Cerca Hotel al miglior prezzo

11 consigli per evitare di essere attaccati dagli squali

Pagina 1/2

Le cronache degli ultimi mesi dal Mar Rosso ci hanno raccontato di alcuni attacchi di squali, di cui uno, purtroppo, mortale ai danni di una turista tedesca. Con la diffusione dei viaggi nelle zone tropicali, alla ricerca di acque cristalline, calde e ricche di tanti pasci e coralli colorati, le possibilità di incontro con i più grandi predatori dei mari ovviamente aumentano considerevolmente. Il sito australiano di News.com.au (e in Australia di squali se ne intendono!) ha suggerito alcune regole di comportamento per i bagnanti e che qui vi riportiamo nel caso abbiate intenzione di trascorrere una bella vacanza facendo snorkeling o immersioni in qualche paradiso sommerso del nostro pianeta.

Suggerimento 1) E' lo stesso consiglio che viene sottolineato dal National Geographic: gli attacchi di squali si verificano più di frequente a bagnanti isolati, perciò è più sicuro nuotare in un gruppo. Una statistica del Museo di Storia Naturale della Florida ha calcolato che, di media, ogni anno succedono 75 attacchi di squali non provocati, che causano una decina di vittime. Se pensate a quante persone entrano in acqua ogni anno, la probabilità di essere attaccati è sicuramente molto bassa, e c'è da dire poi che ci sono più vittime ogni anno per la puntura di api od altri insetti, quindi in valigia meglio avere con sè un buon repellente contro gli insetti!

Suggerimento 2) Cercate di non fare il bagno vicino a gruppi di pesci, dato che è possibile che questi siano il prossimo pasto dello squalo. E' sempre bene ricordate che il mare è la zona di alimentazione dello squalo, e se vi trovate nel suo habitat naturale, e' necessario avere rispetto di esso e muoversi con la necessaria cautela.

Suggerimento 3) Attenzione a fare il bagno in condizioni di foschia e cielo nuvoloso: se galleggiate su di una tavola, e con indosso le pinne, gli squali ingannati dalla scarsa visibilità potrebbero confondervi per una foca o un leone di mare. possono essere pericolosi come gli squali possono confondere per una foca. Chi pratica Surf deve prendere nota di questo suggerimento...

Suggerimento 4) Le foce sono mammiferi adorabili e socievoli, ma sono anche la preda principale degli squali specialmente del più grande predatore dei mari: lo squalo bianco. E' quindi sconsigliabile nuotare con le foche, specialmente in acque che si sa sono abitate da questi tipi di predatori.

Suggerimento 5) Attenzione agli scarichi in mare. Il mare si sa ha un potere epurante, e quindi sopratutto nei paesi dove la cultura ecologica deve ancora attecchire. gli scarichi fognari vengono convogliati direttamente nelle acque dell'oceano. L'acqua ricca dei rifiuti dei liquidi fognari attrae i pesci, e dove c'è il pesce, ci sono gli squali. Non che si dovrebbe nuotare nelle acque di scarico, ma in certe nazioni tropicali può capitare di nuotare non distante da queste condutture.

... Pagina 2/2 ...Suggerimento 6) Il Museo di Storia Naturale della Florida dice che le secche, o per meglio dire le barre di sabbia longitudinali al largo (o barene) sono un luogo di ritrovo preferito per gli squali, e quindi cercate di essere cauti.

Suggerimento 7) Secondo lo stesso National Geographic sarebbe meglio cercare di non nuotare troppo lontano dalla riva: rimanere al largo rende più difficile il lavoro di avvistamento dei bagnini oltre che le stesse operazioni di salvataggio in caso di necessità di aiuto, o di attacco da parte di squali.

Suggerimento 8) Quando siete in acqua, cercate di non sguazzare troppo: i movimenti erratici, e cioè scomposti ed irregolari possono attirare gli squali che vi possono confondere con un animale ferito.

Suggerimento 9) Se è stato avvistato uno squalo nella zona, rimanere fuori dall'acqua .Sembra un consiglio banale, ma alcuni incidenti accadono proprio per il non rispetto di questa semplice precauzione.

Suggerimento 10) Non fate il bagno vicino a dove le persone stanno pesca. I movimenti dei pesci che abboccano all'amo attirano gli squali, come anche le esce non passano inosservate al fiuto sensibilissimo di questi predatori.

Suggerimento 11) Evitate di indossare gioielli in mare: gli squali ma anche altri predatori come i barracuda possono confondere la luce riflessa, il luccichio come quello delle scaglie dei pesci, e possono far crede agli squali della presenza di possibili prede.

 Pubblicato da il 10/01/2011 - 18.101 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close