Cerca Hotel al miglior prezzo

Le dune di Bani sulla costa sud-ovest di Santo Domingo

Banì si raggiunge facilmente da Santo Domingo, poco più di una ora di automobile, ed il traffico e la confusione della capitale saranno presto un ricordo lontano, con i vostri sensi rapiti dalla bellezza dei luoghi della regione che si protende fino ai magnifici paesaggi di Punta Salinas.

Una volta arrivati all'areoporto di Santo Domingo si deve seguire la strada N° 3 in direzione della capitale, per poi proseguire verso ovest lungo la strada N° 2 per San Cristobal, superata la quale si giunge nella regione di Banì. E' una zona poco turistica, che però si può riempire di turismo locale nei week-end. Nel resto della settimana le spiagge rimangono deserte.

Le spiagge della regione di Banì sono decisamente diverse dalle classiche spiagge caraibiche. Qui la sabbia è decisamente più scura, scordatevi le tinte chiare o dorate di altri lidi più famosi, ma non per questo sono meno interessanti. Innanzitutto hanno una aspetto antico, primitivo, qui il turismo non ha ancora portato la sua ventata di modernità, e al posto dei resort si trovano ancora pittoreschi villaggi di pescatori, interessanti mercatini dove poterconforntarsi con la genuina allegria del popolo della Repubblica Dominicana.
Tra le spiagge segnaliamo l'ampia Palmar de Ocoa, e Los Almendros, mentre ci sono interessanti lagune costiere come la Laguna de Juan Caballero, la Laguna de Catilina e quella di Don Gregorio.

La regione di Banì è anche nota per la produzione del caffè, e allora niente di meglio che fermarsi al Museo del Cafè Dominicano, dove poter approfondire la storia della produzione dominicana della nera bevanda, e magari degustarne una tazzina in totale relax. Il centro è interessante da passeggiare, con possibilità di scopire qualche bottega di vero artigianato locale intorno alla zona della chiesa di Nuestra Señora de Regla.
A nord di Banì il territorio si fa collinare e a tratti montuoso, con vegatazione più fitta che crea una seria di ondulazioni colo smeraldo. In queste zone, complice il vento che spira di sovente, è possibile dedicarsi alla pratica del parapendio, volteggiando su di uno scenario suggestivo, decisamente tropicale.

Ma l'attrattiva naturale più interessante dell'area si trova nelle vicinanza di Punta Salinas e si tratta delle dune di Banì.
Queste dune di sabbia, dall'età approssimativa di 50.000 anni, sono un raro esempio di deposito eolico nella regione Caraibica. Altri esempio si trovano ad esempio in Venezuela, nel campo di dune di Los Medanos, vicino a Coro.
Le dune di Banì si trovano circa 3 chilometri ad ovest di Palmar de Ocoa, su questi depositi di sabbia vive una farfalla protetta, facilmente rconoscibile per le sue grandi ali color ambra e nero. Oltre le dune, sempre verso ovest si trovano le saline, che possono essere visitate. Da qui si godono belle viste sulla vicina Bahia Caldera.

  •  
close