Cerca Hotel al miglior prezzo

Nouakchott: guida della moderna Capitale della Mauritania

Pagina 1/2

Nouakchott, punto d'incontro tra l'Africa nera ed il mondo arabo, è la capitale mauritana fondata nel 1957. La città conta oggi circa un milione di abitanti ed è situata sulla costa atlantica, ma occorre precisare come questa fosse già, in realtà, una piccola cittadina di quindicimila abitanti prima della decisione di farne la capitale del paese.
Cresciuta considerevolmente negli ultimi vent'anni a causa della siccità del Sahara che ha costretto molte persone ad abbandonare il proprio stile di vita per cercare condizioni di vita più favorevoli, è costruita secondo un concetto - per così dire – nomade. Nouakchott non è infatti storicamente un luogo particolarmente favorevole alle vie di comunicazione né un avamposto strategico, bensì dà l'impressione di essere situata lì involontariamente, così come del tutto casuale pare il suo sviluppo urbano. E' anche per questo che non sarà possibile trovarvi luoghi d'interesse culturale o attrazioni di alcun genere; l'unica cosa molto attiva in città è il suo porto. Ciò appare paradossale in quanto, quasi a voler ribadire la propria natura nomade, il centro della città sorge in mezzo al deserto.
Non fanno ovviamente eccezione, in questo contesto, i suoi abitanti e coloro che quotidianamente la vivono o vi transitano: nomadi e pecore sono decisamente numerosi nelle polverose strade del centro.

Nouakchott è un luogo abbastanza sicuro, dove la gente è generalmente cordiale e amichevole, ma è sempre buona norma adottare le comuni misure di sicurezza relativamente ai soldi ed agli oggetti di valore, possibilmente da non ostentare.
Le strade principali, rispettivamente in direzione nord-sud ed est-ovest, sono l'Avenue du Géneral de Gaulle e l'Avenue Abdel Nasser; all'incrocio di questi due viali sorge il Grand Marché, coloratissimo mercato dove è possibile, non senza aver prima contrattato a lungo, acquistare i meravigliosi tessuti locali o prodotti d'artigianato tipici. Si raccomanda discrezione nel caso in cui si intenda fotografare, perché la gente potrebbe non gradire e potreste avere problemi con la polizia. Essendo in gran parte queste le attrazioni principali della capitale, si segnalano qui anche altri mercati particolarmente vivaci, come il Cinquième Marché (nel Cinquième Quartier, a sud del centro) o la zona delle botteghe artigianali, nella parte nord del centro.
Certamente suggestivo da vedere, per non dire imperdibile, è anche il mercato del pesce, chiamato Plage des Pecheurs e raggiungibile in taxi con una corsa dal centro; qui i pescatori, di etnia fula e wolof, trascinano le reti da pesca mentre i bambini danno il proprio contributo portando grandi vassoi con il pesce fresco da tagliare. Si consiglia in particolare di assistere allo “spettacolo” del rientro dei pescherecci nel secondo pomeriggio, quando vengono sistemati in secca sulla spiaggia.

Il Musée National, curiosamente segnalato come Ministero della Cultura, è l'unico museo rilevante in città ed ospita reperti archeologici preistorici nonché una mostra sulla storia dei mauri.
A caratterizzare la veduta d'insieme di Nouakchott è però la Grande Mosquée -detta anche Mosquée Saoudienne- in Rue Mamadou Konaté, i cui altissimi minareti offrono uno spettacolo suggestivo al viaggiatore. Esistono ovviamente anche altre moschee importanti, come la Mosquée Marrocaine e la Moschea del Venerdì, quest'ultima situata fuori dal centro, sulla strada che conduce all'aeroporto. Impossibile non notarla per l'intensità abbagliante del suo colore bianco, è visitabile dai turisti al di fuori degli orari di preghiera.

... Pagina 2/2 ... Per quanto riguarda i divertimenti ed i passatempi, si segnala la possibilità di assistere a concerti di musicisti locali e saltuariamente a mostre e proiezioni nel Centro Culturale Francese, posto proprio accanto all'ambasciata transalpina.

A meno di tre chilometri ad est del centro di Nouakchott si trova l'aeroporto internazionale, il quale purtroppo non offre molti servizi (non vi è, ad esempio, nessun ufficio di cambio); servito principalmente da compagnie nordafricane, è collegato all'Europa via Parigi.
I taxi per il centro costano 1000 ouguiya, ma allontanandosi leggermente dall'aeroporto fino alla vicina strada statale, il prezzo viene ridotto del 70%.
Per chi desiderasse spostarsi all'interno del paese, si ricorda che non esistono autobus di linea ufficiali e che i collegamenti sono gestiti da compagnie private; le principali partenze dalla capitale sono quelle dirette a Nouadhibou, a Rosso e a Dakar.

Foto cortesia wikipedia. Autori Ferdinand Reus,


loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close