Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pi¨ belle di Corf¨: per bambini e selvagge

Una delle isole greche preferite dai turisti di tutto il mondo, Corfù è un gioiello dalla vegetazione rigogliosa, ricco di bellezze storiche e dai paesini pittoreschi, in cui vivere sia l’atmosfera vivace, spesso legata alla vita notturna, sia una gastronomia locale che ha molto da raccontare. Nella sua capitale, Corfù Town, si trovano innumerevoli tracce di un passato che ha visto il passaggio di popolazioni differenti, dai veneziani, ai francesi, agli inglesi.

Prova ne sono i monumenti, i castelli e le residenze nobili che la impreziosiscono. In questo contesto, il mare delle Isole Ioniche e le paradisiache spiagge giocano un ruolo di primo piano nell’attirare i visitatori. Lidi sabbiosi, calette nascoste, baie di ghiaia e insenature romantiche, Corfù ha una risposta a qualsiasi esigenza. Scopriamo insieme quali sono le spiagge più belle dell’isola, molte delle quali sarebbero da inserire nella classifica delle spiagge più belle della Grecia!

Spiagge Canal d’Amour, nord dell’isola


Situate nei pressi di Sidari, importante centro turistico dell’isola, queste spiagge sono in realtà un susseguirsi di piccole baie che fanno capolino tra la roccia. Il Canale dell’Amore, molto famoso e conosciuto, è un paesaggio naturale creato dalla forza di elementi come vento e mare, che hanno scavato la roccia sino a darle quell’aspetto unico, lunare e particolare che ha oggi. Alcune di queste baie sono completamente libere, mentre altre sono molto bene attrezzate e, alle loro spalle, si trovano un’infinità di bar, taverne e altri punti di interesse. Caratterizzate da sabbia finissima e soffice, il mare antistante è limpido e cristallino, abitato da diverse specie di pesci, ottimo quindi per chi pratica snorkeling. Lungo la strada che lo costeggia, infine, ci sono diversi parcheggi gratuiti.
Selezionate perché: secondo la leggenda, le coppie che nuotano nel Canal d’Amour si ameranno per sempre.

Agios Stefanos Beach, nord dell’isola


Sita nell’omonimo villaggio, questa spiaggia è circondata da montagne e scogliere a strapiombo e la sabbia è una lunghissima distesa bianca, suddivisa tra stabilimenti balneari, resort privati e tratti liberi. Grazie ai fondali bassi e alle acque sempre calme, Agios Stefanos Beach è molto adatta alle famiglie con bambini, anche piccoli. Lungo il lido si trova di tutto: dai ristoranti ai punti ristoro, dai chioschi in cui affittare attrezzature per sport d’acqua alle taverne specializzate in piatti tipici. Sebbene sia sempre molto affollata, non è difficile riuscire a parcheggiare l’auto, grazie ai tantissimi spazi gratuiti che si trovano proprio a ridosso della spiaggia.
Selezionata perché: la parte più a nord dell’Agios Stefanos Beach è riservata a chi vuole praticare naturismo.

Porto Timoni Beach, nord-ovest dell’isola


Nonostante il nome, non si tratta di un porto, ma di due meravigliose calette divise tra di loro da una lingua di terra che funge da “confine” tra le due baie. Non solo il panorama e la location geografica sono davvero meravigliosi, ma anche il mare non scherza. L’acqua è, infatti, limpida e cristallina e le tonalità virano dal verde smeraldo all’azzurro trasparente con, qua e là, alcuni tratti più scuri nei punti in cui affiorano alcuni scogli. Interamente libere e sprovviste di qualsiasi tipi di servizio, non sono adatte alle famiglie che viaggiano con bimbi piccoli, mentre sono un paradiso per chi pratica immersioni. Alle spiagge si arriva attraverso un percorso a piedi di circa 20 minuti, con partenza dalla piazza centrale del villaggio Afionas.
Selezionate perché: sono relativamente sconosciute al turismo di massa e, quindi, ammirare lo spettacolare tramonto qui è ancora più romantico.

