Cerca Hotel al miglior prezzo

Salon du Cheval a El Jadida (Marocco) al via la seconda edizione

Si inaugura il 20 ottobre il Salon du Cheval di El Jadida, giunto quest’anno alla sua seconda edizione. Si tratta della più grande raduno di cavalli del Marocco, che sta consolidando sempre più la sua importanza sia a livello nazionale che internazionale.

La manifestazione gode del Patrocinio di Sua Maestà Mohammed VI, che consapevole del grande significato che i cavalli rivestono nella cultura marocchina, sarà anche presente alla cerimonia inaugurale. La fiera avrà luogo presso l’Ippodromo Son Altesse Royale La Princesse Lala Malika, a El Jadida: un’esposizione di 90.000 metri quadrati (di cui 20.000 coperti), con padiglioni esposizioni che ospiteranno le rappresentanze di tutte le regioni del paese, artigiani, professionisti, e operatori del turismo equestre. La manifestazione si chiuderà il 26 ottobre: in questi sette giorni saranno organizzati concorsi di bestiame, concorsi ippici nazionali, partite di Polo, esibizioni equestri artistiche, presentazioni culturali e scientifiche e sarà anche l’occasione per riscoprire il patrimonio equestre nazionale e le tradizioni ad esso legate.

La scelta di realizzare questo grande evento proprio ad El Jadida non è casuale: questa città infatti, oltre ad ospitare il maggior Ippodromo del paese, fa parte della regione di Doukkala-Abda, le cui tradizioni sono storicamente legate all’uso e all’addestramento di questi animali.
Durante il Salon du Cheval sarà anche possibile assistere al “TBOURIDA”, una sorta di palio tipico del folclore marocchino nel quale i cavalieri sfilano in costumi tradizionali: di particolare impatto sono le selle, molto colorate ed elaborate,e gli stivali dei cavalieri, interamente realizzati a mano.

I numeri- Saranno 62 gli espositori di questa seconda edizione. 260 cavalli saranno impegnati nelle tradizionali esibizioni Tbourida, 286 saranno quelli che parteciperanno alle gare di campionato, mentre 77 esemplari delle più prestigiose razze saranno in esposizione per appassionati e curiosi: si tratta di purosangue arabi, cavalli di razza anglo-araba e berbera.

Fonte: Ente Nazionale per il Turismo del Marocco
Ufficio Stampa D'Antona&Partners - Maria Abbatescianni
Visita Turismomarocco.it
 
  •  
close