Cerca Hotel al miglior prezzo

50 anni fa il primo volo in orbita di Gagarin, oggi la frontiera il turismo spaziale

Pagina 1/2

Esattamente 50 anni fa il primo uomo lasciò il suolo terrestre e l'atmosfera del pianeta per entrare in orbita, e vedere il nostro mondo da una prospettiva che mai uomo aveva potuto ottenere. Anche Google ha voluto celbrare l'anniversario con il suo Doodle, in versione animata, che fa vedere un Yuri Gagarin stilizzato con un missile in partenza dalla Terra. Era il 12 aprile 1961, da allora,tutti noi stiamo in pratica aspettando il nostro turno, e a 10 lustri da quell'evento, il giorno in cui tutti noi potremo avere una vacanza nello spazio è più vicino che mai, con una manciata di imprese commerciali che si stanno attrezzando per portarci in orbita nei prossimi anni, se avremo i soldi per farlo!

Si chiamano navicelle spaziali suborbitali, e saranno in grado di portare i passeggeri nello spazio ad una altitudine di circa 100 chilometri, ma non in grado di completare un'orbita completa prima di tornare sulla Terra, come fece Gagaring. Tuttavia come passeggeri riusciremo a vedere la curvatura del nostro pianeta e il buio dello spazio, potremo vivere circa cinque minuti di assenza di gravità, ritornado a terra dopo qualche ora dalla partenza.

Una delle aziende più importanti spazio suborbitale è la Virgin Galactic, fondata dal miliardario britannico Sir Richard Branson. Il velivolo suborbitale Virgin Galactic è chiamato SpaceShipTwo. E 'progettato per essere portato a mezz'aria da una nave madre gigante, di nome WhiteKnightTwo, e poi acenderà il proprio motore a razzo per l'ultima salita verso lo spazio. Quest'anno SpaceShipTwo ha effettuato recentemente un test di volo con successo. Branson e la sua famiglia sono in lista per essere primi passeggeri della navicella, con regolari voli turistici a partire dal 2012, come hanno recentemente dichiarato alcuni funzionari della stessa Virgin Galactic.

Ma Virgin Galactic non è da sola. Una manciata di altre società è in lizza in questa competizione per costruire flotte di veicoli suborbitali, proprio per soddisfare la domanda turistica crescente, così come le richieste di scienziati che vorrebbero condurre brevi esperimenti in microgravità . Tra queste la comapgnia Blue Origins finanziata dal fondatore di Amazon.com Jeff Bezos, che sta sviluppando il veicolo suborbitale Goddard nell'ambito dell'impresa programma New Shepard. Poi abbiamo Armadillo Aerospace, una società texana fondata dall' imprenditore John Carmack, proveniente dal mondo dei giochi per computer, che sta progettando un razzo che verrà lanciato lanciato verticalmente, attualmente in fase di sviluppo. Anche le compagnie XCOR Aerospace e Masten Space Systems, entrambi di Mojave, in California, stanno anch'esse costruendo navi spaziali suborbitali chiamate rispettivamente con i nomi Lynx e Xaero .

... Pagina 2/2 ... Tuttavia, anche quando i voli suborbitali passeggeri cominceranno a decollare, non saranno sicuramente a buon mercato. Infatti i biglietti per salire sulla SpaceShipTwo avranno un prezzo prezzo di circa 150.000 euro a posto, cosa che non rende questi viaggi accessibili alle persone comuni. Ciononostante, sono più di 380 clienti hanno già pagato un anticipo per i loro voli, con molti altri in lista d'attesa. I voli inveci di Armadillo Aerospace saranno relativamente un affare dato che costeranno intorno agli 80.000 euro. E dato che i voli suborbitali aumenteranno in futuro, i prezzi dovranno poi scendere.

La nuova frontiera del volo spaziale offrirà però un qualcosa di più grande, per vivere una esperienza veramente in orbita intorno alla Terra. Questi viaggi, che richiederebbero un razzo per arrivare così in alto e veloci per raggiungere l'orbita terrestre, sono significativamente più tosti dei viaggi suborbitali, ma di certo più affascinanti e potrebbero includure soggiorni prolungati presso la Stazione Spaziale Internazionale o forse anche in un hotel spaziale in fase di progetto dalla compagnia americana Bigelow Aerospace, con sede a Las Vegas.
Sempre in america si trova la compagnia Space Exploration Technologies (SpaceX), californiana, che nell'ottobre 2010 è diventata la prima azienda privata a lanciare una capsula spaziale in orbita, recuperata poi dopo il rientro in atmosfera.

Ci sono altri in lizza nella corsa allo spazio orbitale e il futuro è denso di speranze per tutti quei ricchi che potranno avere la possibilità di vedere il mondo da una meravigliosa prospettiva diversa. A noi però piace ricordare il coraggio di 50 anni fa di Jurij Alekseevič Gagarin, che a 27 anni volò a 27.400 km/h per compiere la prima orbita di un uomo attorno alla Terra. Purtroppo un incidente di volo uccise il cosmonauta russo appena 7 anni dopo l'impresa, privandoci per sempre di quell'eroe che con questa impresa lanciò definitivamente l'uomo nell'era moderna.

 Pubblicato da il 12/04/2011 - 3.541 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close