Paralia Mirtiotissia, nord-ovest dell’isola


Molto poco conosciuta (anche dai locali!), questa spiaggia è però un piccolo paradiso terrestre. Il mare pulitissimo assomiglia ad un enorme piscina naturale, la sabbia e fine e dorata e il panorama che si gode da qui è davvero unico. Abbracciata da un’altissima scogliera a picco sull’acqua, nonostante sia piuttosto remota, vi si trovano comunque servizi come punto ristoro e noleggio sdraio e ombrelloni, oltre che una porzione completamente libera. Intorno ai tre scogli che affiorano dal mare di fronte alla spiaggia è possibile ammirare diverse specie di pesci variopinti.
Selezionata perché: negli anni ’60 era meta prediletta di hippy e nudisti e, ancora oggi, vi si può respirare quell’atmosfera di libertà e pace.

Paralia Agios Gordios, ovest dell’isola


Molto affollata, soprattutto in estate, questa spiaggia è una delle più famose di Corfù. Ampia e caratterizzata da sabbia dorata, il suo mare è di una bellezza incredibile, pressoché sempre calmo e con fondali che scendono dolcemente verso il mare aperto. Sia libera che attrezzata, in loco si trovano chioschi per noleggiare attrezzature acquatiche, ristorantini tipici, punti ristoro. Di fronte al lido, nel cuore del mare limpido, si erge una roccia di grandi dimensioni a forma di cappello da mago, punto privilegiato per chi pratica snorkeling e desidera ammirare una vivace vita sottomarina. Abbracciata da rocce imponenti punteggiate da uliveti e alberi d’alto fusto, la spiaggia è adatta davvero a tutti.
Selezionata perché: è consigliata agli amanti degli sport d’acqua come immersioni, snorkeling e scooter d’acqua.

Prasoudi Beach, sud-ovest dell’isola


Parte del pittoresco villaggio di Agios Mattheos, questa spiaggia è piuttosto piccola, ma dall’indiscusso fascino. La sabbia ha un caratteristico colore dorato, il mare è molto pulito (ma spesso mosso) e tutto intorno sorgono dolci colline ricche di vegetazione, tra cui piante di ulivo. Sebbene sulla spiaggia ci siano pochissimi servizi (tra cui il noleggio sdraio e ombrelloni), sulla strada antistante si trovano però una taverna tipica e un piccolo punto ristoro.
Selezionata perché: è il lido perfetto per chi vuole riconciliarsi con la natura.

Halikounas Beach, sud-ovest dell’isola


Lunga distesa di sabbia color ocra che divide il mare dal lago di Korission, Halikounas Beach si distende su una lunghezza di 3 km e non è dotata di alcun tipo di servizio ed è perciò consigliabile arrivarci ben forniti di cibo e bevande. Non particolarmente adatta alle famiglie che viaggiano con bimbi molto piccoli, è un paradiso naturale che merita di essere scoperto e vissuto. Alle sue spalle e tutto intorno si trovano una foresta, una laguna e, soprattutto, non vi è traccia di hotel e strutture turistiche. Solo la natura, dunque, vi regna sovrana.
Selezionata perché: le correnti e i venti costanti la rendono meta privilegiata per surfisti.

Issos Beach, sud-ovest dell’isola


Una delle più belle di tutta Corfù, Issos Beach è davvero unica nel suo genere: punteggiata da dune (alcune delle quali alte fino a un metro), mare cristallino e trasparente, inserita nella laguna protetta di Korission, questa spiaggia è stata risparmiata dalla costruzione di hotel e strutture turistiche direttamente in riva al mare, mantenendo così un’aura di purezza e natura incontaminata. Dotata di alcuni servizi come piccoli stabilimenti balneari e un chioschetto in cui acquistare snack e bibite, Issos Beach è per la maggior parte libera. Per chi la osserverà con occhio attento, la spiaggia di Issos e le sue dune ricorderanno alcune delle scene del film di James Bond, Solo per i tuoi occhi. Indubbiamente, comunque, questa spiaggia è ideale per chi cerca pace e relax, lontano da folla e caos. Di fronte alla spiaggia, infine, si trova anche un ampio e comodo parcheggio, pressoché sempre vuoto.
Selezionata perché: è una delle spiagge frequentate da nudisti e da esponenti LGBT.

