Cerca Hotel al miglior prezzo

Olsztyn: il laghi, i fiumi Łyna e Wadąg e i boschi della cittą

Olsztyn, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Un gruppo numeroso degli amanti del turismo attivo troverà a Olsztyn e nei suoi dintorni tante opportunità di passeggiare, andare in bicicletta oppure in canoa. Serate passate a Olsztyn, alloggio, partecipazione alle manifestazioni culturali dell'Estate Artistica di Olsztyn, lunghe camminate in mezzo alla natura bellissima - questa è la nostra proposta per il Vostro riposo estivo. Prima di partire per le zone situate fuori Olsztyn è opportuno allenarsi percorrendo a piedi la città. Oltre dieci chilometri quadri del Bosco Urbano, undici laghi, fiume Łyna - sono questi motivi per i quali vale la pena di cominciare il riposo attivo proprio qui.

Nei confini amministrativi della città si trovano 11 laghi: Ukiel, Dlugie, Kortowskie, Sukiel, Redykajny, Żbik (Tyrsko), Skanda, Podkówka, Track, Starodworskie, Czarne. Ogni lago come una calamita attira gli appassionati di nuoto, di pesca, di sport acquatici; 3 laghi più conosciuti e con accesso più facile ma anche più grandi sono: Ukiel, Kortowski e Długie.

Lago Ukiel (Krzywe) - Superficie - 412 ha; profondità - 43 m; II categoria di pulizia; fondo morbido, limoso; accessibilità buona; terreno lungo le rive: piatto, a volte alto e ripido, da parte sud boscoso. Balneazione: spiaggia municipale - entrata gratuita (custodita, spazioso pontile, scivolo, campi da pallavolo da spiaggia); spiaggia incustodita dietro l'albergo “Novotel”; numerose spiagge incustodite. Noleggio di attrezzature turistiche: barche a vela, canoe, barche, biciclette da acqua (Spiaggia Municipale). Il lago Ukiel offre eccezionali condizioni per praticare gli sport acquatici: nautica, subacquea, gite con motoscafo, scooter da acqua, canoa; è possibile praticare anche la pesca (luccio, abramide, anguilla, lavarello, rutilus, pesce persico) o le escursioni a piedi o in bicicletta intorno al lago.

Lago Kortowskie - Superficie 89,7 ha; profondità 17,2 m; III categoria di pulizia; fondo sabbioso e limoso con cespugli; accesso buono dalla parte sud, dal nord pessima; terreno lungo le rive basso, a volte alto e ripido; lunghezza 1,6 km, larghezza 0,7 km; gran parte del terreno è paludosa; qui sfociano: Potok Leśny e Potok Starodworski; tramite un piccolo fiume Kortówka il lago è collegato con il lago Ukiel e con il fiume Łyna. Sul lago si estende il Campus Studentesco dell'Università di Varmia e Masuria. Balneazione: sul terreno dell'Università di Varmia e Masuria - senza bagnino (nella parte sud del lago); spiagge militari (chiuse per i civili); numerose spiagge incustodite. Noleggio di attrezzature turistiche: stabilimento balneare dell'Università di Varmia e Masuria (via Heweliusza 28, tel. 089 523 42 11). Condizioni eccezionali per praticare nautica, pesca, (abramide, rutilus, pesce persico, luccio), passeggiare per il bosco oppure fare piacevoli e comode gite in bicicletta lungo sentieri intorno al lago.

Lago Długie (Lungo) - Superficie 27 ha; profondità 17,2 m; II categoria di pulizia; fondo limoso; accessibilità molto buona; terreno lungo le rive boscoso; vi sono numerosi itinerari turistici; le rive del lago nella sua parte centrale sono collegate tra di loro da un ponte pittoresco. Per 10 anni il lago era sottoposto alla ricoltivazione (eseguita dall'Università di Varmia e Masuria) - grazie a ciò attualmente lo stato di fauna e flora è simile all'originario. Intorno al lago non ci sono né spiagge, né stabilimenti balneari, ma le condizioni per praticare pesca e per escursioni a piedi o in bicicletta sono meravigliose.

Le acque superficiali costituiscono un elemento importante della diversità del paesaggio di Olsztyn, inoltre svolgono un importane ruolo sociale ed economico. La rete idrica della città è creata soprattutto da: fiume Łyna, fiume Wadag, Kortówka.

