Cerca Hotel al miglior prezzo

Alta Badia:i sentieri della guerra e Raduno Internazionale di mezzi militari storici

Per il mese di settembre è previsto il 6. Raduno Internazionale di Mezzi Militari Storici, mentre per tutti gli appassionati della storia nell’area Lagazuoi-Falzarego si può rivivere l’atmosfera della Grande Guerra. Dal 9 all’11 settembre 2011 le Dolomiti faranno da cornice alla sesta edizione del Raduno Internazionale di mezzi militari storici. In quest’occasione collezionisti provenienti da tutta l’Europa si riuniranno in Alta Badia per esibire i loro veicoli militari d’epoca in luoghi ricchi di bellezza e di storia per ripercorrere insieme i luoghi della Grande Guerra nel segno della pace. Il raduno è un importante momento di scambio e aggregazione per i collezionisti che partecipano alla manifestazione ed è un’occasione unica per gli ospiti dell’Alta Badia per ammirare rari mezzi militari storici e i loro conducenti in uniforme d’epoca. Il raduno è infatti diventato un appuntamento fisso sia per l’Alta Badia che per gli appassionati di questa filosofia di vita e nel corso degli ultimi anni ha visto nascere nuove e sincere amicizie tra i vari partecipanti. Il programma prevede oltre alla classica sfilata sulle strade dell’Alta Badia numerose escursioni su sentieri panoramici, serate a tema, degustazioni della cucina ladina, proiezioni di diapositive, visite al museo di guerra e molto altro.

Sulle tracce della Grande Guerra vengono proposte durante tutto il periodo estivo nell’area Falzarego-Lagazuoi escursioni nei luoghi della guerra, teatri degli accaniti combattimenti tra i soldati italiani e quelli austro-ungarici. Tra i luoghi storici il passo Valparola con il museo della Guerra e il monte Lagazuoi. Negli ultimi decenni quest’ultimo è diventato un museo a cielo aperto grazie agli interventi di ripristino di vari enti. Il monte Lagazoi è raggiungibile a piedi o con la veloce funivia. I numerosi percorsi di visita sono di difficoltà facile o media e sono tutti accuratamente segnalati e accompagnati da cartelli informativi che illustrano le vicende della Prima Guerra Mondiale. Nei mesi estivi si possono visitare le gallerie, le trincee e le postazioni di mitragliatrici grazie alle escursioni guidate organizzate. Il costo è di 13 Euro e la partenza è prevista ogni venerdì alle ore 9.00 presso l’Associazione Turistica di La Villa.

Imperdibile la galleria del monte Lagazuoi lunga 1.100 metri e scavata dall’esercito italiano. Per gli interessati è disponibile un’audioguida per approfondire la storia del tunnel.
Tra il forte adibito a museo del Valparola e la vetta del Piccolo Lagazuoi è possibile percorrere il sentiero originale dei Kaiserjäger, i tiratori scelti dell’Imperatore d’Austria. Il percorso è lungo 2.250 metri e vanta un dislivello di 700 metri. Lungo il sentiero vi sono resti del Comando Austriaco e caverne scavate nella montagna dove sono stati ricostruiti le cucine e i dormitori dei soldati. Da non perdere il ponte sospeso a funi metalliche lungo 15 metri ricostruito nel luogo in cui vi era quello originale austriaco. Il sentiero arriva a 2.800 metri dove si trova un crocefisso per commemorare i caduti della Guerra e dove si può ammirare lo splendido panorama che comprende le Odle, il Pelmo, l’Antelao, il Boè, le Tofane e il Civetta.

Per informazioni Consorzio Turistico Alta Badia www.altabadia.orgwww.altabadiatv.it – Tel. 0471/836176-847037 E-mail:info@altabadia.org

  •  

 Pubblicato da il 04/03/2011 - 4.435 letture - ® Riproduzione vietata

close