Cerca Hotel al miglior prezzo

Il Carnevale di Avola

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Un appuntamento ricorrente che ogni anno anima Avola, la bella cittadina sul golfo di Noto a pochi chilometri a sud di Siracusa. Giorni di festa, di carri infiorati, gruppi mascherati e concorsi di poesie quelli che vanno dal giovedì al martedì grasso – dal 23 al 28 febbraio –, e che si concludono con il rogo del “re carnevale”. Un appuntamento imperdibile tra le feste di carnevale in Sicilia.

Del Carnevale di Avola si parla già negli inizi del Novecento e soprattutto delle maschere che nei giorni di festa erano la principale attrazione della città. C’erano i micheli che avevano il compito di piangere il carnevale morente sul rogo, agitandosi e facendo suonare i sonagli che portavano al collo, i piscaturi con una lunga canna in mano (cimetta) da cui penzolava una castagna disseccata che i monelli facevano a gara ad afferrare. Poi c’erano i ruffiani, i ballarini e i carri ambulanti di poeti dialettali e musici simili a quelli usati dai greci nelle feste in onore di Dioniso e addobbati con ramoscelli di oleandro.

Dal secondo dopoguerra alla fine degli anni cinquanta il Carnevale di Avola si arricchì di una nuova tradizione, una specie di pesca con i numeri della tombola. Gli oggetti in palio erano veramente tra i più disparati, persino animali domestici vivi, specialmente galli, e i pasticciotti, grossi dolci rotondi ripieni di marmellata. Verso la fine degli anni '50 le celebrazioni del carnevale subirono un periodo di crisi, ma dal 1961 hanno ripreso pieno splendore.

Nel pomeriggio del sabato grasso inizia a sfilare per le vie cittadine il pupazzo re carnevale; la domenica si assiste alla grandiosa sfilata di carri allegorici, infiorati gruppi folkloristici, carretti siciliani e maschere; il lunedì è dedicato al carnevale dei bambini e alla recita delle storii, i canti carnascialeschi dei poeti in arrivo da tutta la provincia e per finire il martedì grasso si assiste alle prove finali della gara di poesie dialettali, all’ultima sfilata e al rogo del povero pupazzo re carnevale.

E non dimenticate di assaggiare il piatto tipico del Carnevale di Avola: i “maccarruna ccà ricotta e u sucu”, maccheroni conditi con ricotta e salsa di pomodoro.

Per informazioni sulla manifestazione consultate la pagina facebook dell’evento: mentre per sapere cosa fare in città consigliamo il sito del comune.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Febbraio 2017
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
       
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  

 Pubblicato da il 21/01/2017 - - ® Riproduzione vietata

close