Marathias Beach, sud-ovest dell’isola


Una lunghissima distesa di sabbia dorata e morbida (2 km), mare cristallino e pulitissimo (da anni viene insignita del riconoscimento di Bandiera Blu), acqua poco profonda: la spiaggia di Marathias è molto indicata per i più piccolini. Servita da stabilimenti balneari, taverne tipiche e ristoranti di cucina locale, Marathias Beach è ideale per chi pratica sport acquatici, snorkeling e immersioni in primis. Gli ampi tratti liberi, poi, sono frequentati anche da turisti che viaggiano con i loro amici a quattro zampe.
Selezionata perché: il tramonto visto da questa spiaggia è assolutamente spettacolare.

Kerasia Beach, est dell’isola


E’ una delle spiagge storiche di Corfù, per tanti motivi. Già nell’antichità veniva usata come punto di approdo e partenza per il trasporto delle ciliegie e sul lido sorgeva un frantoio. Oggi non ha più quella destinazione d’uso e il frantoio è stato ristrutturato e trasformato in una suggestiva taverna. Composta per lo più da sassi, questa piccola baia si trova incastonata tra ulivi secolari, ciliegi e alberi di eucalipto. Il mare è di un meraviglioso color verde smeraldo e i suoi fondali sono abbastanza alti. Per questo motivo, non è indicata per le persone che non sanno nuotare o per i bambini molto piccoli. Dotata di noleggio ombrelloni e sdraio, spogliatoi (gratuiti) e un piccolo negozietto, vi si trovano anche un ristorante e un punto ristoro, oltre ad un parcheggio.
Selezionata perché: i gemista (pomodori ripieni con riso e spezie) proposti dalla taverna sono tra i migliori che si possano assaggiare a Corfù.

Barbati Beach, est dell’isola


Mix di sabbia e sassi, la spiaggia si inserisce in un tratto in cui la costa è molto più frastagliata che altrove, ricchissima di piccole baie e calette. Il mare è eccezionalmente pulito e cristallino, e nelle sue acque quasi si specchiano le montagne retrostanti. Insignita della Bandiera Blu, Barbati Beach è ideale per godere appieno del mare, sia per chi vuole rilassarsi, sia per chi invece desidera lanciarsi in sport acquatici a tutta adrenalina, come il surf o le immersioni, ma anche per chi desidera noleggiare una barca per esplorare i dintorni. Sul lido sono presenti stabilimenti balneari, taverne e punti ristoro, oltre a docce e spogliatoi.
Selezionata perché: questa spiaggia è dog-friendly.

Avlaki Beach, est dell’isola


Il contrasto tra il bianco abbagliante dei sassi e l’azzurro intenso del mare è già di per sé uno spettacolo. Se a ciò si aggiungono i premi ricevuti (come la Bandiera Blu), lo scarso affollamento anche in estate e i servizi a disposizione (lettini, sdraio, ombrelloni, taverne, punti ristoro), si può affermare a ragione che l’Avalli Beach è una delle più indicate per godere appieno del mare. Sul lido si trovano, anche, chioschi di affitto canoe, vele e piccole barche. A circa cinque minuti a piedi, poi, c’è un ampio e comodo parcheggio gratuito.
Selezionata perché: è una delle spiagge più instagrammabili di Corfù.

Bataria Beach, nord-est dell’isola


Ammantata da un paesaggio naturale incontaminato, Bataria Beach si trova compresa tra il monte Pantokrator e dolci colline fitte di ulivi e vigneti. Di piccole dimensioni, anche questa spiaggia è caratterizzata prettamente da ciottoli bianchi levigati dal mare e le acque sono di un incredibile color turchese trasparente. Dotata di stabilimento balneare, un piccolo tratto della spiaggia è stato però lasciato libero. Sempre nei pressi del lido, poi, si trovano sia taverne che punti ristoro, oltre ad alcuni parcheggi gratuiti lungo la strada.
Selezionata perché: è amatissima da chi pratica snorkeling.
  •