Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Winchester

Winchester (Hampshire): alla scoperta di questa cittadina medievale

Pagina 1/2

Nella Contea dell’Hampshire, a sud-ovest rispetto a Londra, sorge Winchester, cittadina di circa 40.000 abitanti fondata dagli antichi romani. Il periodo di massimo splendore di Winchester fu senza dubbio l’età medievale, intorno all’anno mille, quando fu la capitale del regno di Wessex e venne scelta per ospitare le cerimonie di incoronazione dei re. Nonostante gli antichi fasti siano superati, ne rimane un vivo ricordo grazie alle numerose testimonianze storiche che accolgono il visitatore, pronte a lasciarlo a bocca aperta e a gettarlo in un vero e proprio viaggio nel passato.

Un vero e proprio capolavoro architettonico, ineguagliata o quasi nell’intera Gran Bretagna, è la maestosa Winchester Cathedral, edificata in più riprese e realizzata in impeccabile ed elegante stile gotico-normanno. Iniziata nel lontano 1079, la Cattedrale porta i segni del passaggio Normanno specialmente nella cripta e nel transetto, mentre la grande navata venne ristrutturata nel XIV secolo, diventando la più lunga navata di Cattedrale in stile gotico. Oltre alle numerose opere d’arte, gelosamente custodite da questo imponente scrigno millenario, la chiesa comprende all’interno un’importante biblioteca, visitabile insieme al resto dell’edificio ogni giorno dell’anno, dalle 8.30 del mattino alle 6 del pomeriggio, mentre le visite guidate partono dal lunedì al sabato e si svolgono dalle 10 alle 15. La visita guidata è compresa nel prezzo del biglietto d’ingresso, che costa 5 pounds per gli adulti, 4 pounds per gli studenti, ed è gratuito per i ragazzini al di sotto dei 16 anni.

Dal lunedì al venerdì, fatta eccezione per il mercoledì e i periodi delle vacanze scolastiche, il coro della cattedrale può essere ascoltato intorno alle 17.30. Un’altra affascinante attrattiva è il Great Hall, ovvero ciò che rimane del leggendario castello fatto erigere da Guglielmo il Conquistatore e che oggi ospita la celebre e ambitissima Tavola Rotonda di Re Artù (almeno così dicono). Situato in cima alla High Street e mantenuto in buono stato dall’Hampshire County Council, il castello è stato in passato uno dei più imponenti dell’Inghilterra e oggi è sicuramente il più bello che sia sopravvissuto al logorio dei secoli.

Il maniero è visitabile ogni giorno dell’anno dalle 10 alle 27, tranne nel giorno di Natale e del Boxing Day, e su richiesta è possibile usufruire di una visita guidata. La storia ricca e appassionante di Winchester viene ripercorsa nel City Museum, un museo che riporta in vita la città dall’epoca romana sino al regno di Re Alfredo, che la scelse come sede del potere, e ancora proseguendo fino al periodo Anglo-Sassone e Normanno, per terminare con la graziosa cittadina che Winchester era già divenuta nel XVIII secolo.

Gli amanti della scienza e della tecnologia non potranno farsi scappare l’ Intech Science Centre, un centro scientifico con ben 90 diverse attrazioni esposte e attività dedicate a tutta la famiglia. Oltre ad assistere agli esperimenti scientifici e a rimanere stupiti di fronte a qualche miracolo della tecnica, qui ci si può rilassare nell’area picnic o dei negozi, o si possono organizzare feste e varie attività ricreative. All’interno del centro, nel marzo del 2008 è stato aperto il più grande Planetario del Regno Unito, visitabile unitamente al resto dell’esposizioni pagando un biglietto di 2 pounds.

... Pagina 2/2 ...Da vedere poi è il St.Cross Hospital, tra le prime istituzioni di carità del paese che ancora oggi, come in passato, offre cure e ospitalità ai più bisognosi. La bellissima costruzione, incastonata nel verde di un sereno scenario degno di un dipinto, comprende edifici del 1132, una sala medievale, una torre del XV secolo e un chiostro risalente all’età dei Tudor.

Tra i festival e gli eventi a cui Winchester fa da sfondo ricordiamo il May Fest, quattro giorni pulsanti di musica, canti e balli nelle strade e nei locali. Il festival si svolge verso la metà del mese di maggio ed ha ospitato, i anno in anno, ospiti sempre più famosi e importanti. La maggior parte dei concerti è gratuita e diverse esibizioni si svolgono nella Guildhall, nelle Lawrence’s Church, nella High Street o nella piazza. L’Art and Mind Festival si svolge a metà giugno e dura un paio di giorni, durante i quali si sperimentano i più bizzarri rapporti tra le varie forme d’arte, lasciando ampio spazio alla fantasia e alla creatività, scegliendo di anno in anno un tema diverso e sempre più stimolante.

In luglio si tengono il Winchester Hat Fair, che dura tre giorni e consiste in una variegata e colorita rassegna di esibizioni di artisti di strada, e il Winchester Festival, che celebra la bellezza di teatro, letteratura, pittura e musica in dieci giorni di festa e spettacoli.

Il clima di Winchester è caratterizzato da estate mai afose, con temperature massime che non superano i 21°C neppure in luglio e agosto, i mesi più caldi. Le temperature minime nei mesi più rigidi, gennaio e febbraio, sono di circa 1°C, per salire a 2°C in dicembre e marzo. Il mese più colpito dalle precipitazioni è dicembre, con i suoi 100 mm medi di acqua e i suoi 9 giorni di pioggia, in media, sul totale.

Per raggiungere la città ci si può servire dell’aeroporto più vicino, il Southampton Airport, che garantisce voli giornalieri di collegamento con Amsterdam, Bruxelles e Parigi, oltre ai voli interni verso Edimburgo, Glasgow, Manchester e Newcastle. Dall’Europa si può atterrare all’aeroporto Heathrow di Londra, a 75 km da Winchester, o al London Gatwick, a 106 km circa, da cui prendere il treno. I treni diretti verso Winchester sono molti nell’arco della giornata, e consentono di raggiungerla in un tempo che va dall’ora alle due ore.
loading...
close