Cerca Hotel al miglior prezzo

Il festival musicale dell'isola di Wight

Pagina 1/2

Ad eccezione, forse, dei giovanissimi, tutti hanno canticchiato almeno una volta il celebre motivo dei Dik Dik che recita: “Sai cos’è l’Isola di Wight/ è per noi l’isola di chi/ ha negli occhi il blu/ della gioventù”. E tutti - anche chi non era ancora nato in quel mitico 1970 – hanno respirato in qualche modo le atmosfere rivoluzionarie del Sessantotto, attraverso libri, film, racconti di vita vissuta e, soprattutto, musica. Ancora oggi c’è chi si impegna per far rivivere quel sogno: proprio sull’isola di Wight, a sud della costa inglese, si ripete ogni anno il grande festival di musica rock che si era svolto per la prima volta il 31 agosto del 1968.

Il Festival dell’Isola di Wight si aprì quella volta con un concerto dei Jefferson Airplane, cui parteciparono 10 mila spettatori, e l’anno successivo i giorni di spettacolo divennero due, con esibizioni di Bob Dylan, Joe Cocker, gli Who, e i Free. Ma fu l’edizione del 1970 a segnare davvero la storia della musica: dal 26 al 30 agosto 600 mila persone assistettero all’ultima grande performance di Jimi Hendrix, all’ultima apparizione europea dei Doors con Jim Morrison, e agli spettacoli di artisti leggendari come gli Who, Miles Davis, Jethro Tull, Joan Baez e molti altri. Un successo musicale enorme, tanto quanto il flop da un punto di vista economico: moltissimi gli spettatori che non pagarono il biglietto e che determinarono, insieme alle lamentele degli isolani, la cancellazione del festival per molti anni.

La rinascita è avvenuta nel 2002: da allora, ogni mese di giugno, il Festival dell’Isola di Wight invade letteralmente questo piccolo frammento di terra inglese, con una miriade di eventi collaterali e la partecipazione di gruppi di fama mondiale. Anche nel 2011, dal 10 al 12 di giugno, il Seaclose Park di Newport aprirà i battenti alle irresistibili note del rock, dando vita a un evento indimenticabile. Sul palco si rincorreranno, dal venerdì alla domenica, i Kings of Leon, Kaiser Chiefs, Foo Fighters, Pulp, Kasabian, Beady Eye e tanti altri, con una guest star davvero speciale come Jeff Beck.

Il sito del concerto resterà aperto dal mezzogiorno di giovedì 9 giugno al mezzogiorno di lunedì 13, mentre il camping “Strawberry Fields” sarà accessibile soltanto giovedì 9, dalle 18.00 a mezzanotte, per consentire ai campeggiatori di prendere posto. Nel primo giorno di concerto, venerdì, i cancelli dell’arena saranno aperti dalle 14.00, mentre il sabato e la domenica si potrà entrare già dalle 11.00: i veri appassionati dovranno prendere nota attentamente degli orari, e organizzarsi per essere di fronte all’ingresso con ampio anticipo, se sperano di avvicinarsi al palco e assaporare davvero ogni nota delle loro canzoni preferite.

Il 2011 porta con sé una novità: Sky, nuovo partner del Festival, trasmetterà in diretta e in 3D la tre giorni di concerti, dando vita a un evento totalmente inedito. Nell’arco del weekend, dal 10 al 12 giugno, le performance rock saranno visibili sul nuovo canale 3D Sky Arts. Un modo per regalare ulteriore visibilità all’evento ma anche per celebrare una ricorrenza importante: quest’anno si festeggiano infatti dieci anni di Festival dall’edizione del 2002.
... Pagina 2/2 ...
Per i ritardatari la situazione non è rosea: a una cinquantina di giorni dall’evento i biglietti sono andati completamente esauriti, ma sul sito ufficiale del festival si trova il link del rivenditore ufficiale, per fare un ultimo tentativo d’acquisto o di rivendita. Sullo stesso sito ci sono consigli utili e interessanti per far sì che il concerto sia eco-friendly: gli organizzatori suggeriscono di raggiungere Newport con i mezzi pubblici, con mezzi ecologici come la bicicletta, oppure condividendo la propria automobile con altri partecipanti, magari mettendosi d’accordo su internet.

Chi ancora non avesse pianificato il proprio arrivo sull’isola dovrà prenotare il biglietto del traghetto, presso una delle tre compagnie di trasporto marittimo disponibili. Southampton e Cowes sono collegate dai mezzi per auto e passeggeri della compagnia Red Funnel, oltre al servizio di navi veloci per soli passeggeri detto Red Jet. La Wightlink unisce Portsmouth a Fishbourne e Lymington e Yarmouth, e dà la possibilità di portare con sé la propria auto. Per finire l’Hovertravel, servizio di hovercraft per passeggeri, collega Southsea e Ryde.

Sito ufficiale: www.isleofwightfestival.com
Foto: Copyright James Gillham, Adam Sorenson e Julian Winslow

 Pubblicato da il 23/04/2011 - 4.895 letture - ® Riproduzione vietata

close