Cerca Hotel al miglior prezzo

Santiago de los Caballeros, tour nel regno dei sigari

Santiago de los Caballeros, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La provincia di Santiago de los Caballeros (Santiago de los Treinta Caballeros), incastonata nella valle del Cibao (terra fertile adatta a qualsiasi tipo di coltivazione), rappresenta il cuore industriale del Paese. La città omonima, capoluogo della provincia, è il secondo centro per importanza del Paese (e la prima Santiago d'America), rinomato a livello internazionale per le sue piantagioni di tabacco e per l'antica tradizione legata alla produzione, raccolta, lavorazione e commercio di questo prodotto pregiato, che genera un intenso flusso di denaro nel mercato dei beni di lusso. La varietà di tabacco che si producono nella zona comprendono quello chiaro, il Burley, il wrapper (per fascia di sigaro) e infine il tabacco scuro.

A Santiago sono concentrate le industrie che producono i migliori sigari che la Repubblica Dominicana è orgogliosa di mettere in commercio, offrendoli in dono al mondo, con lo stesso valore simbolico con cui i tafno, cinquecento anni fa, donavano ai conquistadores spagnoli appena giunti sull'isola il calumè della pace. La Repubblica Dominicana, infatti, produce i due terzi dei sigari premium fatti a mano in commercio sul mercato mondiale.

Come andare Caribe Tours e Metro Tours offrono servizi di trasporto per Santiago de los Caballeros, con partenza dai rispettivi terminai di Santo Domingo. Per chi invece preferisce viaggiare in auto, suggeriamo di imboccare l'Autopista Duarte (autostrada n. 1) in direzione nord fino a quando non si giunge al monumento ai caduti, un'imponente costruzione di marmo bianco che si trova all'ingresso della città e che dà il benvenuto a chi visita la città. Al suo interno si possono ammirare i grandiosi murales del pittore spagnolo Vela Zanetti.

Cosa vedere a Santiago?
Museo del Tabacco dove è possibile visitare la prima fabbrica di sigari del Paese, La Aurora, fondata nel 1903 .
Museo della Città di Santiago, situato in un elegante palazzo vittoriano .
Museo de Tomas Morel de Arte Folclorico (Galieria d'Arte Folclorica Tomas Morel).
Museo Yoryi Morel, maestro di costumbrismo.
Visita alla città dal Monumento ai Caduti al Centro de la Cultura.
Da non perdersi una visita a una distilleria di rum e una gita all'Acquapark Cascada, ideale per tutta la famiglia.

Cosa comprare? Sarebbe meglio dire cosa non comprare! Santiago è un vero paradiso per lo shopping. Qui si possono acquistare moltissimi prodotti: opere d'arte, artigianato, stoffe ricamate, gioielli e chiaramente, i sigari più pregiati. È d'obbligo una passeggiata lungo calle EI Sol e nella Zona Rosa.

Divertimenti? Vi segnaliamo: il Baha Club, il Café Dalì, il Café Latino, il Francis Fol Café e la Discoteca Boomerang. Dove mangiare? EI Pez Dorado, Papparazo, Il Pasticcio, Rancho Steak House, Maroma, Mezzaluna.
Fonte: Ente del Turismo Repubblica Dominicana in Italia
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close