Cerca Hotel al miglior prezzo

Le migliori 10 destinazioni per il turismo etico

Pagina 1/2

Suriname, Sudafrica o Polonia: ci si si potrebbe chiedere cosa questi paesi molto diversi hanno in comune. E' il viaggiare con coscienza, quello che alcuni chiamano il viaggiare etico, che è un modo di preservare le meraviglie del mondo per le generazioni future. Secondo la recente relazione di "Developing World's Best 10 Ethical Destinations" pubblicato da Ethical Traveler, i tre paesi sono stati inseriti alla lista delle migliori dieci destinazioni etiche. Così, quando sarete alla ricerca di una destinazione turistica, mossi dall volontà di contribuire alla salvaguardia degli ambienti naturali e culturali, prendete in mano questa lista e scegliete la prossima meta della vostra vacanza!

L'Argentina è una terra di infiniti paesaggi incantevoli, dalle cime innevate delle Ande, alle polverose pianure della Patagonia. Sia che esploriate la lussureggiante foresta pluviale di Misiones che vi recate nelle passeggiate a cavallo nelle montagne bruciate rosso di Salta, oppure vi dedichiate al trekking nelle foreste sempreverdi tra laghi cristallini t o provate a vivere la vita del gaucho nella fertile Pampa, l'Argentina offre meravigliose avventure, senza limiti. Al centro di tutto questo si trova la capitale, Buenos Aires: una città contemporanea che è piena di energia. Mentre lo spirito del tango prospera, e il patrimonio gaucho è molto celebrato, l'Argentina è più moderna nella sua visione cosmopolita rispetto a molti paesi del Sud America. Gli argentini hanno una voglia di vivere che è contagiosa; questa passione traspare nei tre grandi amori della nazione: il calcio, il cibo e la festa. I visitatori dell'Argentina facilmente prendere il ritmo di queste cose, portando un ricordo di lunga durata dei vini pregiati, delle enormi bistecche e dei suoi paesaggi straordinari.

Per gli appassionati di escursioni il Belize offre opportunità illimitate. Possiede uno dei più estesi sistemi di grotte e facilmente accessibili sia a speleologi dilettanti che agli esperti, nonché una serie di innumerevoli, ed alcuni dei migliori al mondo, siti di snorkeling e immersioni subacquee. Templi e torri Maya svettano sopra la foresta pluviale, mentre un'incredibile varietà di fauna marina trova protezione nella barriera corallina del Belize. Questo piccolo paese centroamericano ha la più lunga barriera corallina, continua, di tutto l'emisfero occidentale, e possiede la più grande città conosciuta dei Maya, Caracol, e la più alta concentrazione per chilometro quadrato del più grande felino del nuovo mondo, il giaguaro. E 'anche un paese di cultura, di gruppi linguistici ed etnici. A causa della sua armonia razziale, la tolleranza religiosa e una cultura relativamente non violenta, tutti i diversi gruppi si sono mescolati e miscelati con successo.

La prima cosa che colpisce i potenziali visitatori del Cile è che questo paese straordinario, dalla forma allungata ha davvero una notevole geografia da abbinare. Si estende per migliaia di chilometri da un capo all'altro, passando da aride, e desertiche zone senza pioggia pioggia al nord, fino allo spettacolo dei ghiacci del sud. La bella cordigliera delle Ande non è quasi mai lontana dalla vista, e definisce il confine est del paese. Tale impostazione naturale fornisce al Cile una ricchezza di possibilità per gli appassionati dei grandi spazi aperti. Dallo sci eccellente, al trekking, l'equitazione e al rafting, sono innumerevoli le possibilità di praticare sport d'avventura, ed il paese è sempre più sul radar degli appassionati di adrenalina pura. La capitale Santiago è una vasta, spesso inquinata distesa di case posta tra le Ande e una catena montuosa costiera, ed ha diversi musei e varie attrazioni che vale la pena visitare. Il Cile è ora una nazione politicamente stabile, essendo emersa definitivamente dalla dittatura di Augusto Pinochet nel 1990, che era perdurata per 17 anni.

