Cerca Hotel al miglior prezzo

I 10 hotel più sperduti del mondo, tranquillità garantita per chi ci arriva

Pagina 1/2

La prestigiosa rivista Forbes ha pubblicato la lista dei 10 hotel più remoti del mondo, cioè quelli alberghi più sperduti o complicati da raggiungere, soluzioni molto spesso cercate da chi vuole trascorrere una vacanza lontani da tutto e da tutti. Perché un hotel remoto? In questo mondo super-connesso, le vacanze spesso sono diventate uffici di lavoro mobili. In questi giorni si potrebbe dire che nessun uomo ha bisogno di una vacanza, quanto l'uomo che ne ha appena avuta una, come disse in modo profetico Elbert Hubbard, un filosofo e scrittore statunitense. Invece in questi alberghi “a distanza” in cui per accerdervi serve un vero viaggio di andata e ritorno, si può godere veramente di quella solitudine riparatoria. E se sceglierete uno di questi hotel, statene certi, il vostro soggiorno sarà veramente esclusivo, lontano da stress e turismo di massa. Ma certo una tranquillità estrema vi verrà a costare un qualcosa in più rispetto agli hotel frequentati dai tour operator.

La prima struttura si trova in Australia: per arrivare al Lodge Bloomfield nel Queensland, si deve salire su un aereo charter, guidare attraverso l'Outback e navigare lungo un fiume. Quindi vi troverete in un'oasi di bellezza e di solitudine, in un albergo situato nella foresta pluviale di Daintree e proprio accanto alla Grande Barriera Corallina. Mentre si possono fare escursioni attraverso le foreste pluviali, nuotare in cascate, andare a pesca e praticare la vela, alla fine della giornata riceverete un massaggio davvero ben meritato. Sarete fortunati a vedere un altro turista! Le Tariffe (in camera doppia) partono da prezzi intorno ai 500 euro per notte.

Lo stesso vale per l'Andean Cottage in Perù, dove tutto è basato sul mantenimento della privacy dei clienti. A disposizione degli ospiti una spiaggia riservata e un molo su un'isola privata all'interno del lago Titicaca. Qui non ci sono automobili, elettricità o televisori, ma vi è un maggiordomo disponibile 24 ore al giorno. Meglio portare qualche buon libro, ma libri veri, non gli e-book. Si arriva qui in motoscafo in circa 4,5 ore di navigazione. Isolamento costoso, dato che la camera viaggia a prezzi superiori ai 570 euro per notte.

A volte allontanarsi non significa in realtà essere centinaia di chilometri dalle folle: basta ad esempio scendere pochi metri ad esempio al Kokopelli's Cave. Siamo nel sud-ovest degli USA, appena fuori di Farmington, vicino alla famosa zona dei Four Corners. Qui "lontananza" è più che altro uno stato d'animo: si scende un sentiero, poi una scala, e vi troverete nella stanza d'albergo che èricavata in una grotta, 70 metri sotto terra. Non è un posto adatto per i claustrofobici! La solitudine stile cavernicoli qui si può ottenere a prezzi che partano da 200 euro per notte.

Si scende anche al Jules Undersea Lodge, situato a Key Largo, in Florida, dove gli ospiti letteralemnte si devono tuffare per andare in albergo. In effetti per raggiungere la vostra camera d'hotel, dovete compiere una immersione subacquee a circa 7 metri di profondità, in uno che una volta era un laboratorio subacqueo. Potrete sorseggiare il vostro calice di vino ammirando il mondo sottomarino, il tutto alla “modica” cifra di 425 euro per notte.

State cercando un qualcosa ancora più remoto? Provare allora l'Hotel Arctic in Groenlandia: L'Arctic Hotel è l'albergo a 4 stelle più a nord del mondo. Situato in un fiordo, l'hotel offre la bellezza austera dello stretto di Groenlandia, dove a portata di mano avrete iceberg, neve e panorami soleggiati. È anche possibile alloggiare per una notte in un igloo, con tariffe tutto sommato non così gelide, visto che unadoppia si acquista a partire da 190-200 euro per notte.
... Pagina 2/2 ...
Per trovare prezzi ancora più convenienti bisogna recarsi nella vecchia Europa, e precisamente all'Hotel Garvault situato nelle Highlands della Scozia, che vi costerà appena 150 euro per la camera doppia. L'hotel situato in mezzo a due gigantesche riserve private di caccia, si affaccia sulle luccicanti acque del Loch Rimsdale, tutto sommato simile al lago di Nessie, ma molto meno frequentato: qui non vi è letteralmente nulla per chilometri e chilometri. Gli ospiti possono fare trekking sulle Highlands, andare a pescare salmone e trote, o fare bird-watching, per poi tornare e scaldarsi con un tradizionale fuoco di torba.
Se vi piacciono i climi freschi altra scelta giusta è sicuramente Winterlake in Alaska, situato a 200 miglia a nord-ovest di Anchorage, lungo il sentiero Iditarod. Per raggiungerlo è necessario utilizzare l'idrovolante in estate, con i galleggianti sostituiti dagli sci in inverno. E' famoso per alcune escursioni di livello mondiale, i percorsi in kayak, la pesca sportiva di salmone e trota e ... per lo yoga. La solitudine ideale qui si paga a circa 2.000 euro per notte.

Concludiamo la rassegna con tre località, ideali per chi cerca il suo paradiso solitario, ma di tipo tropicale. The Beach House a Manafaru, Maldive è di proprietà del Waldorf Astoria, e quindi ha davvero servizi di fascia alta, come un centro benessere, piscine a sfioro, una galleria d'arte e una manciata di ristoranti esclusivi. Ma sono quelle desolate spiagge, di finissima polvere bianca ad essere l'attrazione vera e propria che si paga a partire da 615 euro per notte.

Desroches Island Resort si trova invece alle Seychelles. Le 115 isole che compongono le Seychelles si trovano circa 930 miglia ad est del continente africano e sono una delle frontiere della vacanza di charme. Il Desroches Island Resort è una delle località più recenti ed è tutto di lusso: le camere con TV satellitare, il centro benessere, e il sontuoso bar. Gli ospiti possono giocare a tennis, andare in bicicletta o praticare surf, o provare alcuni tra i migliori bonefishing nel mondo. I prezzi partono da valori intorno ai 550 euro per notte (camera doppia).

L'ultimo hotel remoto si trova invece ai caraibi, si tratta del Petit St. Vincent Resort, sito a Saint Vincent e Grenadine. Situato su di un'isola privata nei Caraibi, e con due chilometri di spiaggia totalmente isolata qui potrete restare una settimana senza incontrare un altro essere umano per una settimana. Gli ospiti per raggiungerlo volano a Babardos, poi a Grenadine, per poi salire su un traghetto. Per sottolineare l'estremo isolamento, quando gli ospiti hanno bisogno di qualche cosa, devono mettere una nota nella loro cassetta postale e alzare una bandiera gialla per avvisare il personale di servizio. I prezzi, in base alla doppia occupazione, partono da circa 520 euro a notte.

 Pubblicato da il 28/09/2010 - 7.195 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close