Cerca Hotel al miglior prezzo

Oxford e la sua Universitą. Cosa vedere e cosa sapere

Pagina 1/2

Grazie all’aspetto pittoresco della contea di Oxfordshire e alla vicinanza di Londra, Oxford è una base perfetta per esplorare la campagna circostante, con i piccoli villaggi rurali e i colorati appezzamenti agricoli, o per visitare la capitale inglese. Ma anche il cuore della città vera e propria merita l’attenzione di chi si trova da queste parti: affacciata sulle sponde del Tamigi, Oxford possiede un centro dalle dimensioni ridotte, dove gli angoli più interessanti sono tutti vicini tra loro, in un unico concentrato di cultura, tesori architettonici e una piacevole vita quotidiana.

La storia della città comincia con la fondazione del Monastero femminile di Santa Fridesvida, nel lontano VIII secolo, mentre nelle Cronache Anglosassoni del 912 Oxford viene nominata per la prima volta. Conosciuta come “città dalle sognanti guglie”, nome coniato da Matthew Arnold per indicare l'architettura armoniosa e aggraziata degli edifici dell'università, oggi Oxford ospita l’università più antica dell’intero mondo anglosassone, che insieme a quella di Cambridge è anche tra le più prestigiose d’Europa. Talvolta di sente usare l’espressione “Oxbridge” per designare al contempo le università di Cambridge ed Oxford, ma a differenza della “rivale” bisogna sottolineare che Oxford è anche una città industriale, specialmente per quanto riguarda l’industria automobilistica nel sobborgo di Cowley.

Tra le strade più famose e affollate di Oxford c’è High Street, brulicante di persone ad ogni ora della giornata. Collega il vero cuore cittadino, Carfax, alla zona orientale, e lungo i suoi lati sorgono alcuni dei principali atenei universitari e varie attività commerciali. Sempre a partire da Carfax, ma in direzione nord, si snoda Cornmarket Street, anch’essa ricca di luoghi interessanti: ad esempio il Jesus College, la chiesa di St. Michel, l’Oxford Story, il Martyr’s Memorial e l’Ashmolean Museum. Quest’ultimo è uno dei musei più importanti di tutta la Gran Bretagna, parte dei musei dell’università: racchiude numerosi pezzi di preziosa arte egizia e greca, oltre a dipinti occidentali e orientali. Fondato nel 1683, è uno dei più antichi musei pubblici del mondo.

Nella parte settentrionale di Oxford sorgono anche il Balliol College, il Trinity College, e il St. John’s College con la sua antica biblioteca, la Old Music Hall: si tratta della prima sala per concerti della Gran Bretagna. St. Aldate’s Street, infine, introduce alla porzione meridionale della città. Ai lati di essa spicca il complesso universitario composto dalla Christ Church, la Tom Tower. Poco lontano si possono visitare due tra i college più prestigiosi di Oxford, il Corpus Christi College, che ospita un’importante e completa biblioteca, e il Merton College, il più antico di Oxford.

Il Giardino Botanico dell’Università di Oxford è il più anziano della Gran Bretagna, avendo visto spuntare i primi germogli nel lontano 1621, quando le prime piante furono seminate con lo scopo di creare un giardino di prodotti medicinali. Oggi vi si contano ben 8000 specie differenti, distribuite su 1,8 ettari, tanto da essere una delle più variegate e complete collezioni di piante di tutto il mondo. Una fetta del terreno è stata adibita a cimitero ebraico finché gli ebrei non furono espulsi dalla città, nel 1290, e oggi è suddiviso in tre diverse sezioni: una parte è circondata da una cinta muraria originale del XVII secolo, e contiene alberi secolari tra cui molti tassi; la seconda zona è quella della serra, che permette la coltivazione delle piante più delicate, sofferenti per il rigido clima britannico; infine l’ultima parte è una fascia esterna alle mura, compresa tra il recinto di pietra e il fiume Cherwell.

... Pagina 2/2 ...Da vedere è poi la Biblioteca Bodleiana (Bodleian Library) dell'Università di Oxford, la prima biblioteca pubblica del mondo moderno, fondata sette anni prima della Biblioteca Ambrosiana, ovvero nel 1602. In Inghilterra, oggi, è seconda per dimensioni solo alla British Library, e comprende una splendida sala di lettura, la Radcliffe Camera, realizzata da Gibbs in perfetto stile Palladiano. La bellissima cattedrale di Oxford, la Christ Church Cathedral, è una elegante architettura con un cuore vivo, fatto di una comunità molto attiva in ambiente cittadino e di un celebre coro di alto livello. Oltre alle normali funzioni religiose ospita periodicamente una vasta gamma di eventi, spettacoli musicali, artistici e drammatici. Annualmente migliaia di visitatori vi si recano, semplicemente per pregare oppure per respirare quell’atmosfera di contatto con il passato che vi si percepisce.

Oltre alle tradizionali feste religiose, come il Natale e la Pasqua, si festeggiano a Oxford la consegna dei diplomi, in luglio, e la Fiera di St. Giles in settembre. Quest’ultima è una manifestazione che si svolge nel corso di due giorni, dopo l’estate, durante i quali la cittadinanza si dedica completamente a ogni sorta di divertimento, come se fosse concesso tornare bambini per un momento: la musica, le danze, le giostre e lo zucchero filato piacciono a tutti, turisti e abitanti locali di tutte le età.

La posizione geografica di Oxford fa sì che gli inverni siano piuttosto rigidi e la piovosità diffusa per la maggior parte dell’anno: una vacanza è quindi consigliabile nel periodo primaverile o estivo, quando le temperature miti rendono il clima gradevole, e la presenza di tanti giovani studenti provenienti dal resto d’Europa riempie le strade di vita.

Per arrivare ad Oxford in aereo la scelta oscilla tra due possibilità: l'aeroporto di Heathrow, collocato a est di Londra, oppure l'aeroporto di Stansted, a nordest. Per raggiungere Oxford si possono poi prendere il treno o l'autobus: se si opta per il treno bisogna prendere lo Stansted Express fino alla stazione di Londra Liverpool Street, poi prendere la metropolitana fino alla stazione Paddington, e da qui prendere il treno per Oxford. Se si preferisce l'autobus ci si può servire del servizio della National Express, che arriva diretto a Oxford.

Fonte foto, cortesia: www.visitoxford.org
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close