Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Turda

Turda, Romania: la visita alla cittą delle miniere di sale

Pagina 1/2

Situata nel distretto di Cluj, nel nord ovest della Romania, la città di Turda si trova nel cuore di una terra famosa in tutto il mondo, una terra che è stata citata nei film, è stata teatro di romanzi, una terra conosciuta in tutto il mondo come il paese dei vampiri, la Transilvania.

In questa splendida regione storica, così carica di atmosfera leggendaria, hanno sede numerosi poli di attrazioni turistica, dal punto di vista naturalistico e architettonico-artistico, naturalmente. Uno di questi è proprio la città di Turda, nota soprattutto per la sua splendida salina e la storia affascinante. Questa cittadina è ubicata in un punto che fu abitato sin dai tempi antichi, da quando nel 168 d.C. vi fu costruita la fortezza di Potaissa, al fine di ospitare le legioni di Marco Aurelio durante le guerre marcomanniche. Diversi secoli più tardi, Turda balzò di nuovo alle cronache e ai libri di storia per essere stata sede di un editto di tolleranza religiosa emesso dal principe di Transilvania, storico per essere stato uno dei primi di tutta l’Europa.

Il principale motivo di notorietà di Turda, nonché sua principale attrazione, è senza dubbio la sua salina, chiamata ora Salina Turda, che dal 1992 è divenuta un grande parco giochi con numerosi intrattenimenti al suo interno che attirano migliaia di turisti dal vecchio continente, turisti che giungono qui per i motivi più disparati: ammirare una vera e propria meraviglia naturale, respirare l’aria salso-bromo-iodica della salina, utilissima per chi soffre di malattie respiratorie.

Partiamo tuttavia dall’inizio. La storia di queste saline non ha certo inizio negli anni ’90, bensì in epoche addirittura preistoriche. Il bacino che le ospita si formò infatti nel Miocene, 18 milioni di anni fa, quando questo territorio ospitava un mare e un clima tropicale. Il giacimento di sale formatosi in seguito, fu utilizzato poi sin dall’epoca preromana e romana tant’è che il sale, insieme all’oro, fu uno dei principali motivi della conquista della Dacia a opera dell'Impero.

Ciò che sappiamo è che nel 1271 il giacimento fu ceduto al capo della Chiesa Cattolica della Transilvania e da allora cominciò a essere citato in documenti ufficiali, con i suoi circa 190 chilometri quadrati di estensione e la sua profondità media di 250 metri, come il principale giacimento di sale della Transilvania.

... Pagina 2/2 ... Durante il XVII secolo, la miniera si prestò a essere lavorata per avere la sua attuale conformazione, furono dunque create le tre sale presenti ancora oggi, di cui una chiusa al pubblico, e i cinque pozzi o camere. Successivamente, per facilitare il trasporto del sale e l’accesso dei minatori, è stata costruita la Galleria Franz Josef, utilizzata nel corso del ‘900 anche come sede di stagionatura del formaggio.

La miniera chiuse ufficialmente i battenti nel 1932, per tornare a nuova vita nel 1992, quando si decise di adibirla inizialmente a luogo di cure sanitarie, per gli effetti benefici delle sostanze che la compongono, e poi a grande parco di divertimenti, col nome di Salina Turda. Così, dall’ingresso della galleria Franz Josef, da cui si possono prendere le scale o un ascensore, si arriva nelle profondità del sottosuolo transilvano, le cui meraviglie naturali vi lasceranno a bocca aperta: dalla consistenza translucida del sale nero al fascino del cristallo trasparente, ogni cosa qui ha un’atmosfera magica.

Suddivisi nelle varie aree della grande miniera, si possono trovare campi da minigolf, da tennis e badminton, piste da bowling ma anche un anfiteatro, un laghetto in cui noleggiare barche a remi e una fantastica ruota panoramica che vi permetterà di ammirare da vicino le stalattiti di sale formatesi nel corso dei secoli. Un divertimento adatto a tutti, insomma, dalle coppie alle famiglie, ai semplici curiosi.

Per arrivare a Turda è consigliabile raggiungere Cluj-Napoca in aereo e da lì prendere un minibus da Piata Mihai Viteazu o da Strada Ion Popescu Voitesti, che vi porterà direttamente a Salina Turda.

loading...
close