Cerca Hotel al miglior prezzo

Hotel del futuro: nel 2030 sesso virtuale e sogni a comando

Pagina 1/2

Ogni tanto emerge qualche notizia su come diverranno gli hotel nel futuro, in genere rivoluzioni tecnologiche che nel breve periodo trasformeranno quel poco o quel tanto la routine della nostra giornata tipo in albergo. Quello che emerge invece in questa intervista rilasciata dal portale news.com.au è uno scenario più avanti nel tempo, proiettato circa 20 anni più avanti, come viene immaginato dal futurologo Ian Pearson.

In questo futuro, tutto sommato non troppo lontano, gli ospiti degli alberghi di punta saranno in grado di controllare i loro sogni, fare sesso virtuale e controllare la loro posta elettronica utilizzando delle lenti a contatto ad alta tecnologia, stando comodamente stesi a letto. Queste “visioni” sono state promosse dalla catena di alberghi Travelodge, che ha assunto il futurologo Ian Pearson per prevedere come le camere d'albergo cambieranno entro il 2030, in funzione alle nuove tecnologia d'avanguardia, ancora in embrione.

Ian Pearson è sicuro che la realtà virtuale, potenziata ulteriormente, trasformerà in modo rivoluzionario l'esperienza dell'hotel, garantendo un sonno migliore, oltre ad offrire attività ricreative, di formazione, monitoraggio medico, il riposo e di ringiovanimento. Inoltre anche gli ospiti “solitari” saranno in grado di fare l'amore con il partner, anche se sono dall'altra parte del mondo.

Fare l'amore a distanza, in modo virtuale sarà possibile entro il 2030, consentendo alle persone di connettersi con i loro partner, mentre sono lontani da casa, così almeno promette il rapporto prodotto da questo studio. Se questa notizia vi lascia un attimo perplessi, sappiate che secondo Mr. Pearson le coppie saranno anche in grado di beneficiare della possibilità di collegare il sistema nervoso periferico tramite una pelle elettronica che verrà attivata insieme per rendere migliori e più reali le effusioni d'amore. Ciò consentirà agli individui di sperimentare sia reciproci sentimenti che forti emozioni.

Ma non solo, secondo il futurologo britannico questa tecnologia consentirà agli ospiti di vivere le loro fantasie rendendo possibile singoli di poter cambiare l'aspetto del loro partner, mentre fanno sesso. Detto che la cosa risulta a noi abbastanza deprimente, questa “trasformazione” sarà possibile con l'utilizzo di lenti a contatto attive, in grado di cambiare l'immagine proiettata sulla retina: le persone saranno quindi in grado di regolare l'aspetto del loro partner mentre si scambiano il gesto d'amore. Per ovvi motivi il partner non sarà in grado di vedere cosa sta sognando il partner dall'altra parte del terminale.
... Pagina 2/2 ...
Queste speciali lenti a contatto forniranno anche immagini 3D direttamente alla retina, permettendo agli ospiti di guardare la TV o di controllare le email da letto. Ma c'è ancora di più nel nostro futuro d'albergo: nel 2030 gli ospiti saranno in grado di controllare i loro sogni? Secondo Ian Pearson la risposta è si: entro il 2030 saremo in grado di gestire il contenuto dei nostri sogni, come nel film Inception. Video, audio, odori, esperienze tattili prodotte utilizzando il nostro letto o lenzuola, giocheranno un ruolo chiave nel contribuire a rendere i nostri sogni veramente reali. Inoltre saremo in grado di riprodurre il nostro sogno preferito, prelevandolo da un menu proprio come si per la scelta di un film. Inoltre, ci saranno collegamenti in sogno con il nostro partner o la famiglia e gli amici e vivere un'esperienza da sogno condiviso.

Veniamo alle cose più interessanti: Mr. Pearson prevede che entro il 2030 sarà possibile diagnosticare alcune condizioni mediche attraverso il monitoraggio del sonno. Come? Fibre elettro-reattive nel pigiama registreranno i segnali della pelle, come la conduttività, indicando stress, pulsazioni e pressione arteriosa. Anche la sveglia intelligente garantirà un buon riposo notturno, controllando l'attività elettrica nel cervello e individuando il momento migliore per svegliare l'ospite. Mai più sogno interrotto sul più bello? Su questo punto potremo trovarci d'accordo!

Inoltre gli ospiti potranno scegliere la loro camera in base alla loro fantasia e saranno in grado di vedere le attrazioni turistiche locali e persino i negozi senza lasciare la loro stanza. Infatti quasi tutta la superficie o il materiale nella camera sarà in grado di produrre luci, immagini, suoni, profumi e le pareti si animeranno con schermi inseriti tra i dipinti oltre che alla TV interattiva. I vari suoni della natura tra cui quelli dell'oceano o di una foresta verranno prodotti da un apparecchio audio integrato nella finestra.

 Pubblicato da il 09/06/2011 - 3.411 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close