Cerca Hotel al miglior prezzo

Hotel bizzari nel mondo, scenografie degne da Alice nel Paese delle meraviglie

Pagina 1/2

In occasione dell’uscita di “Alice nel Paese delle meraviglie” di Tim Burton, che verrà proiettato sugli schermi di tutto il mondo il 3 marzo, Hotels.com, sito leader nelle prenotazioni di hotel online, coglie l’occasione per suggerire gli hotel più bizzarri nel mondo; location surreali per esperienze oltre i confini della realtà, che portano gli ospiti a sentirsi un po’ come nella favola, circondati di Meraviglie! Colori ipnotici e fluorescenti, cene negli abissi e soggiorni di “ghiaccio”: non sono incipit di nuove avventure della giovane Alice, ma esperienze che si possono fare nella realtà, Hotels.com ti suggerisce dove.

Il paradiso dei colori
The G - Galway, Irlanda
Famoso per il design moderno e trendy, l’hotel The G accoglie gli ospiti in una lobby lussuosa e luccicante, arredata con pezzi di design selezionati con cura. Le pareti dei corridoi che portano alle camere hanno colori forti in tinta con l’arredo e, per chi volesse dare un taglio alla noia…e ai capelli, l’hotel offre un parrucchiere a dir poco sgargiante, con attrezzatura e mobili rigorosamente rosa, muri blu, e porte dorate.

Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

Sogni di ghiaccio
Icehotel - Jukkasjarvi, Svezia
Prova il “brivido” di dormire su un letto di ghiaccio, senza rinunciare al lusso del servizio in camera, nella Lapponia Svedese. Qui ogni anno viene ricostruito con oltre 30 tonnellate di ghiaccio e neve l’Icehotel, una delle principali attrazioni nazionali per turisti e curiosi. La sensazione di addormentarsi in una stanza di ghiaccio è a dir poco unica, soprattutto se il sacco a pelo termico permette di godersela senza congelare! Proibite però le borse dell’acqua calda per scaldarsi i piedi…potrebbero sciogliere il letto!
Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

Uno stile in ogni piano
Internacional Design Hotel - Lisbona, Portogallo
Una facciata storica dietro cui si celano ben quattro mondi diversi. L’International Design Hotel, nel cuore di Lisbona, porta la continua evoluzione che anima la capitale portoghese fin dentro le sue camere, abbinando ognuno dei 4 piani ad un diverso concept legato alla modernità. A seconda dello stato d’animo e delle proprie preferenze è possibile scegliere in quale mondo entrare: urban, tribu, zen, pop. Ogni tema è rappresentato da icone e colori caratteristici: il piano urban è caratterizzato da graffiti, colori forti e contrasti; il piano tribe è caldo, con disegni fantasiosi e strisce colorate; la zona zen si basa sul concetto di armonia e purezza, mentre quella pop colpisce con colori fluorescenti e decorazioni geometriche. Ogni piano è la porta d’accesso ad una realtà alternativa, per provarle tutte basta prenotare!

Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

Cenare negli abissi
Conrad Maldives Rangali Island - Maldive
Annoiati delle solite cene a lume di candela nel ristorante romantico, ma terribilmente noioso? Volate alle Maldive al Conrad Maldives Rangali Island. Oltre ai servizi tipici di tutti i resort maldiviani, come escursioni sulla barriera corallina ed esclusivi trattamenti nella lussuosa spa, qui è possibile cenare in una location che supera anche le più ardite fantasie. Nel primo ristorante in vetro costruito sott’acqua, oltre agli occhi del partner, si possono infatti ammirare migliaia di pesci colorati e perdersi nel blu dell’oceano. Per una cena…indimenticabile!

Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

... Pagina 2/2 ...Per dormire… in una capsula!
Shinjuku Kuyakushomae Capsule Hotel - Tokyo, Giappone
Dormire in una capsula è un’esperienza alquanto insolita che tutti dovrebbero provare almeno una volta nella vita. Non solo per il basso costo, ma anche per vivere un’esperienza completamente diversa dai soliti soggiorni in hotel. Una volta arrivati al Shinjuku Kuyakushomae Capsule Hotel, gli ospiti ricevono un braccialetto numerato che identifica la capsula in cui dormiranno e un armadietto, al cui interno troveranno il necessaire per la notte. L’ambiente è piuttosto spartano, infatti ogni capsula misura 2 metri per 1 e le uniche facilites sono un piccolo televisore, una radio e una lampada. La privacy non è prevista dato che l’ambiente e il bagno sono in comune con gli altri ospiti, ma l’esperienza è certamente…originale.
Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

Come un Pellerossa
The Wigwam Motel - California, USA
Per chi si è sempre chiesto come fosse la vita dei nativi americani, il Wigman Motel è il luogo giusto in cui pernottare. Le camere di questo curioso hotel sono infatti 15 wigman, le originali abitazioni di alcune popolazioni di nativi, e si trovano sulla Route 66, la mitica strada che corre a breve distanza dalla riserva dei Navajo. Nessuna particolare comodità, ma tutti i requisiti per un tuffo nella storia degli Stati Uniti.

Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

Addormentarsi dietro le sbarre!
Langholmen Hotel - Stoccolma, Svezia
Tra i più insoliti desideri c’è spesso quello di vedere da vicino luoghi “proibiti”, come ad esempio un carcere.
Il Langholmen Hotel permette di esaudirlo e di addormentarsi in quelle che, fino a poco tempo fa, erano le celle dei detenuti. Situato nel cuore di Stoccolma, l’hotel ha aperto nel 1986 dopo essere stato attivo per oltre un quarto di secolo come prigione ed aver ospitato i più noti criminali svedesi.
È possibile godersi una cena a lume di candela a base di piatti della tradizione svedese e, per i meno suggestionabili, degustare vini conservati in quella che un tempo era la cella d’isolamento!

Per prenotare visita www.hotels.com o chiama lo 02 914 833 77

A casa dei Flinstones
The Village Cave Hotel - Goreme, Turchia
Un paesaggio lunare, con i profili delle case che emergono direttamente dalla roccia: questo è lo scenario che fa da cornice al Village Cave Hotel. Situato su un’antica formazione rocciosa, l’hotel si inserisce in un ambiente naturale dal fascino unico: la sensazione è quella di tornare all’età della pietra. La relativa assenza di abitanti nei dintorni - la zona è stata abbandonata nel 1950 a causa dell’estrema erosione del terreno - contribuisce a rafforzare l’atmosfera peculiare della location. Il fascino del luogo è innegabile, tanto che nel 1986 è stato riconosciuto Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Fonte: Hotels.com
Ufficio Stampa - Noesis Comunicazione
Visita Hotels.com
 

11 Dicembre 2017 I mercatini di Natale a Toro

Anche Toro, in Molise, ha i suoi mercatini di Natale: giunti ormai alla ...

NOVITA' close