Cerca Hotel al miglior prezzo

Isola di Krk (Veglia), vacanze tra Baska, Putan, Silo e Malinska

Krk, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La più grande isola della Croazia al pari di Cherso, Veglia, meglio conosciuta con il nome croato di Krk, conta di 409 km quadrati di spiagge, montagne e rocce a disposizione dei turisti che possono esplorare questo gioiello del golfo del Quarnero con grande facilità, anche grazie all’ardito ponte che collega l’isola al litorale della Dalmazia, favorendo gli spostamenti dei turisti e l’esplorazione dei magnifici paesaggi carsici dell’isola.

Krk si trova piuttosto vicino alla terraferma ed è stata ad essa collegata tramite due ponti di cemento ad arco, ciascuno con una campata di 1430 m, realizzati nel 1980, uno delle realizzazioni più grandi del mondo nel suo genere. Il ponte è stato realizzato anche per la presenza, poco distante, dell’aeroporto internazionale di Fiume, costruito qui per la relativa vicinanza alla città di Rijeka, non distante dal villaggio di Omisalj che ospita anche una raffineria di petrolio (impianti collegati al porto di Rijeka.
Krk è una popolare meta turistica, questo grazie alla sua relativa vicinanza alla Slovenia, alla Germania meridionale, all’Austria e Nord Italia, potenziali bacini di migliaia di turisti. Dopo il crollo del muro di Berlino e dell’egemonia russa, molti turisti sono arrivati anche da Ungheria, Romania, e di altri ex-paesi dell'Est, con un flusso in costante crescita.

Il periodo migliore per recarsi all’isola di Krk (Veglia) è forse il mese di giugno, il mese relativamente meno piovoso dell’anno, anche se lungo la costa dalamata settentrionale le precipitazioni sono equamente distribuite durante tutto l’anno, ed anche in estate non mancano i passaggi temporaleschi che colpiscono la catena dinarica e le zone limitrofe. Le temperature massime si raggiungono tra luglio ed agosto, ma i valori non raggiungono quasi mai valori estremi, questo a causa della buona ventilazione della regione. In inverno a Krk può fare freddo, e spesso l’isola è spazzata da violente raffiche di bora.

Cosa fare e cosa vedere a Krk?
Per coloro che arrivano a Veglia dal ponte, Omišalj è la prima città sull'isola ed è anche il più antico insediamento dell'isola,. Omišalj è stata abitata fin dai tempi antichi, i romani fondarono una grande città, chiamata Fulfinum. Ci sono molte chiese della città, più famosi sono: Abbazia Benedettina di San Nicola e la Chiesa Parrocchiale. A nord della città è situato il Park Dubec con sentieri da passeggiare.

La città di Krk, o se preferite all’italiana Veglia, è oggi centro principale dell'isola, e della sua vita notturna. Possiede un porto da dove vengono organizzate interessanti escursioni. Si può visitare Prvic, una piccola isola, Rab un'isola a sud di Krk, e Goli Otok. Il periodo più divertente per visitare Veglia va dal 7 al 9 agosto quando in città sono giorni di festa tradizionale.

Baska è situata a sud-ovest dell 'isola di Krk. Qui si trova la più famosa spiaggia di sabbia (e ghiaia) di Krk, è lunga poco meno di due km, uno dei più grandi arenili della Croazia. La spiaggia è stata insignita della Bandiera Blu per la purezza della natura. Baska ha un clima eccezionale con oltre 2500 ore di sole in un anno. Non distante si trova un altro luogo fantastico per un bagno: è la stretta baia di Vela Luka.
Da Baska è facilmente raggiungibile l’ isola di Rab, sulla linea di traghetto Beska - Lopar.

Silo (Šilo) è situato sulla parte nord-est dell'isola, di fronte alla riviera di Crikvenica, sulla terraferma.. Nel centro della città si trova la spiaggia di sabbia adatta per i bambini, ma ci sono anche massi di cemento e spiagge di ghiaia. Ogni 19 Luglio si tiene la tradizionale festa del pesce locale. Silo è solo pochi chilometri da Crikvenica e in alta stagione con veloci imbarcazioni si compie la traversata in soli 5 minuti. Da segnalare nelle sue vicinanze la bellissima baia Murvenica, con spiaggia e mare incantato e il villaggio di Vrbnik, tipiacamente mediterraneo, celebre tra i subaquei.

Malinska e Njivice dono due pittoreschi villaggi turistici situati sulla sponda occidentale dell'isola di Krk. Un tempo piccoli centri per la pesca ora sono due mete in costante crescita, e con ottima organizzazione turistica.

La baia di Soline si trova compresa tra Klimno, Cizici, Soline e Meline. E’ un luogo particolare, perché qui, lungo tutta la baia, il livello del mare è poco più di 1 metro di altezza e l’acqua è calda quasi 6 mesi in un anno. Visto la presenza di sale e di fanghi salutari la zona è frequentata soprattutto da chi cerca di fare una vacanza salutare. A nord di Cizici sulla strada principale si trova Rudine dove è situato centro per la coltivazione conchiglie, soprattutto cozze e ostriche. Qui si trova anche la grande grotta di Biserujca dove si può compiere una visita attrezzata

Kosljun è piccola isola a soli 200 metri dalla cittadina di Punat, situata al centro di una piccola baia appena ad est di Krk. È possibile visitare l'isola con il taxi e veloci imbarcazioni da Punat, ad un prezzo indicativo di 2,00 Euro. Sull'isola si trova un interessante monastero francescano che ospita una biblioteca di oltre 20000 volumi, una mostra di oggetti sacri, un museo etnografico e di storia naturale e una raccolta numismatica. Da segnalare che sull’isola è vietata la balneazione e qui non ci sono nè bar o ristoranti.
  •  

News più lette

close