Cerca Hotel al miglior prezzo

Exbury, il villaggio dell'Hampshire e i suoi giardini

Pagina 1/2

  • Exbury House
Exbury non assomiglia semplicemente a uno scenario da favola, a differenza di altre località: Exbury è una favola, e passeggiare in questo villaggio dell’Hampshire, in Inghilterra, significa immergersi in un incantevole intreccio di profumi inebrianti, colori quasi surreali e suoni selvaggi. Situata nel cuore della New Forest, accanto al fiume Beaulieu e a poco più di un chilometro dalla costa del Solent, la cittadina è famosa soprattutto per la Exbury House, fondata dalla famiglia Rothschild, e per gli Exbury Gardens.

Il centro abitato che si può visitare oggi venne creato per ospitare i lavoratori della tenuta, e ancora sono visibili le abitazioni degli operai, ma è ormai adibito in buona parte a residenza privata. Nell’area di Exbury sono interessanti la torre dell’acqua, che veniva usata per innaffiare i giardini, e la piccola chiesa parrocchiale di inizio Ottocento, costruita al posto di una precedente cappella che si trovava vicino a Lower Farm.

I Giardini di Exbury occupano circa 100 ettari di terreno e costituiscono un ambiente a dir poco spettacolare, con un tripudio di rododendri, camelie, azalee e altri arbusti fioriti: è come se un pittore particolarmente fantasioso fosse passato dal villaggio, punteggiandone ogni angolo di pennellate brillanti e lasciando dietro di sé una scia profumata. Ogni stagione dell’anno regala una Exbury differente, vestita di tinte forti o di sfumature malinconiche: è splendido soprattutto il cambio delle foglie autunnali, quando le piante secche si incendiano di gialli e di rossi prima di volteggiare verso terra, lasciando gli alberi nudi e spettrali. Un intreccio infinito di sentieri offre agli ospiti di Exbury tante possibilità di relax, ma chi non ha voglia di camminare deve assolutamente provare la piccola locomotiva a vapore dei giardini.

A creare tutto questo fu Lionel de Rothschild, innamorato dei rododendri e delle azalee e appassionato di arte del giardinaggio: furono i suoi discendenti, i figli Edmund e Leopold e i nipoti Nicola e Lionel, a continuare l’impresa da lui cominciata e a coltivare i giardini sino ad oggi, con una dedizione e una maestria eccezionali.

Nel loro impero, che ogni giorno è aperto ai visitatori dalle 10 del mattino alle 4 del pomeriggio, si muove la locomotiva a vapore che scivola lungo una suggestiva ferrovia e consente di ammirare i giardini. Il percorso a bordo del trenino dura una ventina di minuti, e i biglietti sono acquistabili tutti i giorni dell’anno ad eccezione del mese di maggio e di qualche data speciale, quando è in corso qualche manifestazione o festività. Nel periodo estivo al “traffico ferroviario” è concessa una mezz’ora in più, e le corse proseguono sino alle 16.30 per regalare una bella visita a tutti i numerosi visitatori riversatisi a Exbury.

La linea ferroviaria, chiamata “Rhododendron Line” (Linea del Rododendro), può vantare dal 2010 una vera e propria mostra a lei dedicata: più che una statica esposizione si tratta di un percorso dinamico, attraverso le tappe che hanno segnato la storia di questo progetto. A volere l’inaugurazione dell’attrazione, detta “A Dream Come True” (un sogno diventato realtà), è stato Mr. Michael Portillo, che ha voluto raccontare agli ospiti dei giardini la fantastica storia della piccola ferrovia.

... Pagina 2/2 ...Radunare un bel gruppo di amici per fare una gita qui non è solo divertente, ma conviene: i gruppi di almeno 15 persone, infatti, possono acquistare il cosiddetto “pacchetto del ferroviere”, che comprende alcune vantaggiose agevolazioni per l’ingresso ai giardini, un pranzo per due persone presso il ristorante “Mr Eddy” e la circolazione lungo la ferrovia. Si possono compiere corse illimitate sul treno e si può attraversare il Summer Lane Garden, solitamente chiuso ai visitatori. Il biglietto speciale, acquistabile in marzo e tra giugno e novembre, costa una trentina di sterline a persona.

Ma la corsa a bordo del treno e una passeggiata tra i fiori non sono gli unici passatempi disponibili in città: durante l’anno vengono organizzati eventi e festival diversi, dedicati non solo ai fiori ma anche alla buona musica e alla buona cucina. Da non perdere, ad esempio, l’Hampshire Food Festival, che coinvolge l’intera contea ma in particolare a Exbury si celebra a metà luglio e vanta uno scenario profumatissimo e colorato. Presso i giardini circolano fiabesche carrozze trainate dai cavalli, vengono organizzate visite guidate particolarmente approfondite e vengono allestiti freschissimi banchetti a base di frutta e altre delizie. Protagoniste indiscusse della tavola sono le fragole con la panna!

Chi non vede l’ora di immergersi tra le fragranze fresche dei fiori può cominciare in ogni momento a pianificare il viaggio per Exbury, piuttosto agevole con ogni mezzo di trasporto. La città è servita dalla strada M27, mediante le uscite 2 e 3: una volta imboccate le uscite ci si trova a percorrere la A326, dove non bisogna fare altro che seguire i cartelli.
Treni regolari collegano la stazione di London Waterloo con Southampton: da qui si può prendere la navetta per Hythe e continuare per un’ultima decina di chilometri in taxi.
L’aeroporto più vicino, a una trentina di chilometri, è quello di Southampton, con voli da Verona di compagnie low cost.

Tutti i periodi dell’anno sono buoni per pianificare una visita in questa zona dell’Inghilterra, sempre generosa di attrattive. Tuttavia l’inverno è spesso grigio e piovoso, e novembre e dicembre sono i mesi più colpiti dal maltempo, con una media di 15 giorni di pioggia ciascuno. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 2°C a una massima di 6°C, mentre in luglio e agosto si va dai 14°C ai 22°C.

 Pubblicato da - 23 Giugno 2011 - © Riproduzione vietata

loading...
24 Febbraio 2017 La Giostra di Castello del Matese

Da più di 20 anni, il primo fine settimana d'agosto, si svolge ...

NOVITA' close