Cerca Hotel al miglior prezzo

Crociera sul fiume Lot in Francia, da Douelle al castello di Cenevieres

Siamo in Francia, la nazione d'Europa, terra di vini prestigiosi, di champagne, di baguette e di croissant, indiscutibile simbolo mondiale di una raffinatezza a 360°, ma non solo. Siamo anche, infatti, nella patria del turismo fluviale, dove da oltre trent'anni i turisti possono percorrere i più disparati itinerari lungo gli storici canali di navigazione e muoversi su alcuni fiumi intrisi di storia, alla scoperta dei tesori dell'entroterra di questa nazione che non smette mai di affascinare.

Tra i più suggestivi ed avventurosi percorsi che è possibile organizzare a bordo delle famose e caratteristiche houseboats, vere e proprie case galleggianti, come suggerisce il nome stesso, dotate di tutti i comfort e di spazi ampi per vivere comodamente le ore di lenta navigazione, c'è sicuramente quello di una crociera sul fiume Lot, nel sud della Francia, che vi permetterà di scoprire una delle zone più selvagge ed incontaminate di tutto il paese. Il Lot è un fiume meraviglioso che propone pareti rocciose, cascate, strette gole, tranquille anse dove fare il bagno a cui si contrappongono villaggi pittoreschi e romantici, città-giardino, antichi ponti, vigneti e scorci naturalistici che costellano il percorso lungo le sue rive.

La navigazione a bordo delle houseboats è adatta a tutti, famiglie numerose o coppie che cercano la solitudine, facile e praticabile in piena autonomia: non è necessaria alcuna patente nautica, in quanto prima dell'imbarco il personale addetto vi mostrerà le operazioni che devono essere effettuate per poter percorrere il fiume in tutta sicurezza ad un'andatura di crociera media di circa 6/8 km all'ora. Potrete decidere quante ore di navigazione fare nel corso della giornata, fino ad un massimo di 5/6, per poter coprire distanze di 35/40 km e dedicare le altre ore alla visita dei paesi che troverete lungo il vostro itinerario. Le chiuse dislocate sul fiume, ingegnosi meccanismi che hanno il compito di colmare i dislivelli naturali del corso d'acqua, rappresenteranno il momento più "avventuroso" della vostra navigazione, ma diventeranno ben presto facili da manovrare e divertenti.
A questo punto non resta che partire. Pronti per una splendida crociera sul fiume Lot?

Douelle-Mercuès
Douelle, cittadina a vocazione commerciale circondata dai famosi vigneti del Quercy, è la base di partenza. Si tratta di uno dei porti fluviali più antichi di questa regione ed ancor oggi conserva questo ruolo centrale. Dirigendovi verso est potrete arrivare al villaggio di Mercuès, in cima al quale svetta l'imponente e magnifico castello, che vanta ben 8 secoli di storia ed è oggi uno dei ristoranti gastronomici più prestigiosi della zona, con una produzione autonoma di ottimi vini, come tante altre aziende della zona. Un attracco al piccolo porto vi permetterà di passeggiare per queste stradine cariche di storia e degustare le specialità enogastronomiche della zona.

Mercuès-Cahors

Nel secondo giorno di navigazione potrete proseguire, sempre verso est, il vostro viaggio verso Cahors, cittadina adagiata su una penisola che merita sicuramente una visita. L'atmosfera è frizzante e fibrillante: mercati, bar, negozi e molta allegria e specialità gastronomiche d'eccellenza, come il tartufo, il foie gras ed il vino rosso autoctono, inebriante e profumato. Nel centro storico svetta, inoltre, la Cattedrale di Saint-Étienne e all'ingresso del paese potrete trovare il ponte fortificato di Valentré, simbolo della città, risalente al XIV secolo, sormontato da ben tre torri, caratteristica che lo rende unico al mondo, tant'è che è stato riconosicuto come Patrimonio Mondiale dall'UNESCO. Immancabile anche una visita ai magifici Giardini Segreti, posti nei quartieri più centrali, famosi perché disegnati secondo la tradizione medievale.

Cahors-Arcambal
Il terzo giorno di navigazione prevede come meta Arcambal, piccolo borgo che propone tanti piccoli castelli medievali e chiese da scoprire passeggiando tra le piccole vie che si arrampicano nel centro storico. Una visita alla locale fabbrica di birra che si trova vicino al fiume, dove potrete gustare un rinfrescante boccale di birra cruda artigianale che rinfrancherà sia il vostro spirito che il vostro palato.

Arcambal-Vers

Vers, altro suggestivo borgo medievale, sarà invece la meta del quarto giorno. Spettacolari scogliere di calcare bianco-grigio ed ocra, cattureranno subito la vostra attenzione, grazie ai giochi di luce particolari creati dai raggi del sole che illuminano e colorano tutte le pareti rocciose. Di notevole impatto architettonico è anche l'acquedotto romano scavato nella roccia, un monumento storico che meriterebbe maggior fama.

Vers-Saint Cirq Lapopie

Forse uno dei più bei villaggi di tutta la valle del Lot è la meta del quinto giorno: Saint Cirq Lapopie. Situato su un'alta collina e risalente al VII secolo d.C., è considerato il villaggio più bello di tutta la Francia. Tetti rossi e case giallo ocra, botteghe di artigiani, veri e propri artisti che san cesellare pregiati oggetti di oreficeria e squisiti accessori in pelle, per un villaggio minuscolo abitato da gente allegra ed accogliente. Merita arrivare fino alle grotte di Pech-Merle, per ammirare le pitture preistoriche scolpite sulle pareti interne delle grotte stesse.

Saint Cirq Lapopie - Cénevières
Ultima tappa Cénevières, piccolissimo villaggio abitato da poco più di 100 persone, ma che propone uno dei più bei castelli rinascimentali della zona. Costruito nel XVI secolo conserva ancora oggi lo sfarzo dell'epoca, grazie ai maestosi affreschi che si possono ancora ammirare sui soffitti delle lussuose stanze.

Salite a bordo della vostra houseboat Le Boat, quindi, trasformatevi in marinai e andate alla scoperta di una delle regioni più affascinanti e suggestive del sud della Francia, per una vacanza da sogno diversa dal solito che rimarrà scolpita nella vostra memoria.
  •  

 Pubblicato da il 13/07/2016 - 779 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close