Cerca Hotel al miglior prezzo



Comprensorio sciistico:
Mottarone

Tra i comprensori sciistici più antichi d’Italia c’è quello del Mottarone (1.491 m), la cosiddetta “montagna dei due laghi”, dato che dalla sua cima si possono ammirare sia il Lago Maggiore che il Lago d’Orta.

Pur non essendo particolarmente elevata, la sua collocazione rende la montagna un punto panoramico spettacolare, con una vista a 360° che spazia dalle Alpi Marittime al Monte Rosa, ma nelle giornate di cielo terso è facile distinguere anche la cima triangolare del Monviso. Un motivo in più per visitare questo paradiso è la sua ottima accessibilità sia dal Piemonte, ed in particolare da Verbania e Novara, che dalla Lombardia, con Milano che dista neanche cento chilometri.

Il filo che lega il turismo al Mottarone è lungo più di 120 anni, ma è nel 1935 che inaugurò ufficialmente il comprensorio sciistico. Attualmente la skiarea dispone di circa 21 km di piste da discesa suddivisi in altrettante piste: otto “blu”, dieci “rosse” e tre “nere”; tra queste la più nota è l’Alpe Corti, il tracciato lungo 2.5 km che dalla cima della montagna scende fino a un belvedere panoramico da cui ammirare i fantastici scorci offerti dal Lago Maggiore.

A servirle, oltre alla mitica funivia Stresa-Alpino-Mottarone, sono una seggiovia biposto inaugurata nel 2009, sei skilift ed un tapis-roulant costruito nel 2007 per consentire ai bambini di muovere i primi passi sugli sci presso il campo scuola. Cinque tracciati (Allenamenti, Baby 1, Campetti Milanesi, Raccordo Rossa-Selva e Selva Spessa) per un totale di altrettanti chilometri sono dotati di sistemi di innevamento artificiale, mentre nei pressi del campo scuola si trovano gli uffici della scuola di sci locale.

Durante l’inverno vengono organizzate numerose manifestazioni sciistiche e non, alcune delle quali in notturna, che rendono il Mottarone una montagna estremamente vitale e adatta a tutti.

L’intera montagna è percorsa da una miriade di sentieri da trekking piuttosto affollati soprattutto d’estate. Scendendo alla fermata intermedia della funivia è possibile ammirare lo splendido giardino botanico Alpinia, un’oasi naturale estesa su una superficie di 12 kmq che contiene numerose specie vegetali tipicamente alpine, per poi proseguire a piedi verso la cima.

Da qui occorrono circa un paio d’ore per salire ai quasi 1.500 metri di quota del Mottarone a seconda di quale dei tanti sentieri ottimamente segnalati si scelga. I più arditi, invece, possono partire a piedi direttamente da Stresa, da cui si impiegano una media di cinque ore per coprire i 14 km che la separano dalla vetta.

Dopo una faticosa giornata all’aria aperta non c’è niente di meglio che riposarsi gustando le prelibatezze gastronomiche della zona; tra queste figurano parecchi formaggi come la celebre Toma del Mottarona, che viene fatta stagionare negli alpeggi sottostanti la cima.

Il comprensorio Mottarone è raggiungibile dalle località sciistiche:
Stresa (a 1 Km)
Santa Maria Maggiore (a 28 Km)

Maggiori informazioni

WorkMottarone
Principe Tomaso, 70/72
28049 Stresa (VB)
Italia
Telefono: Work++39 0323 30416

Sito ufficiale

in collaborazione con  Altre informazioni su Mottarone


close