Cerca Hotel al miglior prezzo

Mangalia (Romania): spiagge e benessere sul Mar Nero

Mangalia, guida alla visita: cosa fare e cosa vedere tra le sue attrazioni. Mangalia dove si trova? Cosa visitare nei dintorni, come arrivare e il meteo.

Costola dell’antica colonia greca Callatis di fondazione macedone (IV secolo a.C.), Mangalia è una località costiera della Romania che affaccia sul Mar Nero ponendosi a ca. 44 km da Costanza. La sua posizione geografica le ha permesso di affermarsi in pochi anni come vivace stazione balneare frequentata da un turismo internazionale, richiamato tanto dal clima quanto dai trattamenti talassoterapici che si praticano in loco.

Al benessere termale concorrono l’acqua di mare, il bioclima marino e le proprietà sapropeliche dei fanghi estratti dal lago Techirghiol. Va per la maggiore la termoterapia basata su bagni in acque sulfuree, bagni galvanici e persino impacchi di paraffina. È dunque anche un turismo di stampo “curativo” rivolto in particolare a contrastare patologie legate a reumatismi, dermatiti e problemi respiratori.

Cosa vedere a Mangalia

La specificità termale dà allora a Mangalia un'accezione un po’ particolare rispetto alle mete turistiche tout court, ma ciò non esclude attrazioni più standardizzate rilevabili in questa città di oltre 40.000 abitanti. Interessante per esempio una preziosa Tomba Scita all’interno della quale nel 1959 gli archeologi hanno scoperto un papiro scritto in lingua greca. Sempre a Mangalia prende posto la Moschea di Esmahan ch’è fra le più antiche della Romania, risalente al XVI secolo. La sua costruzione si deve alla volontà dalla figlia del sultano Selim II, tale Esmahan, di erigere un monumento sontuoso nel quale ospitare il culto musulmano. È adiacente al complesso il cimitero turco, da vedere per le sue lapidi che testimoniano ca. 300 anni di storia.

La maggior parte dei reperti rinvenuti nel corso del tempo è conservata nel Museo Archeologico dando vita a un’ingente esposizione di pezzi autentici del passato, nella fattispecie anfore, sculture ellenistiche e resti di sarcofagi in pietra.

I dintorni

Fuori dell’abitato si consiglia di visitare la Grotta di Movile, scoperta casualmente durante gli scavi del 1986. Ben 5 milioni di anni hanno lavorato per la realizzazione di un intricato quanto meraviglioso sistema di concrezioni calcaree, accessibili per mezzo di un pozzo artificiale a sviluppo suborizzontale. Al di sotto, nelle profondità della terra, si cela un ecosistema acquatico inatteso, laddove i processi biologici avvengono per chemiosintesi anziché per fotosintesi. Vi dimorano 46 specie animali.

Da alcuni anni d’estate si svolge il Festival musicale di Callatis.

Come arrivare a Mangalia

Per arrivare a Mangalia bisogna prima fare scalo all’aeroporto di Bucarest Otopeni e proseguire con l’autobus fino a destinazione.

  •  

News più lette

06 Aprile 2020 Scandola, Corsica: escursioni in mare nella ...

Chi l’ha vista ha detto che assomiglia moltissimo all’idea ...

NOVITA' close