Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Rivière Noire

Penisola di Rivière Noire: sole, mare e pesca d'altura

Pagina 1/2

La Grande Rivière Noire (all'inglese Black River Bay) si trova a circa 9 km a su di Tamarin, verso la zona sud-ovest dell'Isola di Mauritius, presso alte montagne che circondano uno dei tratti di costa più spettacolari dell'isola, e dove lo sviluppo turistico procede a grandi passi ma senza rovinare i migliori tra gli scenari naturali delle isole Mascarene.

La celebrità della Rivière Noire è legata al boom della pesca d'altura, grazie alla pescosità delle sue acque al largo dove si trovano numerose specie ittiche di grandi dimensioni (es. Blue Merlin) e tra le quali spicca la presenza del grande blu Marlin, uno dei pesci più ricercati dagli appassionati di pesca sportiva.
In genere si identifica una Grande Riviere Noire, la baia più settentrionale con il centro urbano più sviluppato ed una Petite Riviere Noire, famosa più che altro per le sue saline. Come per Tamarin anche la Grande Riviere Noire presenta un gap, un vuoto di barriera corallina, dovuto alla foce del fiume che diluisce la salinità delle acque e consente quindi alla barche di trovare un facile occesso all'oceano per entusiasmanti battute di pesca.

Cosa fare a Riviere Noire? Il luogo più visitato è il Black River Gorges National Park, che si estende alle spalle della città lungo il percorso del fiume che crea delle splendide gole con cascate. A dire il vero il punto migliore di accesso al parco si trova ad ad ovest non lontano dalle le località di Chamarel e Le Petrìn. Le cascate più grandi da ammirare sono le Tamarind Falls e le Alexandra falls.
Restando nella erea urbana di Rivière Noire segnalamo la visita alla Tour Martello, una costruzione di origine inglese, costruita con rocce vulcaniche, che ospita un cannone risalente circa metà dell'800 e che sarà trasformata in un museo delle cere, mentre nelle vicinanze si trova la bella spiaggia de La Preneuse.

La pesca d'altura è il richiamo ed attività principale di Rivière Noire e richiama molti turisti specie nel periodo invernale, in genere compreso tra novembre ed Aprile. E' possibile noleggiare imbarcazioni in condivione con altri, ma è anche possibile affittare singolarmente una piccola barca. I centri più importanti offrono escursioni da mezza giornata o che si svolgono per l'intera giornata e sono attrezzati per la cattura dei Marlin, le prede più ambite. Da segnalare il Morne Anglers Club, le cui barche possono essere prenotate dagli alberghi principali di Riviere noire e di Flic en Flac.
... Pagina 2/2 ...
Altre escursioni in barca vi possono condurre a Le Morge Brabant, con sosta alla Île aux Bénitiers, che rimane all'interno della laguna protetta dalla barriera corallina. Nella zona è stato creato nel 1984 il Gerald Durrell Endemic Wildlife Sanctuary, una zona protetta per salvaguardare questo ambiente incontaminato, ricco di vita sottomarina. Qui viene protetto un uccello rarissimo che negli anni 70 era stato ridotto a sole 4 unità! ora il Mauritius Kestrel rimane sempre una specie protetta ma la popolazione ha raggiunto livelli di sicurezza.

Dove alloggiare a Riviere Noire?
La cittadina presenta alcune possibilità di pernottamento, sia di livello base che anche di elevato livello. Per i budget di medio valore segnaliamo a nord della Preneuse il complesso del Les Lataniers Bleus, oppure anche ville private da affittare come Villa Filaos e La Mariposa Bed & Breakfast. Per i budget più elevati una ottima scelta è l'Island Sports Resort.


close