Cerca Hotel al miglior prezzo

La zona Ovest di Mauritius Island: come trascorrere la vacanza

Tappa obbligata: la capitale. Musei, mercati, il waterfront, ristoranti, eventi. Port Louis è il cuore pulsante dell’isola di Mauritius. Visitate la vivace città, poi pensate a rilassarvi scendendo verso la costa ovest dell’isola. Potrete seguire un percorso didattico alla scoperta dei molteplici usi della canna da zucchero presso l’Aventure du Sucre o visitare una tipica casa coloniale di proprietà della famiglia del premio Nobel Jean-Marie LeClézio, la Maison Eureka nella zona di Moka. Continuando a scendere lungo la costa, vi imbattete nella spiaggia di Flic en Flac, il cui nome va “vissuto”: deriva infatti dal rumore prodotto camminando sul bagnasciuga.

Fatto questo esperimento, passate a visitare la zona di Tamarin e la sua spiaggia, punto di riferimento per i surfisti e gli amanti del kitesurf. Nel punto più a sud della costa va esplorata la zona delle terre colorate di Chamarel, dove le ceneri di cui è composto il terreno presentano zone verdi, rosse, oro. Lo spettacolo delle terre colorate va abbinato a quello dato dalle vicine cascate a strapiombo sulla rigogliosa vegetazione tropicale: davvero un luogo magico e suggestivo.

Dove mangiare?
Una capitale è una capitale, anche se si trova in una piccola isola tropicale come Mauritius. Port Louis offre ristoranti di ogni tipo in grado di soddisfare anche i palati più difficili. Presso il Caudan Waterfront, è possibile scegliere tra la cucina autentica indiana di Namasté (tel. +230.21.16.710) o i crostacei di Le Capitaine (tel +230.21.30.038 ). Continuando il viaggio lungo la costa ovest, fuori dalla capitale si trova il Domaine Les Pailles (tel. +230631 5097) che ospita una distilleria di rum e quattro ristoranti. Se il vostro sogno invece è pranzare all’ombra di una veranda all’insegna della migliore atmosfera coloniale, non c’è posto migliore per farlo che presso il café della Maison Eureka (tel. +230.43.38.477) che propone piatti creoli, secondo la tradizione. A Chamarel degno di nota è il ristorante L’Alchimiste, all’interno de La Rhumerie de Chamarel. distilleria di rum dove seguire il percorso della produzione di questo rinomato nettare, e deliziare il palato con i sapori di spezie e ortaggi tipici della cucina creola.

Dove andare la sera?
L’indirizzo da non perdere, se siete amanti della buona musica, a ovest dell’isola, nella zona di Flic en Flac, è il Buddha Bar (tel +230 2582527 - ingresso libero, consumazione a partire da 4 Euro circa), la discoteca più in voga del momento a Mauritius. Da segnare anche l’indirizzo di Shots, a poca distanza dal Buddha Bar, sempre sulla Coastal Road di Flic en Flac. Il telefono? La musica e gli shots lo rendono superfluo: scoprite da soli dove si trova!Un indirizzo che non troverete sulle guide è Le Domaine d’Anna (tel: +230 453 96 50), ristorante creolo prediletto dagli isolani: grandi pagode circondate d’acqua, piante lussureggianti e musica dal vivo fanno respirare un’atmosfera molto particolare.

Dove soggiornare?
Al di là dell’offerta alberghiera della capitale, indicata soprattutto per chi viaggia per lavoro, la costa ovest offre numerose sistemazioni di diverso stile. Grandi catene internazionali, fra cui i nuovissimi Sofitel Mauritius L’Imperial Resort & SPA e Le Grand Mauritian del gruppo Starwood. Della catena mauriziana Sun Resorts, lo Sugar Beach Resort , da poco rinnovato, e La Pirogue , ideali per chi viaggia con i bambini.

Scelta alternativa all’hotel, i lodge nel cuore dell’isola. In particolare, nella zona di Chamarel colpisce il melange fra un boutique hotel e il concetto di lodge immersi nella vegetazione: Lakaz Chamarelè una struttura composta da bungalow sparsi tra palme e alberi di mango, cannella e flamboyant, ciascuno arredato in stile diverso, e tutti ricchi di piccoli dettagli chic.
Sempre a ovest, fra le tante strutture facenti parte dell’AHRIM, Les Lataniers Bleus è un piccolo hotel composto da 3 ville che ospitano complessivamente 10 stanze, tutte arredate in stile creolo e affacciate sul mare. Un ambiente familiare dove davvero si respira il concetto di vivre à la mauricienne inteso come piacere di assaporare lentamente i ritmi della giornata.

MTPA - Mauritius Tourism Promotion Authority
Ufficio stampa AIGO
Visita Mauritius-turismo.com
 

  •  

 Pubblicato da il 10/06/2009 - 4.067 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close