Cerca Hotel al miglior prezzo

Vacanze in Sudtirolo: con Booking Alto Adige, i veri esperti del territorio

Riguardo al turismo, sembra che sul web oggi non manchi proprio nulla: i portali di prenotazione si succedono alle agenzie, i blog soppiantano le testate giornalistiche, i social network rimpiazzano i servizi fotografici, i navigatori online rendono obsolete le guide cartacee, le recensioni degli opinionisti prendono il posto dei pareri degli esperti e dei consigli della gente del luogo …

Pare che internet sia diventato il mezzo più rapido, efficiente ed aggiornato a cui affidarsi per viaggiare e che gli smartphones possano sostituire nel dialogo le persone.
Purtroppo ci si dimentica che la tecnologia è un mezzo e non il fine di un progresso volto al benessere personale e collettivo.

L’Alto Adige è una delle province più virtuose e all’avanguardia sul territorio italiano, ma con i piedi per terra e saldamente legata alle proprie radici. Se da un lato il Südtirol ha fatto entrare prima nelle valli, poi nei masi e infine nelle stube l’informatica, riconoscendone l’indispensabile efficacia, dall’altro non accetta che questa possa prendere il sopravvento sull’intervento umano, piallando le tante sfaccettature che caratterizzano le diverse regioni.

Grazie a questa lucidità gli altoatesini si sono accorti che in questo sistema c’è una falla. La velocità con cui si può operare sul web non sempre permette di raggiungere i risultati desiderati. Il tempo non è poi così tanto reale quanto lo si dipinge. Le esigenze individuali non vengono sempre comprese e soddisfatte quando dietro gli schermi a muovere le fila sono i freddi algoritmi dei giganti che hanno monopolizzato e globalizzato il mercato del turismo.
Qui nascono i problemi, che interessano la domanda quanto l’offerta: prezzi, provvigioni, fraintendimenti, clausole, condizioni, truffe. Purtroppo non è poi sempre facile risolvere certe dinamiche con interlocutori intermediari e spesso inesperti.

Da un orgoglio tipicamente tirolese, in risposta a queste lacune nasce “Booking Alto Adige”, una piattaforma online locale e indipendente con la quale gli altoatesini vogliono rappresentare di persona il turismo nel luogo che li ha visti nascere. Un portale in cui l’unione degli Albergatori e Pubblici Esercenti (HGV) dell’Alto Adige ci mette la faccia, perché crede nel proprio territorio, nelle strutture ricettive, nei suoi imprenditori … e non ha nessuna intenzione di fare brutta figura!
Per i tirolesi non è mai solo una questione di business quando si parla della loro terra, perché subentra il forte sentimento che li lega ad essa. Da bravi padroni di casa, proprio perché la amano, la tengono in ordine e la conoscono meglio di chiunque altro, vogliono essere loro stessi a ricevere personalmente gli ospiti.

Booking Alto Adige raccoglie le prenotazioni delle oltre 2.000 strutture presenti sul portale, impegnandosi con la massima trasparenza nel garantire le condizioni più vantaggiose per i turisti come per gli albergatori. L’efficienza di questa piattaforma è assicurata da un dialogo continuo con gli esercenti e dalla sua presenza fisica sul territorio, che permette di arricchire l’offerta turistica su diversi fronti grazie alla perfetta conoscenza delle attrattive, degli eventi e delle attività che la provincia di Bolzano offre.

Booking Alto Adige presenta un blog, diviso per aree tematiche, dove confluiscono racconti, aneddoti, itinerari e informazioni di esperti locali e turisti: una miniera di preziose informazioni la cui autorevolezza è testimoniata da un’esperienza diretta.

I dati relativi al portale non lasciano alcun dubbio riguardo la bontà dell’intuizione di Booking Alto Adige.

L’alto gradimento degli utenti, l’esponenziale successo delle prenotazioni, l’aumento delle strutture affiliate e l’entusiasmo con cui le altre regioni guardano a questo nuovo modello di turismo online, confermano l’efficacia dell’approccio altoatesino.
Booking Alto Adige ha trovato l’ingranaggio mancante di un meccanismo quasi perfetto: ha capito l’estrema importanza nel settore turistico del ruolo svolto dalle persone e del legame che esse hanno con il territorio che promuovono.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close