Cerca Hotel al miglior prezzo

Montagne in fiamme: in Tirolo i falò per celebrare il solstizio del 21 giugno

I falò del solstizio che si celebra intorno al 21 giugno, il giorno più lungo dell’anno, costituiscono la tradizione pirica più diffusa dell’arco alpino. I falò del solstizio d’estate affondano le loro radici nell’età pre-cristiana. Già le popolazioni celtiche celebravano anche il solstizio d’estate al pari di tutti gli altri momenti più significativi dell’anno appiccando fuochi sui monti. Questi falò di montagna svolgevano la funzione di un calendario, segnalando il momento opportuno per la semina e il raccolto, l’attività e il riposo, l’invocazione e il ringraziamento degli dei. Infine, queste tradizioni piriche risalgono probabilmente al mito del sole secondo il quale il sole si affatica particolarmente nel superare i momenti di passaggio: per sostenerlo, quindi, gli uomini dovevano accendere dei fuochi.

Una particolarità del Tirolo è rappresentata dai cosiddetti fuochi del Sacro Cuore che vengono appiccati anch’essi nel periodo intorno al solstizio d’estate. La loro origine risale ai tempi della cristianizzazione, quando la Chiesa sostituì la festa del solstizio estivo con la ricorrenza per la nascita di Giovanni Battista il 24 giugno (prima dell’introduzione del calendario gregoriano, il 24 giugno segnava l'apogeo del corso solare, successivamente spostato al 21 giugno) e i fuochi del solstizio assunsero il nome di fuochi di San Giovanni. Questi furono a loro volta sostituiti all’inizio del 19° secolo dalla festa di fuochi del Sacro Cuore di Gesù, in ricordo al voto fatto al Sacro Cuore nel 1796 sulle montagne tirolesi. In quell’anno, infatti, quando le truppe francesi capeggiate da Napoleone I minacciavano la regione, i rappresentanti del Tirolo si riunirono a Bolzano (nell’attuale Alto Adige) per definire la situazione. Decisero di affidare la regione al „Sacro Cuore di Gesù” e di confidare così nell’appoggio del Signore. La proposta fu accettata all’unanimità, i rappresentanti della regione giurarono in nome del popolo di santificare ogni anno la ricorrenza del Sacro Cuore di Gesù. L’alleanza divina non servì a molto, ma ideologicamente sopravvisse ai disordini della guerra. È per questo motivo che i simboli infuocati sono prettamente di natura religiosa, come croci, cuori o le lettere “IHS”.

La regione turistica Tiroler Zugspitzarena si appresta a celebrare la notte più corta dell’anno in modo particolarmente coinvolgente.In numerose località tirolesi si festeggia ampiamente il solstizio estivo. La regione turistica Tiroler Zugspitzarena si appresta a celebrare la notte più corta dell’anno in modo particolarmente coinvolgente. Sulle vette circostanti si appiccano circa 8.000 fuochi con i simboli più disparati, ponendo, così, in risalto la particolare misticità della notte del solstizio (data 20 giugno; http://www.bergfeuer.at). A sbalordire il pubblico ci penserà quest’anno anche il tradizionale falò del solstizio a Fiss (21 giugno). Su una superficie di 300 m², 2000 fiaccole illumineranno la notte con un’artistica immagine pirica, di cui non sveliamo ancora l’entità. La regione del „Kaiserwinkl“ con le località di Kössen, Walchsee, Schwendt e Rettenschöss invita il 20 giugno 2009 alla 6a edizione della festa del solstizio del Kaiserwinkl a Schwendt. A dare il via ai festeggiamenti sarà uno spettacolo di musica tradizionale. Con il calar del buio le vette del Kaisergebirge si presenteranno come un’unica e romantica catena luminosa. „Montagne in fiamme“ s’intitola il programma con cui la regione turistica di St. Johann in Tirol festeggia il solstizio il 20 giugno 2009. Prima dell’accensione dei fuochi di montagna, gruppi musicali e una fiaccolata con una compagnia di Schützen e una banda musicale prepareranno l’atmosfera per il grande evento; anche le funivie di St. Johann parteciperanno ai festeggiamenti offrendo corse notturne speciali per ammirare i fuochi.

Maggiori informazioni: www.tirolo.com
  •  

 Pubblicato da il 25/05/2009 - - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittà World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close