Cerca Hotel al miglior prezzo

Vulcano Chaiten (ChaitÚn) Patagonia, continua l'eruzione

Continua l'intensa eruzione del vulcano Chaiten che dopo un lungo sonno ha improvvisamente iniziato una fase esplosiva il 2 maggio scorso. Notizia di ieri, il villaggio di Chaiten che si trova a ridosso del vulcano, a soli 10 km di distanza, dovrà essere totalmente evacuato dei suoi 4.000 abitanti.

Chaiten è un porto di collegamento tra l'isola di Chiloè e la Patagonia Cilena, e da questa città parte uno dei tratti più spettacolari della Carettera (Carretera) Austral, la mitica strada sterrata che molti turisti europei e del resto del mondo affrontano nel loro viaggio verso il profondo sud della Patagonia, sia in automobile che in moto che in bicicletta. Ma in questo momento è forse consigliabile trovare un percorso alternativo rispetto al passaggio nella zona di Chaiten!

La datazione con la tecnica del radiocarbonio sull' flusso di lava del vulcano Chaitén suggerisce che l'ultima eruzione fu nel 7420 a.C, più o meno 75 anni.
E' quindi dopo più di 9000 anni di silenzio che il vulcano Chaitén nel sud del Cile ha iniziato l'eruzione il 2 maggio scorso.
La colonna Pliniana di cenere e vapore rosa ha raggiunto subito altezze considerevoli in atmosfera, bucando la tropopausa e riversando le sue ceneri in stratosfera.

Per fortuna degli abitanti della zona il vulcano non ha presentato al momento significativi flussi piroclastici, e cioè le famigerate nubi ardenti, ma l'evacuazione si è resa comunque necessaria.
Da un paio di giorni è segnalata la presenza di lava, e quindi l'evoluzione dell'eruzione proseguirà ancora per altri giorni, difficile fare previsioni di quello che potrà accadere.
  •  

 Pubblicato da il 09/05/2008 - 4.032 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close