Łyna è il fiume del II ordine, affluente sinistro di Pregoła. La lunghezza di Łyna è di 263,7 km, in cui sul territorio nazionale - 190 km. Il bacino polacco di Łyna copre la superficie di 5700 km2. Nei confini della città il fiume possiede un affluente sinistro - il fiume Kortówka, ed un affluente destro - il fiume Wadąg. Le sorgenti del fiume Łyna si trovano nella zona del villaggio Łyna a quota 160 m s.l.m. Questa area è protetta, fa parte della riserva è interessante la presenza delle sorgenti essudativi e dell'erosione retroattiva. Il fiume costituisce un ben tracciato asse idrico della città, che la divide in due parti - est ed ovest. Percorrendo la città il fiume cambia carattere che permette di individuare nel suo percorso tre tratti: meridionale - lungo quasi 4 km, si estende dal confine sud della città - il fiume in questo tratto ha la larghezza di 400-600 m, il fondo è limoso, tagliato con vari fossi di bonifica; l'affluente sinistro-Kortówka viene assorbito proprio su questo tratto; centrale - lungo le rive vi sono numerose costruzioni della città di Olsztyn; il fiume è più stretto; le sponde del fiume sono rinforzate; vi sono numerose costruzioni idriche (ponti, un gradino idrico); settentrionale - prende il suo inizio nella zona edificata di Olsztyn e finisce alla foce del fiume Wadąg; lungo questo tratto il percorso del fiume è sinuoso; qui il fiume attraversa i terreni dei boschi.

Łyna è un fiume pittoresco che attraversa la città dal sud verso il nord. Esiste la possibilità di percorrere lungo il fiume la parte centrale della città, passando per i luoghi non trasformati dall'uomo. I percorsi organizzati per le canoe si svolgono sul tratto di svolta di Łyna situato nel Bosco Urbano. Prendono inizio dal punto (sotto un gradino idrico) situato vicino al Castello del Capitolo di Varmia, nel posto dove una volta si trovava il mulino. Il percorso comincia nel cuore della città, conduce per il Bosco Urbano per terminare nel bacino fluviale dilagato vicino alla centrale idroelettrica. Il percorso è piuttosto facile e non è affatto faticoso. I paesaggi intorno sembrano quasi selvaggi, la riva del fiume è molto naturale. Sembra impossibile che ad un passo da qui procede la vita di una grande città. Il percorso finisce sul lago artificiale creato nel 1907, quando sul fiume Łyna sono state costruite la diga e la centrale idroelettrica. I turisti possono tornare nella città a piedi seguendo un itinerario turistico oppure con i mezzi pubblici. In ogni caso il ritorno è sempre garantito dalle persone che organizzano i tragitti. La prova di forza in canoa dura un'ora e mezzo; con un picnic e ritorno al centro della città sono 3 ore del relax piacevole e indimenticabile. In ogni caso i tragitti sulla Łyna finiscono troppo presto. Da questa esperienza è sorta la voglia e la necessità di prolungare l'avventura a Olsztyn - il turista cambia il mezzo di trasporto, lo abbandona per salire su cavallo - in sella o in un carro tradizionale di Varmia. Il percorso lungo 11 km porta lungo il fiume e il lago Wadąg al Maneggio Janczary, dove ci aspetta un convitto masuriano, eccezionale cucina e divertimento fino al mattino.

Wadąg è il fiume del III ordine, costituisce un affluente destro della Łyna ed è lungo 68 km. Il bacino del fiume copre la superficie di 1194,6 km2. La corsa alta del fiume porta il nome Kanał Dymarski e Dymer. Il tratto dal lago Dadaj al lago Pisz porta il nome Dadaj, dal lago Pisz al lago Wadąg - Pisa e oltre il lago Wadąg - Wadąg. All'inizio del XIV secolo è stato costruito un mulino ad acqua, attualmente in questo posto si trova MEW “Wadąg” (Centrale Idroelettrica Municipale). Nell'aprile 2002 a distanza di 1,18 km dalla centrale idroelettrica “Wadąg” è stata costruita una Piccola Centrale Idroelettrica “ Kiezliny”. L'acqua del fiume Wadąg è di III categoria - questo risulta dalle analisi fatte nel 2000 da parte del “WIOS” dell'acqua prelevata oltre la foce della Łyna. Fuori paese "Wadąg" il fiume attraversa i terreni dei boschi; un tratto piuttosto lungo del fiume traccia il confine amministrativo della città di Olsztyn.

A piedi o in bicicletta attraverso i Boschi di Olsztyn. La grande superficie del Bosco Urbano che copre il 22,7% del territorio della città offre eccezionali condizioni per praticare il turismo attivo, soprattutto le gite a piedi o in bicicletta. A Olsztyn e nei suoi dintorni sono stati tracciati e contrassegnati alcuni itinerari turistici. La maggior parte è accessibile ai ciclisti senza bagagli. Gli itinerari permettono ai turisti di vario livello di abilità di percorrere a piedi la zona. Olsztyn può costituire una meta per gli amanti del turismo attivo.

Fonte: Ente Nazionale Polacco per il Turismo
Per maggiori informazioni: Roma Tel. 06 4827060
Visita Polonia.travel
 
  •  
close