Cerca Hotel al miglior prezzo

Grand Gaube, Nord di Mauritius. Relax sulla Rivière du Rempart

Grand Gaube, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Situata sulla sponda più orientale e frastagliata che affianca il Cap Malheureux, il bellissimo, capo sventurato, Grand Gaube è una piccola località turistica in crescita dell’isola di Mauritius, che offre uno scenario antico di villaggio di pescatori affiancato da strutture raffinate ma non invadenti, in grado di soddisfare le esigenze dei turisti più attenti, e che non amano le sfarzose serate animate preferendo gustarsi la tradizione antica e accogliente del popolo Mauriziano.

La cittadina si trova nella Rivière du Rempart è un distretto dell’isola di Maurizio, situato nella parte nord-est del paese. La sua capitale è Mapou, ma la sua città più grande è la località turistica di Grand Baie, che si trova ad occidente di Cap Malheureux.
Tra altri importanti località della Rivière du Rempart sicuramente spiccano proprio cittadine come Cap Malheureux o Grand Gaube che è quindi una perfetta meta turistica per chi cerca mare e relax totale nel magico clima da paradiso tropicale di Mauritius.

A Grand Gaube si possono praticare tutti gli sport acquatici, i migliori 4 alberghi sono dotati di centro nautico, diving centre, sci nautici, e la possibilità di praticare il windsurf e il kite surfing.
Inizialmente un piccolo villaggio di pescatori, Grand Gaube ora vanta la presenza di un piccolo campo da golf, 3 alberghi e un amichevole benvenuto attende la gente che visita il villaggio.
Tra le strutture alberghiere di Grand Gaube segnaliamo: Calodyne Sur Mer, una struttura giovane e molto richiesta. I suoi punti di forza sono gli ambienti moderni e le belle iste sulla laguna con sullo sfondo il profilo del Coin de mire, anche se la spiaggia non risulta molto ampia.
L’Archipel Hotel, uè na struttura tranquilla e raffinata con belle viste sugli isolotti dell’Ile Plate e Ilot Gabriel. Possiede 8 bungalow e 4 camere doppie. E’ forse la soluzione d’alloggio più semplice e meno lussuosa, ma molto accogliente.
Un tempo semplicemente Hotel Grand Gaube, oggi l’Hotel Legends si propone come meta raffinata e di classe, con centro Spa e thalasso terapia, dotato di 5 ristoranti che propongono il meglio della cucina mauriziana ed internazionale.
L’hotel Paul et Virginie (Paul & Virginie) è un altro hotel molto rinomato, possiede 80 camere, ed è un luogo dove si tengono spettacoli musicali e folcloristici, cosa da non sottovalutare per spezzare la “monotonia rilassata” della vita di spiaggia.

Da Grand Gaube si possono compiere interessanti escursioni. Lungo il litorale si trovano ad esempio Melville un piccolo villaggio posto a poco più di un km da Grand Gaube, e poi le località di Plaine des Papayes e Antonietta. Nell’entroterra Goodlands è una città molto popolare per lo shopping, con prezzi competitivi rispetto ai negozi della capitale, S. Louis. A Goodlands si tiene un mercato interessante, per due giorni alla settimana. Gli alberghi organizzano anche escursioni nelle altre zone dell’isola, anche fino a all’Ile deux Cocos, la bella isola coperta di palme, che si trova distante a sud di Mauritius.

Come arrivare? Grand Gaube si trova sulla punta nord-orientale dell’isola di Mauritius, quindi per raggiungerla conviene procedere dall’aeroporto internazionale in direzione di Curapipe, superando Quatres Bornes e la capitale Port Louis, per poi piegare verso nord in direzione di Grand Baie e Cap Malheureux da cui raggiungere facilmente Grand Gaube. In alternativa si può seguire la strada costiera orientale, quella che da Mahèbourg segue la costa in direzione di Vieux Grand Port, Flacq e Poudre d’Or, quest’ ultimo villaggio situato sulla costa a sud di Grand Gaube e dell’Ile d’Ambre. In ogni caso il percorso scelto si compie in circa in un ora e mezzo di tempo.

Quando andare? Come per il resto del clima dell’isola di Mauritius anche Grand Gaube risente dell’effetto dei trade winds, e cioè i venti costanti alisei, che qui soffiano con particolare intensità: Il periodo secco è difatti caratterizzato da venti tesi che regalano tempo stabile da Maggio a Novembre, ma in questo caso il vento più intenso può creare correnti marine più intense, mentre nel semestre tra novembre e maggio, il flusso degli alisei introduce il monsone umido, con piogge più frequenti, anche di forte intensità ma in genere di breve durata.
  •  

News più lette

close