Cerca Hotel al miglior prezzo

Viaggio tra i castelli pił belli del mondo

Pagina 1/2

Se un tempo il loro ruolo era quello di difendere una località, e perché no dimostrare la potenza e la ricchezza di un regnante. Oggi i castelli non sono quasi più delle residenze da sogno, abitate da ricchi sovrani, ma dei fantastici spaccati di storia, oltre che ricchezze turistiche che grazie al loro fascino intrinseco richiamano milioni di turisti in tutto il mondo, ad ammirare i fasti di regni e nazioni che si perdono nei meandri della storia. Vediamo allora una rassegna dei più importanti castelli del mondo, quelli che non dovrebbero mai mancare dal palmares di un perfetto viaggiatore. Ovviamente, per ragioni storiche, i migliori esempi di fortificazione si concentrano esclusivamente sul vecchio continente europeo.

Una delle zone più ricche di castelli è sicuramente il Regno Unito, famoso anche per il suo abbinamento costello-fantasma, conferendo un tocco di soprannaturale alle leggende, ed aggiungendo fascino ulteriore alla visita storica. Tra le strutture che comunque non hanno bisogno dello spirito inquieto, per attrarre visitatori, segnaliamo: Bamburgh Castle, ubicato a Bamburgh, nel Northumberland. Già dal 5° secolo esistevano fortificazioni su questo sperone roccioso. Posto in prossimità del Mare del Nord . E' grazie però ad Enrico II (dodicesimo secolo) che la struttura prende le forme attuali, splendide tanto che sono state teatro di numerose rappresentazioni cinematografiche. n quanto il 5 ° secolo. Il Castello di Bamburgh rimane aperto al pubblico da marzo a ottobre, e se capitate da queste parti non mancate di sitare anche il castello di Lindisfarne, che si può visitare solo con la bassa marea.

Trasferiamoci al Leeds Castle (Castello di Leeds), presso Maidstone, nel Kent. La sua storia quasi millenaria lo rende e una delle più popolari attrazioni turistiche, grazie anche alle frequentazioni di Enrico VIII, ed ai perfetti restauri che mostrano uno spaccato di un vero castello inglese, con diversi labirinti, una mostra sulla falconeria, e un particolare museo sul collare del cane.

Nazione che fa del castello una sua radice culturale, la Scozia offre una vasta scelta di Castelli. Uno dei più belli si trova sulle Highlands scozzesi, ed è il castello di Eilean Donan, presso Dornie,. Piantato su un isola al centro di un lago, appare come se fosse stato lì da sempre, una prolungamento del paesaggio. E' originario dell'inizo del 1200 ma dopo diverse vicissitudini è stato restaurato all'inizio del ventesimo secolo.

Il Galles vanta anch'esso parecchi castelli, dall'aspetto antico ed imponente quello di Beaumaris, presso la località di Angelsey, richiama visitatori che rimangono ammaliati dalla vista dei bastioni che si riflettono sul largo fossato, su cui sguazzano tranquille le paperette. I castelli sono davvero di casa nel Galles del Nord: a breve distanza da Beaumaris, troverete le principali strutture di Conwy, Harlech e Caernarfon, così come due piccole, romantiche rovine, Dolbadarn e Dolwyddelan, anche se non raggiungono la magiaca armonia di Beaumaris.

Rechiamoci in Germania dove, in Baviera, si erge il magnifico Castello di di Neuschwanstein. E' l'opera di Ludovico II di, Baviera. Ludwig II di Baviera detto il pazzo, che aveva voluto questa follia di guglie che non riusci a gustare in quanto morì tragicamente nel 1886, quando il castello era ancora in via di completamento. Oggi il sito è visitato da moltissimi turisti, che rimangono incantati, dalle forme slanciate, che si dice abbiano ispirato il disegno del famoso Castello di di Diney, quello della bella addormentata.

Salendo di latitudine, dalla Germania entriamo in Danimarca, terra battuta dal vento cui si contrappone la mole del Castello di Kronborg, che da 600 anni si erge a Helsingør. Si trova in una posizione spettacolare, situato accanto a un stretto che separa l'isola danese di Sjælland dalla Svezia,e per questo da sempre aveva avuto grande potere strategico sul traffico marino, anche se non impedì la conquista svedese del 1658. Un motivo in più per visitarlo è che Kronborg è conosciuto come il castello dell'Amleto di Shakespeare.

Trasferiamoci ora oltralpe, al Château de Castelnaud, presso Castelnaud-la-Chapelle, nella regione di Dordogna. Questa imponente fortezza, che si trova sulla roccia calcarea al di sopra del fiume Dordogna, si affaccia davanti ad un ex nemico, il Château de Beynac. Durante la guerra dei Cento Anni, Castelnaud era sotto il controllo inglese e i francesi controllavano quello di Beynac. Oggi la situazione è decisamente più tranquilla e Castelnaud è noto per il suo Museo della guerra medievale, che comprende le ricostruzioni di balestra gigante e le “trebuchets”, l'enorme catapulta utilizzata per scagliare pietre alle mura castellane.
... Pagina 2/2 ...
Sempre in Francia, ma questa volta ci trasferiamo in Alsazia: il Castello di Haut-Koenigsbourg, presso Orschwiller. La posizione di questa collina con il castello del dodicesimo a più di 600 metri di sopra suall pianura Alsazia, lo anno mantenuto sicuro per secoli. La distruzione venne però nel 1462 e nuovamente nel 1633 dopo un assedio da parte dei soldati svedesi durante la guerra dei Cento Anni. Ora è una magnifica sosta per i turisti che visitano la regione dei vini alsaziani.

La vicina Svizzera annovera anch'essa un patrimonio interessante di castelli, ad esempio il Château de Chillon,lungo il Lago di Ginevra, a Montreaux. Magnifica la sua posizione, su di un'isola vicino al bordo del lago di Ginevra, cantata dallo stesso Lord Byron nel suo lungo poema "Il Prigioniero di Chillon". La visone ancora profondamente romantica richiama oggi tantissimi visitatori.

Concludiamo la rassegna con un castello che incute fascino e paura allo stesso tempo: siamo in Romania, presso il Castello di Bran, nella regione di Brasov. Sia il propietario del Castello di Bran e l'uffico rumeno del turismo, sono ansiosi di sottolineare i collegamenti tra il Castello di Bran e l'Impalatore Vlad, storia che fu l'ispirazione del Conte Dracule per Bram Stoker. I collegamenti storici sono deboli, ma non vi è alcun dubbio sul fascino macabro di questa massiccia struttura fatta di molte torri e torrette. Fortunatamente i tempi sanguinari di Vlad fanno solo parte di storie e leggende.

Anche il nostro Bel Paese ha una sua tradizione di castelli e leggende, ma merita un approfondimento a parte, visto il gran numero di costruzioni che si disseminano sul nostro territorio, dalle Alpi fino alla Sicilia.

Fonte: Cnn Travel
Fonte foto, cortesia: wikipedia
Autore:Michael Hanselmann - Quaoar10


 Pubblicato da il 17/01/2009 - - ® Riproduzione vietata

close