Il Ghana ha un ricco patrimonio naturale. Una stretta pianura erbosa si estende dalla costa, allargandosi a est, mentre il sud e l'ovest sono coperti da foreste dense che si stanno sviluppando in parchi naturali, come ad esempio il parco nazionale Kakum, ideale per i turisti ecologici. Sebbene nel Ghana i parchi nazionali e le riserve siano relativamente piccoli rispetto a quelle di altri paesi africani, sono molti gli animali che possono essere visti qui, come alcune specie di antilopi, scimmie, leoni ed elefanti. Uccelli e farfalle sono particolarmente numerose nelle foreste del Ghana, mentre la costa è punteggiata da palme e spiagge sabbiose con lagune dove praticare gli sport acquatici. Il Ghana vanta 42 forti e castelli europei tra cui i castelli di Elmina e Cape Coast che sono tutti riconosciuto dall'UNESCO come Patrimoni Mondiali, e siti di guerre tra inglesi e popolazione indigena. Coloratissime feste tradizionali possono ancora essere visto in varie zone del paese, mentre l'apertura dei mercati tradizionali forniscono i suoni e le attrazioni tipiche dei bazar africani.

La Lituania è una terra di castelli, laghi e foreste. Il suo paesaggio è costituito da vaste pianure divise da colline e dune di sabbia lungo la riva del Mar Baltico. La sua capitale, Vilnius, è una delle città più incantevoli d'Europa , soprattutto grazie alla suo storico barocco. L'indipendenza lituana è venuta subito dopo il crollo dell'Unione Sovietica nel 1991. I negoziati con la Russia hanno portato al ritiro delle truppe russe dal suolo lituano nel mese di agosto 1993. Entro il 1995, la transizione verso una completa economia di mercato era stata ultimata. È il più grande dei tre stati baltici. Dal 2004 ha guadagnato l'adesione all'Unione europea ed il paese si sta mostrando smpre più sulla scena mondiale, incoraggiando i visitatori oggi più che mai.
... Pagina 2/2 ...
Anche se non è ben nota come alcuni dei suoi vicini paesi africani, la Namibia è un gioiello per chi è alla ricerca della fauna selvatica e la natura selvaggia. Essenzialmente un paese desertico, la Namibia offre paesaggi contrastanti. Il deserto del Namib è una vasta fascia di alte dune e pianure desolate, con un senso mozzafiato dello spazio. La savana spinosa e le impervie montagne dell'altopiano centrale lasciano il posto al maestoso Fish River Canyon, nel sud. Nel nord, i paesaggi spaziano dai cespugli fitti negli spazi aperti della savana ai fitti boschi e alla vegetazione lussureggiante. L'Etosha National Park, il terzo più grande in Africa, deve il suo paesaggio unico all l'Etosha Pan, una vasta depressione poco profonda contornato da pozze d'acqua a sud. La Namibia è molto più pacifico e prospero rispetto ai molti paesi vicini a causa della sua estrazione produttive, l'agricoltura, la pesca ed il turismo.

Uno dei paesi più sottovalutati d'Europa, la Polonia offre una quantità enorme di opportunità per i viaggiatori di tutte le tendenze: dal paesaggio selvaggio del suo sud montagnoso, con le possibilità di sci e escursioni, le splendide città storiche di Cracovia, Zamosc e Danzica, il e Parco Nazionale del Bialowieza ed l Grandi Laghi Malsurian nel nord del paese. Oggi in fase di modernizzazione e in rapida evoluzione, la capitale polacca Varsavia è stata quasi totalmente distrutta durante la seconda guerra mondiale, quando fu sede di un ghetto tra i più noti d'Europa. La maggior parte dei turisti tuttavia sono attirati da Cracovia, capitale reale del paese e con una una straordinariamente conservata e meravigliosa architettonica che in qualche modo è riuscita a sopravvivere alle tante guerre che hanno usato la Polonia come un campo di battaglia. La bellezza paesaggistica della Polonia è tanto varia quanto straordinaria. La costa del Mar Baltico ha delle eccellenti spiagge sabbiose, nonché il Parco Nazionale Slowinski con i suoi boschi eterei, paludi e dune di sabbia. L'Altopiano di Cracovia-Wieluń con le sue aree calcaree, grotte e castelli medievali è un'altra evidenza, mentre la zona forse più bella di tutte è quella intorno al Monti Carpazi nel sud del paese.

