Cerca Hotel al miglior prezzo

Capanne sugli alberi e itinerari ciclistici Ó velo: le novitÓ green della Francia

Con Bordeaux divenuta Capitale Europea del Turismo Smart, Grenoble insignita del titolo di Capitale verde europea e Deauville che ha ottenuto la certificazione di “Destinazione Innovativa Sostenibile”, la Francia punta sempre più ad affermarsi come destinazione turistica sostenibile e green.

L’impegno nel promuovere e affermare uno stile di viaggio slow, che limiti l’impatto sull’ambiente, è stato costante e continuo in questi anni, come ci ha spiegato il Direttore di Atout France Frédéric Meyer nella presentazione della nuova campagna Explore France 2022, la scorsa settimana a Milano. L’evento, che ha visto la partecipazione del Console Generale di Francia François Revardeaux e di Jean-François Ancora, Direttore SNCF Voyages Italia, ha rappresentato un momento importante di riflessione e di confronto sul tema e un workshop interessante con idee e suggerimenti di viaggio al ritmo della natura e fuori dai percorsi più noti.

Del resto, immaginare un viaggio green in Francia è davvero facile: 27 mila km di ferrovie, 19 mila km di piste ciclabili, oltre 11 parchi nazionali e 54 parchi regionali, 739 prodotti gastronomici garantiti da marchi di qualità (AOP, IGP, AOC), 17 vigneti di fama mondiale, 1500 strutture per alloggiare con marchi di qualità (di cui 190 certificati con l’Ecolabel Europeo), 4000 con il marchio Turismo & Handicap e più di 8000 musei.

Per i gourmand, c’è la Borgogna con la nuova Cité della Gastronomia e del Vino, e la Provenza, attraversata dalla Vallée de la Gastronomie. Per gli amanti della cultura, a Parigi il nuovo Museo Albert Kahn è un luogo immaginifico totalmente immerso nel verde, mentre nell’Hauts de France, Nausicaa, Centro Nazionale del Mare di Boulogne sur Mer, è uno dei più grandi acquari del mondo e un centro di informazione e sensibilizzazione per la salvaguardia di mari e oceani.
Per chi ama muoversi sulle due ruote, i castelli della Valle della Loira sono inseriti in un percorso green della «La Loire à Vélo» e puntano all’ecologia anche per le fonti di energia, eolica e solare. E ancora per gli amanti della natura, ci sono Grande Randonnée spettacolari come la GR736, gran percorso di trekking in Occitanie, lungo il fiume Tarn, dalla sorgente in Lozère ad Albi nel Tarn, attraverso l’Aveyron, e la nuova GT 20 in Corsica, la grande traversata in bicicletta da Cap Corse a Bonifacio.

Anche l’accoglienza diventa sempre più green, dalle capanne sugli alberi nel Villaggio Forestale di Nutchel in Alsazia al nuovo hotel Le Bois des Chambres, totalmente immerso nella natura del Domaine de Chaumont.

Per informazioni, consultare il sito dell'Ente del Turismo francese
#ExploreFrance

  •  

 Pubblicato da il 06/10/2022 - - ® Riproduzione vietata

08 Dicembre 2022 La Grecia nel bicchiere: itinerari e idee ...

Nell’antica mitologia ellenica, il vino è il dono degli dei ...

NOVITA' close