Cerca Hotel al miglior prezzo

Thailandia: turisti truffati in aeroporto, massima attenzione!

Alcuni viaggiatori occidentali sono stati coinvolti in una truffa in Tailandia: turisti stranieri sono stati falsamente arrestati negli aeroporti, con l'accusa di furto, e costretti a pagare centinaia o addirittura migliaia di euro per ottenere una finta liberazione in cauzione.

Al momento si ha notizia di cittadini britannici, australiani, irlandesi e danesi tra quei turisti che sono già caduti vittime di questo racket negli aeroporti di Bangkok, con il Ministro dei trasporti Sohpon Zarun che ha ordinato di rafforzare le misure allo scalo di Suvarnabhumi e in tutti gli altri aeroporti di Thailandia. Comunque i casi sembrano limitarsi a Bangkok, e non coinvolgono Phuket come erroneamente riporta la fonte in firma.

Una coppia britannica che è stata coinvolta nel falso fermo di polizia da parte di “alti funzionari” sono stati costretti a pagare circa 7.500 sterline (più o meno 7.000 euro) euro come ''cauzione" per garantire la loro libertà e per le spese di un fantomatico avvocato consultato a loro nome.

Anche un cittadino irlandese ha dichiarato di essere arrestato all'aeroporto e accusato di aver rubato un poco costoso rimmel per occhi. Massima allerta per i turisti quindi, visto che anche l'ambasciata di Danimarca ha dichiarato che uno dei suoi cittadini è stato recentemente sottoposto ad una simile truffa, sempre in aeroporto.
Fonte: news.com.au
  •  

 Pubblicato da il 29/07/2009 - - ® Riproduzione vietata

close