Un paradiso isoltato in mezzo all'oceano, le Seychelles sono un sogno as occhi aperti, ed offrono mari turchesi e condizioni meteo deliziosamente calde. Piante rare vivono in questo arcipelago dell'Oceano Indiano: non meno di 81 sono le specie endimiche, sopravvissute nelle lussureggianti foreste tropicali che ricoprivano le isole fino all'arrivo tardivo dell'umanità, circa due secoli fa. Tra esse il celebre coco de mer (cocco di mare), originario dell'isola di Praslin, che cresce nella Vallée de Mai. Le Seychelles sono anche una grande attrazione per gli amanti del birdwatching. Fino a due milioni di sterne nuidificano su Bird Island, e la più grande colonia al mondo di altri uccelli tropicali si trova sull'isola di Aride. Per 150 anni, in cui le Seychelles sono rimaste isolate dal resto del mondo ea tutti, ed ignorate dalle grandi potenze europee, le isole hanno sviluppato le proprie tradizioni coloraei, la propria lingua e cultura.

Il Sud Africa è una terra visivamente mozzafiato, composta da vaste pianure, montagne ondulate, spiagge dorate e deserti aridi. Le specie animali sono spettacolari, ricche e varie e vanno cdalla vista dei pesanti ed irascibili elefanti elefanti ai pinguini delle coste. Anche le città del Sud Africa sono enormemente varie, dalla chiassosa Johannesburg nel suo cuore, alla cosmopolita Cape Town (Città del Capo), una enclave di chic europeo, posta al confine con l'Oceano Atlantico. Nel mezzo si trovano le terre dei safari e città pittoresche che interrompono il Karoo, mentre il divertimento balneare si vive presso Durban e lungo le sparse località costiere del sud llungo la bella linea della Garden Route. Molta diversità si ritrova anche nelle persone del Sud Africa, con 11 lingue nazionali derivate dalle popolazioni indigene africane, miscelate ad un retaggio colonialista che ha portato qui altre popolazioni africane, inglesi ed indiane,. Le ricchezze principali del Sud Africa sono la fauna abbondante,che accompagna le scenografie dei lussuosi lodge safari e, ultimo ma non ultimo il famoso Kruger National Park, che offre attrazioni uniche al mondo.

Paese spesso trascurato, il Suriname è comunque pieno di bellissima natura selvaggia tropicale, che include una fauna selvatica ricca di specie rare e una cultura affascinante. La capitale del 17 ° secolo, Paramaribo, con la sua architettura coloniale attraente, è un buon punto di partenza per qualsiasi visitatore. Tuttavia, l'attrazione principale di Suriname è la sua foresta pluviale tropicale, che copre quasi l'80% del paese ed è sede di una grande varietà di fauna selvatica. Il Suriname confina con l'Oceano Atlantico, il fiume Marowijne, la Guyana e il Brasile. La sua storia ha visto gli spagnoli arrivare alla fine del 15° secolo e gli súrinen (gli abitanti originari del Suriname) furono soppiantati da altri gruppi di amerindi. Le forti resistenze alla colonizzazione scoraggiarono la maggior parte degli aspiranti occupanti che provenivano dall'Europa, di fatto preservandone il territorio. Nel 1954, il Suriname, con le Antille olandesi, divenne una regione autonoma all'interno del Regno dei Paesi Bassi. Ma la piena indipendenza venne raggiunta nel 1975.
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close