglio essere muniti di maglioni e giacca vento in modo di avere un abbigliamento a strati, facile da alleggerire man mano le temperature risalgono durante il giorno.

Cosa fare e cosa vedere a Er Rachidia?
La città è un ottimo punto di partenza per visitare la regione del Sud del mArocco, ed è dotata di moderne strutture turistiche. Da visitare ci sono le oasi che circondano la città. ma i veri obiettivi da scoprire si trovano a nord ed a sud della città.
A nord si aprono le belle Gorges du Ziz una sezione geologica a cielo aperto, con il fiume che mette a nudo le bellissime stratificazioni rocciose che si distendono in uno scenario grandioso.
Procedendo invece verso sud, non distante da Er Rachidia merita una visita la Source Bleu de Meski, una sorgente naturale non distante dal percorso del fiume Ziz, dove i legionari hanno costruito una piscina.

Se invece ci si dirige in modo deciso verso sud si arriva nella zona di Erfoud, al confine con il vero deserto del Sahara. Una classica escursione è quella di andare a Merzouga e qui visitare il deserto dell'Erg Chebbi, magari al mattino presto, per ammirare l'alba in cima dalle grande dune di sabbia, e sentirsi dispersi nell'immensità del Sahara.

  •  

News più lette

close