Cerca Hotel al miglior prezzo

Santa Fe (Santa Fč): viaggio nella cittą Argentina

Pagina 1/2

  • Puente Colgante
Santa Fe, abitata da quasi 400 mila persone, è una città dell’Argentina, capoluogo dell’omonima regione che si estende nella zona nord-orientale dello stato, relativamente poco distante dalla capitale Buenos Aires che si trova poco più di 350 chilometri a sud-est.

Originariamente fondata da Don Juan de Garay nella vicina località di Cayastà quando correva l’anno 1573, Santa Fe venne trasferita a quella che è oggi la sua posizione nel 1653, una volta constatata l’impossibilità di accrescimento nel vecchio sito a causa delle continue esondazioni del fiume Cayastà. Il titolo di capoluogo provinciale le fu assegnato nel 1814, quando l’Assemblea Nazionale Costituente decise di dividere i territori sotto l’ingerenza di Santa Fe da quelli appartenenti alla provincia di Buenos Aires, ampliando così la sfera di ingerenza cittadina e determinando un consistente incremento demografico.

Anche attualmente, nonostante tutte le precauzioni e le misure protettive, la città non è immune dal rischio di inondazioni, tanto che solo nel 2003, quando diverse ore di pioggia battente portarono all’esondazione il fiume Salado, ben 100.000 persone vennero evacuate d’urgenza e molte aree della città restarono invase dall’acqua per svariati giorni. Tutto questo è determinato dalla particolare conformazione geografica del territorio, consistente in un paesaggio per certi versi insulare, attraversato da piccoli e grandi fiumi che confluiscono in baie dove le acque vengono pompate per finalità agricole.

Possibili allagamenti a parte, Santa Fè è un’isola felice, un importante centro amministrativo ed economico a livello nazionale, con un’agricoltura ed un artigianato altamente evoluti e tecnologizzati sviluppati parallelamente all’attività di lavorazione degli idrocarburi, ed un turismo in forte crescita, incentrato sui bellissimi paesaggi naturalistici della Patagonia, ma anche sulla ricca offerta artistica e culturale che presenta il centro cittadino. Partendo proprio da questa, la prima cosa che si nota passeggiando per le vie centrali è l’oculatezza con cui gli organi amministrativi hanno preservato la maggior parte degli edifici coloniali, evitando ristrutturazioni violente che ne avrebbero alterato sensibilmente i tratti, quasi tutti splendidamente conservati. Per imponenza non si può non notare la Cattedrale, un gioiello di architettura neogotica, a cui fanno concorrenza la Chiesa di la Merced, la Basilica di San Francesco, un commisto di neoromanico con elementi gotici, e soprattutto la Basilica della Madonna di Guadalupe. Le visite di maggior spessore culturale sono quelle al Museo Provinciale di Belle Arti “Rosa Galisteo de Rodriguez”, con reperti archeologici di un certo interesse emersi dagli scavi della regione, alternati a rappresentazioni artistiche di ogni genere, ed alla Casa di Estanislao Lopez, poco distanti tra loro.
... Pagina 2/2 ...
Gli scenari paesaggistici più interessanti e facilmente raggiungibili partendo da Santa Fe sono quelli in direzione di Alto Verde, un promontorio che sorge a sud-est della città, ricoperto da una fittissima vegetazione locale ed abitato de decine di specie di mammiferi, dove è possibile realizzare meravigliosi safari fotografici ed escursioni non troppo impegnative, adatte anche a neofiti dell’esperienza.

Il clima risulta in generale mitigato dalle correnti provenienti dall’Oceano Atlantico, distante qualche centinaia di chilometri, con la stagione estiva, tra i mesi di gennaio e marzo, piuttosto calda con temperature che superano i 30 gradi, ed il periodo invernale, da luglio a settembre, generalmente temperato, tanto che difficilmente la colonnina di mercurio scende al di sotto dei 14 gradi. Le piogge cadono piuttosto uniformemente nell’arco dei 12 mesi dell’anno, anche se soprattutto in autunno ed in primavera, l’intensità dei fenomeni tende ad aumentare.

Una delle infrastrutture principali della città è indubbiamente il tunnel sub fluviale Hernandarias, che mette in comunicazione Santa Fè con la vicina Paranà, a cui si aggiungono gli efficienti servizi su rotaia e su gomma, necessari per un centro urbano che polarizza i traffici commerciali della zona. L’aeroporto internazionale più vicino è l’Aeropuerto Internacional de San Fernando a Buenos Aires, dove è possibile comperare il biglietto di uno degli autobus che a cadenze regolari coprono i 350 chilometri di distanza da Santa Fe.
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close