Cerca Hotel al miglior prezzo

Attrezzatura per trekking: tutti gli accessori indispensabli per gli escursionisti

Pagina 1/2

Con la stagione primaverile alle porte ritorna il momento di progettare la propria attività “outdoor” e gli appassionati di trekking e camminate in montagna cominciano a pianificare le proprie vacanze a “tutta natura”. Avventurarsi per sentieri ed ambienti selvaggi non è però cosa da fare senza un minimo di programmazione, e richiede quindi una certa organizzazione: il peso dello zaino diventa un punto fondamentale, e l'obiettivo è quello di ridurre a zero tutto il superfluo, caricando solo le cose veramente indispensabili, e magari qualche gadget di viaggio utile per affrontare le situazioni impreviste!
Ecco allora alcuni consigli per chi vuole praticare il trekking in montagna, senza incorrere in sgradevoli sorprese!

Gps e cartografia dettagliata
E' consigliabile averli entrambi, il primo per la sua indubbia comodità, ed oramai un buon GPS lo troviamo anche a basso costo, ed è incluso nella totalità degli smartphone sul mercato. Se volete però dei GPS veramente performanti, vi consigliamo quelli proposti da Garmin. La mappa topografica ha il vantaggio che non consuma energia, ed è il valido back-up del vostro gps portatile, da utilizzare nel caso di guasti o malfunzionamenti. Ogni escursionista doverebbe essere sempre dotato di una carta topografica della zona in cui andrà a muoversi, ed ovviamente in grado di leggere tutte le informazioni che tale strumento consente di estrapolare! Oppure stanno uscendo dei validi compromessi, come quelle proposte da Tabacco, con cartografie escursionistiche, direttamente sullo smartphone!

Calzature adeguate
L'errore più grande che può commettere un escursionista è quello di non considerare di indossare le scarpe più adatte alla tipologia di terreno che s'incontra. Ma oltre che le caratteristiche litologiche, ha la sua importanza anche il clima, dato che potremo imbatterci sia in temperature basse che precipitazioni abbondanti. In base al fondo più o meno sconnesso, e le massime previste sceglieremo tra calzature alte o con le caviglie scoperte, e in caso di elevate probabilità di precipitazioni sceglieremo dei materiali più o meno impermeabili alla bisogna. Scegliere le scarpe giuste non però facile: trovate qui alcune proposte di scarpe da montagna!

Protezione degli occhi e del viso
In montagna, soprattutto se vi recate in zone con nevai e ghiacciai, i vostri occhi possono soffrire per la luce troppo intenza, e che nasconde l'insidia di una concentrazione maggiore di raggi ultravioletti, pericolosi per la salute dei vostri occhi. In questo caso meglio munirsi di un buon paio di occhiali da sole, e non scordarsi anche una adeguata crema solare, per evitare il problema delle scottature sul viso. per capire quali occhiali vi servono, qui trovate una piccola guida all'acquisto.

... Pagina 2/2 ... Kit di pronto soccorso
Il nostro zaino deve sempre prevedere l'occorrente per delle medicazioni d'urgenza: non sempre abbiamo disponibile una connettività telefonica, e i soccorsi in montagna possono impiegare ore, se non giorni, prima di raggiungervi, se il luogo scelto è piuttosto isolato. Quindi una piccola cassetta deve prevedere, oltre ai classici cerotti, anche del disinfettante, un laccio emostatico, un antistaminico, una pomata contro i traumi, e il necessario per poter immobilizzare un arto in caso di forte trauma.

Acqua e Cibo di scorta
L'acqua è fondamentale, ma il suo peso può risultare una fatica aggiunta al vostro trekking. E' quindi necessario calcolare bene i quantitativi necessari, in base ai dislivelli previsti e le temperature che ci attendono lungo il percorso. Una idea giusta è quella di dotarsi di un potabilizzatore portatile, in modo da poter bere con tranquillità anche direttamente da torrenti o laghi di montagna. Per quanto riguarda il cibo, oramai il mercato offre una serie infinita di integratori e barrette energetiche che consentano di avere scorte supplementari di cibo in pochissimo spazio, e poco pesanti.

Kit di Sopravvivenza
Richiede poco spazio ma può risultare una scelta vincente: per chi si avventura in zone molto remote questo piccolo kit da viaggio può rappresentare un valido aiuto in caso di imprevisti, come perdita dell'orientamento o ritardi forzati per maltempo. Possiede varie funzioni, tra cui quella di poter accendere dei fuochi, da la possibilità di pescare, include un coltellino di qualità, cavo in nylon ed acciaio ed anche una bussola integrata.

Coperta o telo di emergenza
Pesa poco ma in caso di problemi risulta fondamentale, per non soffrire di ipotermia, nel malaugurato caso di dover dormire inaspettatamente all'addiaccio. Se vi procurate uno di queii mantelli isotermici, fatto in una superficie di materiale plastico, rivestita in Mylar (foglio di alluminio) il vostro corpo potrà mantenere una temperatura accettabile anche negli ambienti più freddi. Il mantello poi funziona anche di giorno, dato che la parte riflettente protegge dalla radiazione diretta del sole, mantenendo il corpo più fresco. Ideale quindi per chi deve camminare in luoghi desertici!

 Pubblicato da il 17/03/2014 - 4.651 letture - ® Riproduzione vietata

01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close